Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
12 settembre 2016 1 12 /09 /settembre /2016 08:49
(foto di Maurizio Crispi. Poco prima dello start)

(foto di Maurizio Crispi. Poco prima dello start)

Il sogno di Aldo Siragusa e di Rosario Verona, l'11 settembre 2016, è diventato realtà. Con pochi mezzi, con spirito quasi pionieristico, ma tanta buona volontà e, nello stesso tempo, precisione tecnica (che solo chi corre e che ha fatto esperienza di corsa sulle lunghe distanze) può professare, è andata in scena la prima edizione della Etna Extreme 100 km del Vulcano, in cui i runner hanno compiuto in senso orario il periplo dell'Etna, il vulcano attivo più alto d'Europa, superando 2000 metri di dislivello positivo, quale risultante dei continui saliscendi e delle salitone che punteggiano il percorso.

La partenza della bella manifestazione è avvenuta da Bronte (Catania) sulle pendici occidentali dell'Etna, allo scoccare della mezzanotte, sicchè la gara di 100 km (che, secondo regolamento, concedeva agli atleti partecipanti 20 ore di tempo massimo) si è svolta interamente nella giornata dell'11 settembre.

Una ventina sono stati gli atleti allo start, cui si sono aggiunti una decina per la partenza della 50 km che ha avuto lo start a Milo, esattamente a metà percorso.

Santo Monaco, vincitore della Etna Extreme 100 km del Vulcano 2016.Le condizioni meteo sono state nel complesso buone, anche se non sono mancati momenti di fina pioggerellina, senza tuttavia significativi abbassamenti della temperatura.
Riscontri positivi sono venuti dai finisher. Tutti sono stati soddisfatti della bellezza del percorso, anche se non hanno mancato di rilevare la sua durezza (sia per le salite e il dislivello altimetrico complessivo, sia per la presenza di un tratto di sterrato di circa 7 km dopo il 70° km, sia infine per la presenza di numerosi tratti di basolato di pietra lavica soprattutto nella parte terminale del percorso.
Ma dai volti dei finisher ciò che traspariva erano soprattutto la contentezza e la gioia per aver portato a termina un'impresa podistica da pionieri (ed anche titanica, considerando il dislivello positivo complessivo da superare): e, in effetti, non solo i finisher ma anche tutti gli iscritti a questa prima edizione (compresi in non partiti e inclusi i partecipanti alla gara più breve) verranno premiati dagli organizzatori con il titolo informale di "senatori" della manifestazione e il bonus della gratuità per tutte le successive edizioni che verranno.
Coro unanime di consenso e apprezzamento, dunque, espresso da tutti i partecipanti. Bella la gara, bello (anche se duro il percorso), buona segnaletica, buona organizzazione, anche se - ovviamente - c'è qualcosa da migliorare. E, in questo senso, la conferma viene da Aldo Siragusa che, in premessa, in occasione della presentazione-briefing della manifestazione tenutasi nel tardo pomeriggio della vigilia, ha voluto precisare che si attendeva da parte di tutti critiche costruttive al fine di fare nella successiva edizione.
Il primo a tagliare il traguardo è stato il forte Santo Monaco di Palazzolo Acreide (ASD Polisportiva Placeolum) che da circa tre anni si è lanciato nel mondo delle ultramaratona e che ha concluso la sua lunga corsa solitaria nella piazza principale di Bronte in 10h22'54. Il suo desiderio sarebbe stato quello di concludere sotto le 10 ore e migliorare la sua la sua migliore prestazione, ma - ha precisato - si è dovuto piegare alla durezza del percorso.

Lo hanno seguito Flavio Sortino in 11h14'35) e Enzo Taranto (11h55'35), entrambi della ASD No al Doping e alla Droga di Ragusa.

Quarto, infine, il palermitano Giorgio Cambiano che ha chiuso la sua fatica in 12h35'05.

Due le donne allo start di questa prima edizione della 100 km del Vulcano, la piacentina Maura Debé (F50, Italposte TecnoPower) e la siciliana-tedesca Inge Poidomani (F60, Modipa Athletic Club). La palma della vittoria è spettata a Maura Debè con il crono di 15h48'12 (13^ assoluta), mentre Inge Poidomani ha chiuso la sua fatica in 17h49'34 (17^ in graduatoria assoluta).
Nella parte terminale gli arrivi della 100 si sono succeduti intervallati da quelli degli atleti che hanno corso la 50 km dell'Etna, nove in tutto, partiti invece alle 7.00 del mattino. In questa gara, la vittoria è spettata a Giuseppe Cozzo  (M35) della ASD Maratonina Udinese con il crono di 4h02'43 e alla catanese Elena Cifali (f40, ASD Atletica Sicilia) che ha chiuso la distanza in 5h54'29.
Ma si può affermare, senza ombra di retorica che la vittoria sia stata di tutti i finisher giunti al traguardo.
Non si è registrato alcun ritiro in corso di gara: e questo dato è decisamente rimarchevole, anche se nella parte finale del tempo massimo a disposizione, coloro che sono arrivati con crono dalle 16 ore in su sono stati messi a dura prova da un repentino peggioramento delle condizioni meteo, da pioggia intensa e da un forte abbassamento della temperatura.
Grande ed encomiabile l'impegno dei pochi volontari che, con sovrumani sforzi, hanno adempito a tutte le necessità logistiche lungo il percorso e nel pre-gara.

(foto di Maurizio Crispi. Nelle immagini, gli arrivi di Flavio Sortino, Enzo Taranto e Giorgio Cambiano)
(foto di Maurizio Crispi. Nelle immagini, gli arrivi di Flavio Sortino, Enzo Taranto e Giorgio Cambiano)
(foto di Maurizio Crispi. Nelle immagini, gli arrivi di Flavio Sortino, Enzo Taranto e Giorgio Cambiano)

(foto di Maurizio Crispi. Nelle immagini, gli arrivi di Flavio Sortino, Enzo Taranto e Giorgio Cambiano)

Quella che segue è la classifica dei finisher di questa prima edizione della 100 km del Vulcano (19 i finisher e 22 gli iscritti. Allo start sono stati in venti, ma Salvatore Crudo, a causa di un infortunio, siè dovuto ritirare poco dopo)
 

  1. 371 MONACO SANTO MM45 1 ASD PLACEOLUM ITA 10:22:54
  2. 364 SORTINO FLAVIO MM50 1 ASD NO AL DOPING E ALLA DROGA ITA 11:14:35
  3. 369 TARANTO ENZO MM45 2 ASD NO AL DOPING E ALLA DROGA ITA 11:55:32
  4. 374 CAMBIANO GIORGIO MM50 2 ASD SPORTACTION ITA 12:35:05
  5. 365 GIACCONE SALVATORE MM50 3 ASD NO AL DOPING E ALLA DROGA ITA 13:30:24
  6. 370 TIDONA ENZO MM40 1 ASD NO AL DOPING E ALLA DROGA ITA 13:53:36
  7. 376 PANEBIANCO SALVATORE MM55 1 A.S.D. PODISTICA JONIA GIARRE ITA 13:53:37
  8. 379 FERRO VINCENZO MM50 4 ETNA TRAIL ASD ITA 14:16:58
  9. 366 CASSARINO ANGELO MM45 3 ASD NO AL DOPING E ALLA DROGA ITA 15:23:56
  10. 375 PECUNIA VINCENZO MM60 1 GS ATLETICA MAZARA ITA 15:30:36
  11. 360 CARRUBA LUCIANO MM45 4 ASD TRACK CLUB MASTER CL ITA 15:30:37
  12. 378 RANNO MICHELE MM45 5 ASD ATLETICA SICILIA ITA 15:44:30
  13. 361 DEBE' MAURA MF50 1 ITALPOSE TECNOPOWER ITA 15:48:12
  14. 373 SABATINO DAVIDE MM35 1 ASD NATURA E SPORT MADONIE ITA 16:23:31
  15. 367 OCCHIPINTI AMALCHIDE MM40 2 ASD NO AL DOPING E ALLA DROGA ITA 16:41:58
  16. 362 TRIGLIA LUIGI MM55 2 ASD PODISTICA MESSINA ITA 17:31:12
  17. 363 POIDOMANI INGE MF60 1 MODIPA ATHLETIC CLUB ITA 17:49:34
  18. 368 ALTAMURA VINCENZO MM45 6 ACSI ITA 17:53:54
  19. 372 CARPINTERI ROSARIO MM45 7 ASD ATLETICA PALAZZOLO ITA 18:16:06

Condividi post

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Maurizio Crispi. Articolo e foto) - in Ultramaratone italiane 2016 Podismo siciliano su strada
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche