Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
27 maggio 2015 3 27 /05 /maggio /2015 04:28
Nove Colli Running 2015. Maurizio Ghidini e la follia della Nove Colli
Nove Colli Running 2015. Maurizio Ghidini e la follia della Nove Colli

Mio figlio e il materiale Oxyburn essenziali per finire quest’avventura da 201,2 km
... ho fatto gli ultimi 30 km come un dannato, recuperando più di 10 posizioni, ad un ritmo impressionante, non so neanche io dove ho trovato tutte quelle energie per correre ancora.
E’ stato un viaggio folle e meraviglioso insieme a mio figlio

Maurizio Ghidini (Cesare Monetti - Ufficio Stampa Oxyburn)

Parli con i ciclisti e ti dicono che è dura, faticosa, lunghissima. Si parte da Cesenatico e si fanno 202 km superando 9 colli. Sono oltre 10.000 a correrla con la bici, eroi vorresti chiamarli.

Poi però pensi che ci sono i runner per la 9 Colli Running. Una pazzia assoluta. La stessa partenza, lo stesso arrivo, gli stessi 9 Colli e gli stessi, infiniti, 202 chilometri.

Qualche centinaio al via, gli ultramaratoneti più duri in circolazione, per una delle ultramaratone più difficili al mondo. E capita anche che qualcuno da lassù decide che deve piovere e fare freddo, decide di complicare le cose, come se già di per sé fossero facili.

In tutto questo c’era anche Oxyburn grazie al capello biondo volante di Ilaria Fossati e al ‘barba nera’ Maurizio Ghidini. Eroi d’altri tempi, guerrieri della notte tra vento e pioggia e gambe da non fermare. Ilaria è una veterana di queste esperienze, ma per Maurizio quasi un ‘debutto’.

E’ una follia questa gara, uno splendido viaggio per me durato 24h47’, di cui 18 le ho passate sotto il diluvio. Quindicesima posizione. Qualcosa fuori dal normale, ma qualcosa che mi ha segnato e insegnato”- queste le prime parole di Ghidini ancora euforico anche se ormai nella quiete casalinga. “E’ stata una gara travaglio, difficile nella sua gestione e forse ho commesso l’errore di partire vestito troppo leggero. Ho preso un po’ di freddo e dopo il 100° km ho iniziato a camminare ed io quando inizio a fare così nelle gare poi vado un po’ in crisi mentale, in depressione. Perché amo correre e non camminare. Sono partito troppo forte, ho dovuto rallentare e far riprendere il mio corpo. E poi devo ringraziare una persona”.

E’ qui che viene fuori il cuore di un ultramaratoneta, che bada alla sostanza delle cose, ed espelle tutto il superfluo: “Devo ringraziare mio figlio Mattia che per la prima volta mi ha seguito dall’inizio alla fine. 21 anni e 24 ore sul furgone a seguirmi, in giro per i colli tra i tornanti nella notte. Alzava la musica, mi parlava. Sembravamo l’A-team per come eravamo organizzati: si fermava, mi sedevo sulla poltroncina girevole, mangiavo, mi cambiavo e ripartivo. Ho tenuto duro per lui e grazie a lui che mi parlava dal finestrino”.

Un figlio che ti segue, la tua parte emozionale che macina chilometri come e più delle gambe: “Credo di avergli insegnato che non si molla mai in quelle 24 ore, ma anche lui mi ha insegnato che una persona, che un figlio, c’è sempre e comunque. Voglio pertanto ringraziarlo pubblicamente. Eravamo io e lui e nessun altro, è stato importante per me”.

E poi c’è stata la gara, i restanti 100 km, la crisi di freddo, quasi l’ipotermia tanto da dover camminare per qualche tempo con piumino e guanti, il non riuscire più a mangiare, finché anche Oxyburn con il suo materiale d’eccellenza ha fatto la differenza.

La maglia a manica 5055 Forty-Two corta e i pantaloncini 5030 Shout mi hanno fatto comunque stare asciutto e nessuna abrasione nonostante decine di ore. Mai avuto bisogno di cambiarmi. Ho solo preferito stare più caldo in seguito indossando i 5035 Rampage e la 5025 Build. Ho apprezzato come non mai questo materiale, portandolo all’estremizzazione dove senti davvero la differenza. Ovviamente avevo manicotti, calze e gli Spyd a compressione”.

E’ finita che ho fatto gli ultimi 30 km come un dannato, recuperando più di 10 posizioni, ad un ritmo impressionante, non so neanche io dove ho trovato tutte quelle energie per correre ancora. E’ stato un viaggio folle e meraviglioso insieme a mio figlio”.

Condividi post

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Comunicato stampa - Ufficio stampa Oxyburn) - in Ultramaratone italiane 2015 Atleti
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche