Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
3 dicembre 2015 4 03 /12 /dicembre /2015 07:02
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose

Si è concluso nella mattinata del 29 novembre 2015, presso il Crowne Plaza Rome - St. Peters il convegno nazionale “Born to run” – i sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona, promosso dal dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento Alfredo Stecchi .

Dopo una colazione ricca ed energizzante con gli alimenti utili alla corsa, la mattinata domenicale si è aperta con una prima sessione teorica. Diversi spunti generali sui sistemi di alimentazione per correre al meglio sono stati quelli forniti da Francesco Fagnani, nutrizionista convenzionato con le Fiamme Gialle e le Fiamme Oro,che ha spiegato i benefici per l'atleta seguendo la giusta ricetta per correre meglio.
Per ricaricarsi – ha detto Fagnani – sono fondamentali alimentazione ed integrazione ”, spiegando nei dettagli l’importanza del pasto di recupero, per chi si allena una o due volte al giorno, ed il vincolo dell’ impegno in base all’orario dell’esercizio fisico. Nel suo intervento, ecco spiegati gliindici glicemici, i quantitativi proteici , il turnover proteico e glucidico, l’apporto degli amminoacidi, il rapporto omega 3/omega 6 per gli acidi grassi. Fagnani si è poi soffermato sull’importanza dell’integrazione nell’ endurance, spiegando la scelta delle bevande le diverse tipologie per l’idratazione e la preidratazione, concludendo che “occorre sempre una corretta alimentazione ed una sana nutrizione, ma senza stress”.

La chiosa finale a ‘Born to Run’, affidata all’ideatore del convegno, coach Alfredo Stecchi, ha visto il personal trainer pugliese illuminare la platea sul tema del benessere del runners e la migliore gestione del tempo di recupero.

Per un benessere generale – ha detto Stecchi - è indispensabile un’attività fisica regolare, un’ alimentazione corretta ed un riposo adeguato. Oltre ai tre parametri fondamentali del triangolo della salute fisica, va poi evidenziato il principio dell'omeostasi , con l’equilibrio degli apparati, digerente e scheletrico e dei sistemi del corpo umano (circolatorio, nervoso, respiratorio, muscolatura). Importantissimo inoltre nutrirsi con alimenti naturali e anche l’essenzialità del riposo. Dopo ossigeno ed acqua, prima del cibo, c’è il sonno tra gli elementi necessari per vivere bene la giornata. Nella persona che corre – ha infine puntualizzato Stecchi - interagiscono stimoli fisici, biologici, psicosociali. Ma in ciascun atleta, di qualsiasi livello, amatoriale o non, deve scattare il meccanismo preferenziale, quello della consapevolezza. Tutto è infatti soggettivo, ed è per questo che il concetto di personalizzazione di un programma di allenamento è fondamentale”.

I runner presenti in sala hanno quindi velocemente indossato tuta e scarpe per passare alla sessione pratica, recandosi nell’adiacente Villa Pamphili, e allenandosi guidati da Alfredo Stecchi e dal mezzofondista Andrea Ceccarelli . Eccezionale coach in una due giorni indimenticabile per tutti gli appassionati del running, che nella giornata di ieri, hanno avuto il privilegio di poter correre nel gruppo ‘Born to Run’ anche con il re delle ultramaratone, il romano Giorgio Calcaterra , tre volte campione iridato nella 100 km.

Per un benessere generale in ogni tipologia di atleta sono indispensabili un’attività fisica regolare, un’alimentazione corretta ed un riposo adeguato”

Alfredo Stecchi, coach

(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)

(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)

Il 28 novembre 2015 è stata la prima giornata capitolina del convegno CSI promosso da Alfredo Stecchi. Presente nelle due sessioni il pluricampione iridato nella 100 km, Giorgio Calcaterra : “La corsa è un piacere, è socializzante. È libertà. Peccato che certi risultati lascino sempre il dubbio che non siano frutto di sola fatica ed allenamento”. Domani chiusura con il nutrizionista delle Fiamme Gialle, Francesco Fagnani e un allenamento finale

“Born to run” – i sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona . È il titolo del convegno nazionale, patrocinato dal Csi, che si tiene a Roma fino a domani – presso il Crowne Plaza Rome - St. Peters. Ricco, pieno di energia e proposte, proprio come l’omonimo disco di Bruce Springsteen che giusto 40 anni fa cambiò il mondo del rock, “Born to Run” si è rivelato nella giornata di apertura come negli auspici, un momento inedito e moderno. Oltre alla teoria ben enunciata questa mattina dagli esperti del settore che sono intervenuti sui sistemi di allenamento per i runner, nel pomeriggio si è poi rapidamente passati alla pratica in gruppo, all’aria aperta, in una Villa Pamphili soleggiata, per testare immediatamente sul campo i consigli ed i segreti degli esperti coach intervenuti al convegno.

Fatica, passione e sudore gli elementi ricorrenti negli interventi mattutini. Subito l’introduzione dell’ideatore del convegno, Alfredo Stecchi , dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento, coach di atleti professionisti e di amatori, che oltre a ricordare i meccanismi di prevenzione e i benefici di tipo salutistico che la corsa può attirare, ha ribadito il concetto di fatica necessaria, citando Pietro Mennea La fatica non è mai sprecata. Soffri, ma sogni”. Antonio Buglione , dell’Università San Raffaele di Roma ha quindi ricordato alla platea l’importanza della valutazione funzionale, neuromuscolare e metabolica, soffermandosi sull'importanza dei test e sulla necessità di conoscere le proprie potenzialità, concludendo con una citazione del Prof. Bosco , luminare nel settore: “Un allenamento senza valutazione è un itinerario senza meta”.
“Tutto parte dal corretto appoggio del piede” è stato invece l’incipit del tecnico federale, Gioacchino Paci , che ha dettagliatamente spiegato, nel suo lungo e molto articolato intervento, le varie fasi del gesto della corsa, le ampiezze del movimento, il gradiente di forza, senza dimenticare le varianti spaziali e temporali nelle modalità esecutive. “Non esiste esercitazione positiva se non è difficoltosa” la conclusione di Paci, che ha passato il testimone ad un maratoneta “speciale” come Antonello Crudo, Direttore Centrale Pensioni dell’INPS, e grande appassionato delle 42 km. “Ho scelto la corsa perché è agli antipodi del mio lavoro, ma ti dà la forza per affrontarlo. La giornata per me inizia al mattino, prestissimo. Arrivare dopo un allenamento in ufficio dà soddisfazione e ti aiuta. È una spinta incredibile. Nella mia corsa c’è estraneazione dalle problematiche, quotidiane, e da essa ottengo grande linfa, stimolo a programmare e a fissare degli obiettivi”.

È toccato al mezzofondista azzurro Andrea Ceccarelli riportare il discorso convegnistico sul training, e sui pilastri dell'allenamento, evidenziando come sia basilare l’organizzazione dell’allenamento tecnico.

In chiusura della mattinata, attesissimo ospite è stato il pluricampione azzurro di ultramaratona, Giorgio Calcaterra , per 10 anni consecutivi vincitore della 100 km del Passatore, e tre volte campione del mondo sulla distanza dei 100km.

Testa e gambe contano entrambe alla pari – ha detto l’ex-tassista, campione della corsa - Si comincia e non ci si deve arrendere mai. Correre deve essere un piacere. Spesso lo diventa e se lo si fa nella giusta maniera ancora meglio, perché si corre più a lungo. La motivazione è qui fondamentale. Correre risulta infatti faticoso. Ma la fatica è momentanea ed io considero il ritiro una macchia, o meglio un punto di non ritorno. Si deve correre in maniera intelligente, con ritmo, pensando che è questione di km, non di fatica. La corsa poi è sport socializzante, bello molte volte anche farlo in compagnia. Mi piace sottolineare anche l’aspetto di fratellanza ed uguaglianza che vi è dentro. Siamo tutti uguali in partenza in una gara. Per questo credo nella corsa come grande strumento di libertà, giustizia e pace. Correrò la prossima di Roma, quella del Giubileo, con queste motivazioni, sempr e in modo onesto. Considero il doping un furto, perché toglie la buona fede nello sport. Alcuni risultati ottenuti ultimamente da alcuni keniani sembrerebbero davvero troppo improbabili e che non siano frutto del solo allenamento. Non tutta ma un po' di voglia me l'hanno tolta, questi campioni che fanno uso di sostanze illecite!”.

La mattina del 29 novembre sarà invece una colazione energizzante con gli alimenti utili alla corsa a far ripartire “Born to Run” al Crowne Plaza Rome - St. Peters .
Al mattino in programma le relazioni del nutrizionista ufficiale del Gruppo Sportivo Guardia di Finanza, Francesco Fagnani , che darà spunti generali sui sistemi di alimentazione per correre e del promotore di ‘Born To Run’, coach Alfredo Stecchi su "Benessere del runner e migliore gestione del tempo di recupero.
Quindi, dopo le ore 10.00 sarà ancora allenamento, di corsa insieme a Villa Pamphili, per concludere una due giorni capitolina, cruciale nell’affermare l’importanza dell’equilibrio negli allenamenti tra regole e trasgressione, utile - per tutti coloro che amano la corsa e intendono personalizzare il proprio allenamento – per testare le proprie capacità aerobiche - muscolari, spaziando dalla corretta alimentazione, ai sistemi preventivi e di recupero.

Condividi post

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicati stampa) - in Convegni - ricerca ed eventi
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Elenco Degli Articoli

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche