Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
1 aprile 2016 5 01 /04 /aprile /2016 19:13
(Foto di Maurizio Crispi, Walktrail di Monte Pellegrino, Palermo, 13 marzo 2016)

(Foto di Maurizio Crispi, Walktrail di Monte Pellegrino, Palermo, 13 marzo 2016)

Salvatore Sulsenti è a un punto di svolta del percorso che ha iniziato all'incirca due anni fa... Camminando e camminando, ha elaborato e costruito un suo progetto che è quello del "Giro di Sicilia a Piedi", un progetto che in questi giorni sta a poco a poco prendendo forma con il cruciale passaggio dall'esercizio di pensiero alla concreta passi.
Nel "Giro di Sicilia Piedi" che prende anche il nome in sigla WUM 1000KM (ovvero Walking Ultra Marathon 1000 km), Salvatore Susenti intende percorrere tutto il periplo della Sicilia in senso antiorario, con tappe giornaliere oscillanti tra 32 km e 43-45 km, nell'arco di tempo di un mese (salvo imprevisti).

Per "Giro di Sicilia" s’intende l’intero periplo della regione percorrendo 1000 km (stima della distanza approssimata) in 31 giorni.
Dal calcolo dei giorni sono, ovviamente, esclusi eventuali imprevisti (ritardi per interruzioni stradali, maltempo, indisposizioni personali). "WUM 1000KM" sta per "Walking Ultra Marathon" (nome che ho dato a questo mio giro di Sicilia perché alcune tappe supereranno il chilometraggio di una maratona), l’intera distanza da coprire verrà percorsa esclusivamente a piedi su manto stradale.

Giro di Sicilia a Piedi (Pagina facebook)

Salvatore Sulsenti è ora alla ricerca di sponsor che lo supportino per tutto ciò che gli sarà necessario: e per il compimento di questa sua impresa vanno bene anche micro-sponsorizzazioni, allo scopo di metterlo in condizione di acquisire tutta l'attrezzatura necessaria e di potere sostenere i costi (in economia) di vitto e pernottamenti.
Salvatore Sulsenti ha bisogno di supporter e di fiancheggiatori, di atleti e walker che in occasione dei suoi passaggi dalle diverse città e cittadine e municipalità toccate dalle sua lunga camminata solitaria con la sua attrezzatura sulla spalle lo affianchino, camminino con lui e lo incoraggino.

 

Tutti possono contribuire (aziende, pubblici esercizi, privati, associazioni di camminatori, enti...) alla realizzazione del periplo della Sicilia a piedi (che prevede una percorrenza di oltre 1000 km); si può essere compagni di questa entusiasmante avventura con donazioni dirette o con offerte in natura (previo accordo, onde evitare duplicati): anche micro-sponsorizzazioni e micro-donazioni, purché siano tante, potranno andare bene.

Salvatore Sulsenti (fonte "Giro di Sicilia a Piedi" - Pagina Facebook)

(Salvatore Sulsenti al termine della sua fatica - Foto di Maurizio Crispi, Walktrail di Monte Pellegrino, Palermo, 13 marzo 2015)

(Salvatore Sulsenti al termine della sua fatica - Foto di Maurizio Crispi, Walktrail di Monte Pellegrino, Palermo, 13 marzo 2015)

In funzione di questo delicato passaggio dalla fase di ideazione a quella concreta del fare, Salvatore Sulsenti ha creato una pagina facebook dedicata (Giro di Sicilia a Piedi) e si accinge anche a creare un blog omonimo che, poi, nella fase di avvicinamento all'impresa e in corso d'opera gli servirà per pubblicare giornalmente degli aggiornamenti sulla sua lunga marcia e l'anticipazione delle due o tre tappe successive in modo tale che chiunque voglia percorrere dei chilometri con lui possa aggregarsi al passaggio.

 

Ma vediamo cosa succedeva un anno fa nella vita del Nostro, quando ancora l'idea del Giro di Sicilia a Piedi non aveva iniziato la sua gestazione...
Ci sono certe idee che hanno bisogno di un tempo per generarsi (o essere generate) e il camminare favorisce il libero flusso del pensiero e nel Cammino nascono le idee e i progetti.

Salvatore Sulsenti18 marzo 2015, mercoledì. Con una temperatura che va fra i 16° ed i 20° comincio a camminare dopo due giorni di “riposo”. È ora di tornare per strada, sempre alla ricerca delle storie che avrà da raccontarmi questo mercoledì. Inizio alle 11:44, inserisco la sveglia alle 13:44 per camminare 2 ore come consueto. Già, come consueto. Non c’è nulla di consueto in un nuovo giorno. Un nuovo giorno ha sempre qualcosa da raccontare. Oggi ho camminato per ben 4 ore consecutive, senza sosta all'infuori di qualche secondo rubato per fare pipì dietro una siepe. 4 ore rappresentano un mio record personale, ma non un mio limite.
Ho in mente di andare oltre. Sono stanco ed un po’ di stretching mi mette al riparo da contrazioni muscolari. Camminando trovo la mia prima storia: un padre e la sua figliola sono seduti sulla spiaggia a giocare con la sabbia, riempendo un secchiello. La seconda storia parla di un signore francese che riporta a casa, in spalla, il suo vecchio cane, stanco della lunga passeggiata. La terza storia: un anziano inglese mi chiama Walker e mi chiede se cammino ogni giorno e quanti chilometri percorro. Rispolvero il mio inglese, rispondo, faccio un figurone da poliglotta, lui mi sorride e ci salutiamo. Colazione: un’arancia, caffè zuccherato. Spuntino 1: un caffè. Pranzo e Spuntino 1: un’arancia, una mela, una pera, un caffè. Cena: riso e pomodori crudi.

19 marzo 2015, giovedì. Ieri ho camminato per 4 ore consecutive, andatura sostenuta e credevo di aver conquistato il mondo. Poi, girovagando sul web, leggo di Rosario Catania, siciliano di Mascalucia (Catania), recordman mondiale di camminata nordica (con i bastoncini da Nordic Walking): 72 ore consecutive! Mi piacerebbe conoscerlo personalmente. Sono le 13.00 e finisco alle 15.00 volutamente cammino con un po’ più di calma. Voglio recuperare. Incontro degli amici che non vedevo da tempo. Colazione: una mela, un caffè. Spuntino 1: un caffè. Pranzo: pasta e lenticchie, ½ bicchiere di vino. Spuntino 2: una pera, formaggio. Cena: pasta e ricotta.

20 marzo 2015, venerdì. Non comincio nemmeno a muovermi che già una piccola storia si affaccia. Mi fermo appena prima di alcune strisce pedonali per far attraversare due scolaretti in grembiule blu e fiocco bianco. Il terzo scolaro, una bambina dai tratti mediterranei ed i capelli arruffati, non si fida di me e decide di non passare. Io le faccio cenno, invitandola con la mano e sorridendole appena per rassicurarla, che può andare tranquilla. Lei attraversa e mi ripaga con un sorriso che non ha prezzo e mi riempie di felicità. E c’è gente che non cammina; a quanti sorrisi rinunceranno e quante storie non saranno mai raccontate? Sono le 13:12 ed inizio, finisco alle 15:12. 19° ed un vento sostenuto aprono la primavera astronomica. Cammino con relativa calma anche se a tratti avrei voglia di forzare l’andatura. Una Chihuahua gioca rincorrendo una pallina rossa calciata dal suo padrone, svogliato ed indaffarato con il suo telefonino. Mi godo, sopraggiungendo, lo spettacolo e, ad appena pochi centimetri dal colosso canino, la pallina sfugge al Chihuahua. Accelero il passo, blocco la pallina rossa e per un istante la cagnetta mi guarda perplessa, cercando di capire se per caso non volessi fuggire con il suo giocattolo. Restituisco la pallina e la cagnetta scappa via tenendo ben ferma, non si sa mai, la sua pallina stretta fra le sue feroci fauci. Meglio tornare a casa. Doccia e pesata di rito. Dopo una lotta fatta di tre risultati diversi, per onestà personale, mi annoto solo il peso maggiore fra i tre: kg.101,1. Colazione una mela, un caffè zuccherato. Spuntino 1: alcuni fagioli borlotti. Pranzo: insalata di riso con fagioli e peperone rosso, ½ bicchiere di vino rosso. Spuntino 2: un po’ di pane appena sfornato. Cena: 3 scatolette piccole di carne in scatola, una tazza di latte e biscotti.

21 marzo 2015, sabato. Vento forte, freddo (con 17°). Come dire: Benvenuta Primavera! Penso di iscrivermi all’Etna Trail, Walk Trail per km 16, che si terrà il 25 luglio. Già, sarà una coincidenza, ma è proprio in questa data che è cominciato. Non è la distanza a preoccuparmi ma i luoghi ed il fatto che sarebbe stata la mia prima volta. Ore 12:23/14:23 poche gocce di pioggia mi bagnano. Cammino, vado avanti e non mi fermo. Finisco ascoltando Barry White. Penso. Sono a casa. Secondo un rituale consolidato negli ultimi mesi compio gesti quotidiani al rientro delle mie camminate. Ho ingoiato della sabbia. Cosa farò quando sarò arrivato a quota kg.85? Mi peso sempre due volte. La prima, piede destro e poi il sinistro; la seconda, piede sinistro e poi il destro. Il risultato di oggi: kg.100,9. Colazione una pera, un caffè amaro. Spuntino 1: un caffè amaro. Pranzo: una banana, pasta (farfalle) con verdura e tonno. Spuntino 2: nulla. Cena: pasta e pomodoro crudo. Spuntino 3: latte e biscotti.

22 marzo 2015, domenica. Comincio a camminare con una temperatura di 20° che successivamente aumenterà fino a 21°: e ciò rende meno fastidioso il vento incessante. Appena giungo al mio punto di partenza un pensiero va alla mia ex ragazza E. Ho saputo che non sta affatto bene con se stessa: per il suo corpo (che a me piaceva tanto) e per ciò che la vita non ha saputo darle. Sono le 12:09 e si inizia. Sempre vento, procedo abbastanza bene. Poca gente fatta eccezione per un gruppo, 50 persone circa, di turisti. Incrocio una ragazza dai tratti fortemente marcati. Capelli lunghi e castani (scuri) con un’accentuata ricrescita portata con disinvoltura. Alla ricerca di qualche minuto d’isolamento, questa ragazza, si siede ed accende un piccolo sigaro: fantastica. Ho finito le mie due ore: sono le 14:09 e me ne torno a casa. Dopo la doccia innesco una lotta con la bilancia che oggi sembra essere alquanto indecisa sul responso: segno di un agognato pre-pensionamento? Alla fine l’ho vinta: kg.100,2. Colazione: una mela, un caffè. Spuntino 1: caffè. Pranzo: pasta con fagioli e ceci e cipolla, un’arancia. Spuntino 2: nulla. Cena: farfalle con verdura e melanzane, 3 biscotti.

23 marzo 2015, lunedì. 20°, sempre vento ma il sapore della bella stagione è dietro l’angolo. Inizio alle 13:00 terminando alle 15:06 con delle fitte diffuse all’addome. Ho dolore alla spalla. L’alluce sinistro è claudicante. Ho il cuore vuoto. Cado a pezzi. Vado avanti, vado a casa. Mi peso diverse volte. Kg. 100,0 ed una scommessa vinta. Cento chili, sempre tanti ma a quota 85 sarà diverso. Colazione: 2 pere (medio-piccole), un caffè amaro. Spuntino 1: pasta e fagioli rimasta in frigo, un caffè. Pranzo: pasta con pomodoro crudo (con tonno e capperi), due cucchiaiate dell’ultima pasta e fagioli. Spuntino 2: nulla. Cena: pasta con pomodoro crudo e tonno.

Condividi post

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Maurizio Crispi / Salvatore Sulsenti) - in Racconti di gara e tributi personali Camminare
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche