Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 luglio 2015 4 16 /07 /luglio /2015 05:48
(foto di Maurizio Crispi)(foto di Maurizio Crispi)
(foto di Maurizio Crispi)
(foto di Maurizio Crispi)(foto di Maurizio Crispi)

(foto di Maurizio Crispi)

Si è svolta il 28 giugno 2015 una nuova gara di trail, inclusa nel Circuito Ecotrail Sicilia di cui è stata l'ottava prova.
Si è trattato dell'Etnatrail, sulla distanza di 30 km ee con un dslivello positivo di circa 2000 metri che ha portato i runner sino a 2860 metri di quota.
L'Etnatrail "storica", organizzata da EtnaTrail ASD e in calendario per la fine di luglio, si svolge sul versante Nord dell'Etna e ha la sua area logistica (partenza-arrivo e ristoro finale) in corrispondenza di Piano Provenzana (Linguaglossa).
Non entro nel merito del contenzioso esistente tuttora tra gli organizzatori delle due diverse gare.
Si può soltanto dire che si è trattato di due gare diverse che consentono al trailer che ama l'alta montagna di cogliere scorci totalmente diverse dell'Etna e di affrontare sfide leggermente diverse.
Ma - almeno a me è chiaro - l'Etnatrail di Linguaglossa in programma per il 28 luglio 2015, sarà una "quinta" edizione, mentre l'Etnatrail di Nicolosi-Crateri Silvestri è stata una "prima": mi sembra che non abbia senso persistere in uno sterile braccio di ferro, in cui ciascuno dei due contendenti si contende un giocattolo (che in questo caso è soltanto un nome), gridando "E' mio! E' mio!" e che si potrebbe scendere facilmente ad un compromesso tra gentiluomini (il famoso "gentlemen's agreement" con cui i Britannici risolovono elegantemente una serie di questioni potenzialmente conflittuali, rendendole aconflittuali e neutralizzandole nei loro effetti negativi con un sorriso e con una stretta di mano).
Il nuovo Etnatrail che si sviluppa a partire da un trail più breve che, negli stessi luoghi, è andato in scena l'estate scorsa, ha previsto un circuito di 30 km che ha portato i podisti (partenti dai crateri Silvestri, presso ilo storico Rifugio Sapienza sino a quota 2860 con difficoltà molto intense sia di pendenza sia di terreno e richiedente in tutti i partenti delle grandi abilità tecniche, con un percorso dunque fortemente impegnativo, malgrado la distanza più breve.
Lo storico Etnatrail - come è noto - propone da quando è stata varata la distanza maggiore (64 km) anche due distanze brevi.
Non entro nel merito della divergenza tuttora esistente tra gli organizzatori delle due manifestazioni, rispettivamente l'ASD SportAction, assieme a Rosario Verona, per l'Etnatrail-Nicolosi e l'Etnatrail ASD per l'Etnatrail - Linguaglossa (in attesa che si trovi un accordo chiamamo così le due manifestazioni omonime che, per il resto, sono totalmente differenti l'una dall'altra).
Si tratta di due gare diverse e che, sicuramente, avranno storie differenti e, per amor di pace, converrebbe seppellire il più presto le conflittualità e con loro il tomahawk e fumare assieme il calumet della pace: evenienza che molti dei trailer siciliani accoglierebbero con sollievo.
Infatti, i conflitti e i contrasti non giovano alla causa dello sport e, in questo caso, gettano un'ombra sul cosiddetto "spirito trail" delle origini, se proprio vogliamo riesumare un concetto che sembra essersi un po' appannato ultimamente.
E' saltata subito all'occhio, come espressione della persistenza di un antagonismo che, nello sport, è assolutamente fuori luogo, la massiccia assenza di tutti i runner appartenenti alla compagine Etnatrail ASD che qui, in pratica, si sarebbero trovati a correre quasi a casa propria (anche se alcuni di loro erano presenti in MTB): l'effetto della famose "parole d'ordine" e degli "ordini di scuderie" a cui a tanti Siciiani piace soggiacere (anche se altri Siciliani indicano con il loro comportamento che una via differente é possibile e che si può agire e vivere da uomini liberi).
La manifestazione del 28 giugno per essere una "premiére" è andata bene: ma, ovviamente c'è ancora un margine di miglioramento, per ovviare ad alcuni punti di criticità che sono stati appena sfiorati e superati brillantemente, con una buona misura di sangue freddo e capacità decisionale da parte degli organizzatori:come è stato il caso della "misteriosa" scomparsa delle fettucce segnaletiche in un tratto di percorso (dopo il 20° km) di circa tre chilometri, in una parte del percorso dove la possibilità di sbagliare strada era indubbiamente superata.
L'insidia che si è manifesta all'improvviso è stata superata brillantemente e nessuno si è perso, anche se a causa sua si sono verificati dei ritardi sulla tabella di marcia di alcuni dei runner.
Ma soprattutto, in future edizioni, occorrerà incrementare il personale volontario che presti servizio nei punti più critici del percorso: e questo può avvenire soltanto attraverso un coinvolgimento maggiore del territorio.

Circa 160 sono stati i partenti: di cui, 140 gli iscritti al traill, mentre gli altri avevano aderito al walktrail di 11 km.
Nelle foto (di Maurizio Crispi) i podisti, poco dopo lo start sfilano lungo il bordo di uno dei Crateri Silvestri (a 1986 metri di quota); l'ultima foto della serie mostra un podista in prossimità dell'arrivo, ai Crateri Silvestri.

Foto di Gioacchino Migliore
Foto di Gioacchino MiglioreFoto di Gioacchino MiglioreFoto di Gioacchino Migliore
Foto di Gioacchino MiglioreFoto di Gioacchino Migliore
Foto di Gioacchino MiglioreFoto di Gioacchino MiglioreFoto di Gioacchino Migliore

Foto di Gioacchino Migliore

L'Etnatrail Nicolosi 2015, valevole come 8^ prova del Circuito Ecotrail Sicilia 2015, é andato in scena il 28 giugno 2015, sulla distanza di 30 km ed un dislivello positivo di circa 2000 metri, con il punto sommitale a 2860 metri di quota.
L'Etnatrail Nicolosi si distingue per il fatto di essere disegnato su di un percorso difficile ed impegnativo che richiede da parte dei trailer notevoli abilità tecniche.
Spesso si corre su di un percorso in cui manca perfino il single track e si deve andare - sia in salita sia in discesa - su "ghiaioni" o "sabbioni" lavici, procedendo carponi o aiutandosi con i bastoncini. In altri tratti ci si doveva confrontare con l'attraversamento di pietraie.
L'uso dei bastoncini è di ausilio, ma anche con il loro utilizzo non mancano i passi indietro e le repentine perdite di terreno, per la via della franosità del supporto.
In altri tratti sono previsti passaggi rocciosi, di cui uno in particolare è l'attraversamento della più recente colata lavica sul versante Etna Sud.
Proverbiale quanto a difficoltà rimarrà la descrizione fatta da Aldo Siragusa di un tratto di salita impegnativa in cui in 350 metri lineari, si supera un dislivello positivo di 150 metri.
Solo l'ultimo chilometro e mezzo si sviluppa su asfalto.
L'Etnatrail di Nicolosi con le sue caratteristiche, pur rimanendo all'interno del circuito Ecotrail Sicilia, avrebbe tutti i numeri per essere proposta come una Skyrace.
Agli organizzatori, ovviamente, il compito di raccogliere questa suggestiva ipotesi.
Le immagini video sono - come sempre - di Gioacchino Migliore e danno una testimonianza sggestiva - ma reale - delle difficoltà con cui i trailer di questa prima edizione si sono confrontati.

(Il comunicato stampa finale) Un’avventura straordinaria per i circa duecento amanti della natura che oggi hanno avuto modo di gustare l’esperienza dell’Etnatrail. 30 km di percorso con quasi 2000 metri di dislivello, lungo il Vulcano attivo più alto d’Europa, tra scenari lunari e crateri fumanti, per una giornata di emozioni uniche che ha preso il via fin dalle prime ore del mattino dal Rifugio Sapienza a Nicolosi.
Prova agonistica di corsa ma anche camminate non agonistiche ed escursioni guidate che hanno attraversato il versante sud del Vulcano, tra crateri vecchi e recenti, attraversando scenari unici al mondo, quali la Valle del Bove, la Schiena dell’Asino, ma anche la Torre del Filosofo, con i suoi 2900 metri di altitudine.
A concludere per primo la gara agonistica, valida come ottavo appuntamento del Circuito Ecotrail Sicilia 2015, il genovese Corrado Ramorino, del Gruppo Città di Genova, davanti alla coppia siciliana della ASD No al Doping e alla Droga, Andrea Ragusa ed Enzo Taranto.
Tra le donne vittoria straniera con la svedese Susanne Olvback della ASD Work Out Studio a precedere il duo anche qui siciliano, composto da Cinzia Sonsogno (Podistica Capo d’Orlando) e Lara La Pera (Podistica Misilmeri), giunte all’arrivo mano nella mano in pieno spirito trail.
Grande soddisfazione per l’ottima riuscita dell’evento (per il nome quinto della serie, ma in realtà - quanto a location - primo di una serie), da parte degli organizzatori, l’Etna Free Sport and Emotion, partner nell’occasione dell’ASD Sportaction, società promotrice del Circuito.
Partenariato che verrà riproposto per la sesta edizione dell’Etnatrail, che gli organizzatori hanno già programmata per il 26 giugno del prossimo anno e che si preannuncia ancora più suggestiva.
La carovana del Trail riprenderà la sua marcia il prossimo 11 Luglio con la notturna del Menzel El Emir Night Trail a Misilmeri.
Per ulteriori informazioni www.ecotrailsicilia.it.

Di seguito i link alle gallerie fotografica pubblicate sulla pagina facebook (magazine) "Ultramaratone, Maratone e Dintorni"

Condividi post

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Maurizio Crispi e comunicato stampa a firma di Dario Giliberti) - in Trail. Circuito Ecotrail Sicilia 2015
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche