Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
28 febbraio 2014 5 28 /02 /febbraio /2014 06:45

Nulla accade per caso! Una lunga riflessione di Elena Cifali sulle motivazioni e sulla volontà(Elena Cifali) Qualche sera fa mi trovavo ospite di un incontro organizzato dal Nordic Walker Rosario Catania per capire quale sia lo stato dei lavori per il tentativo di Guinness Word Record delle 72h continue che egli si prepara ad abbattere.

In notevole ritardo, a causa di un impegno di lavoro, mi siedo quando la discussione è già iniziata da tempo.

Pochi istanti mi sono bastati per capire che “gli addetti” ai lavori sanno tutti di cosa si sta parlando ed ognuno di loro ha un compito specifico.

Ad un certo punto una domanda mi lascia sorpresa: Rosario, cosa ti spinge a tentare di rimanere sveglio ed in cammino per 72 ore consecutive ? Insomma, perché lo fai?

Bella domanda! Già, perché lo fa?

Da questo momento in poi e per alcuni interminabili istanti tutto attorno a me si è fermato o forse ha preso a girare, diventando un vortice che risucchia via ogni mio pensiero.

La domanda rimbalza su di me:“Perché lo fai, Elena?”

Questa è la stessa domanda che spesso mi sono sentita fare prima, durante e dopo le mie gare ultra. Non nego che spesso, mentre affronto decine e decine di chilometri di corsa me la pongo io stessa.

La domanda che hanno posto a Rosario mi ha catapultato in un mondo tutto mio e finisco con l'assentarmi a tal punto da non ascoltare la risposta che lui da ai suoi interlocutori.

 Perché lo fai ? Perché lo fai ? Perché lo fai ?

Elena, perché lo fai?

Perché correre di giorno e di notte, per ore ed ore, 4, 5, 8, 10, 12, 14 ore consecutivamente macinando chilometri e chilometri senza mai fermarsi?

Perché?

Ecco il mio perché!

Perché il mondo che conosco non è tutto rose e fiori,

Perché ho tanti amici ma conosco tante persone davvero ostili.

Perché sono una persona forte, ma la vita continua a mettermi in ginocchio, colpendo duro allo stomaco, ed io incasso ma non posso pensare di restare in terra.

Ed allora, quando i pugni diventano davvero forti, bisogna resistere, andare avanti.

Solo così si vince!

Il dolore è come la fatica: è momentaneo !

Dolore e fatica possono durare un’ora, un giorno o anche un anno, ma alla fine si attenueranno e spariranno.

E allora, a quel punto, qualcos’altro prenderà il loro posto: la soddisfazione, la gioia, la gloria !

Ma se mollo - anche per un solo istante - la mia sconfitta durerà per sempre.

Quando affronto queste sfide il margine di errore è davvero piccolo. Basta un passo troppo veloce o eccessivamente lento per non farcela, un passo troppo lungo o troppo corto per farmi inciampare su quella pietra.

Resto concentrata, sempre, tutto intorno a me c'è quello spazio di cui ho bisogno per soddisfarmi.

Ogni chilometro è un cambio di gioco, ogni minuto, ogni secondo diventano quel sogno che deve avverarsi.

Il gioco diventa quel sogno che devo proteggere!

A volte, chi prima di me ha tentato e non è riuscito, mi dice “Non ce la puoi fare, hai un limite anche tu”. Ed invece, io non permetterò mai che la loro sconfitta diventi la mia sconfitta.

Se desidero qualcosa, se ho un sogno io vado e me lo prendo. Non ci sono discussioni!

Non ho paura di fallire, ma rispetto la fatica e le difficoltà del lavoro che mi porteranno fino in cima.

Da sempre il momento più difficile consiste nella capacità di prendere decisioni. Correre o camminare, camminare o fermarsi.

E' in questo istante che mi ricordo che sognare significa credere che qualcosa di diverso, di grande, di importante può accadere.

Nulla accade per caso! Una lunga riflessione di Elena Cifali sulle motivazioni e sulla volontàC’è chi dice che non può farcela e chi, come me, dice che può farcela.
In fondo abbiamo ragione entrambi. Affinché si abbia successo (arrivare alla conclusione di un'impresa, ma anche stabilire un record) bisogna che lo si desideri davvero tanto.
Non lo si può volere solo un po’!

Bisogna sognare di volare alto!

Bisogna volerlo fino in fondo ciò che si vuole, così come si desidera vivere tutto sino in fondo, bevendo tutto - sino all'ultima goccia - il calice della vita.

Non si può pretendere di vincere, se si desidera dormire e se si cede a questo desiderio.

Il nemico peggiore è il senso di inadeguatezza che inevitabilmente arriva assieme alla depressione, alla frustrazione della fatica.

Nessuno è "potente" oltre misura, esiste un limite per ciascuno di noi: il mio sta nel raggiungere la mia ombra che il sole proietta avanti a me alle prime luci dell’alba, dopo un’intera notte di corsa.

Quell'ombra che io voglio raggiungere, distendomi nella notte, diventa la mia luce ed allora niente più può spaventarmi.

Spesso, quando tutto diventa nero attorno a me, scavo e scavo in profondità, scavo profondo e mi chiedo chi sono. Chi voglio essere?

Devo capire cosa mi rende felice e non mi importa quanto io possa sembrare folle o scriteriata agli occhi delle altre persone.

Ognuno di noi deve fare una scelta, deve decidere.

Ognuno di noi deve decidere cosa succederà nella propria vita, chi sta diventando e come ha intenzione di realizzare i propri sogni.

,Basta solo decidere!

Perché no? Perché non potrei farlo? Perché non potrei riuscirci?

Solo io potrei diventare il maggior ostacolo alla mia riuscita.

Dopotutto basta solo non fermarsi ed andare avanti. Un passo dopo l'altro.
Ma tutto dipende da quanto tempo posso resistere per andare avanti !

Ed allora alzati Elena, corri, cammina ma non arrenderti mai !

Posso restare qui, tra le lenzuola, dentro questo letto, oppure posso lottare a mio modo per guardare in faccia il sole che sorge e che fa luce.

La corsa può essere tutto o niente, può farti precipitare all’infermo o elevarti al paradiso.

Un passo alla volta, solo un piccolo passo alla volta…

Il successo non arriva, si costruisce col sacrificio.
Il successo delle proprie imprese si studia a tavolino. Tanti non hanno successo perché quando si stancano si arrendono. Perché perdono di vista la meta, perché si distraggono.

Anche il talento naturale viene fuori da un individuo solo dopo ore ed ore di allenamento, di duro lavoro.

Questo significa rendere migliore la propria vita e forse anche quella di qualcun altro.

Non spreco il mio tempo. Non piango di fatica, piango perché voglio andare avanti !

Solo se so quello che valgo posso capire ciò che voglio e lottare per andarmelo a prendere. Però, devo essere disposta ad incassare colpi su colpi. Non posso permettermi di alzare il dito e puntare qualcuno o qualcosa per dire che è colpa sua.

I vigliacchi non mi sono mai piaciuti.

Posso essere meglio di così! Sì, posso essere molto meglio di così!

Ogni giorno è il mio giorno nuovo, e il mio compito è quello di uscire e dimostrare che sono ogni volta una persona nuova.

Ora! Adesso!

Devo mostrare quanto sono grande, quanto sono capace!
E’ questo il potere della mente, è questo il potere della persona. E’ il potere di creare stimoli, sogni, adrenalina, felicità.

Tutti abbiamo il potere di rendere la nostra vita libera e bella.

Tutto possiamo realizzare la nostra vita e renderla una meravigliosa avventura.

Ora! Adesso !

I limiti, come le paure, sono spesso solo un’illusione, un cattivo miraggio.

Cosa ho intenzione di fare?

Lo scoprirete!

Perché lo faccio?

Ve l’ho già detto!

 

Un videoclip che ha ispirato Elena Cifali, nella scrittura di questo pezzo.


 

Condividi post

Repost 0
Published by Elena Cifali - Ultramaratone, maratone e dintorni - in Poesie - sogni e visioni
scrivi un commento

commenti

Maureen Simpson 02/28/2014 16:53

Beautiful! A lovely bit of writing, as always! Full of ‘chutzpah'!
I love the bit about how in running we continually make decisions - like to get up in the morning and run, to run instead of walk, to keep going, to strive to run further, to not give up etc.
I think it is true that seemingly ‘little’ decisions like putting one foot in front of the other, are really also BIG decisions because they are the decisions that define our day to day lives and
make us grow, and we look upwards and forward, and we look for new tracks and roads to run on. (that’s why I think running is such a great thing for kids, and a wonderful grounding for dealing with
life, at least that’s how its been for me!)
I also like what you say about shadows and digging deep.
It reminds me, some of my most memorable and powerful memories I’ve had in running ultras is when you run through the night and then after some hours, you watch the sun rise and you run into this
new fresh sunshine, and eventually you then take off your torch, and it’s a new day, and you’ve utterly, with all the senses, one of the most fundamental elements of nature (I suppose it is like
nature’s version of making the decision to put one foot in front of the other!) I cant do it justice in words, but you know what I mean!! Brava Elena!!

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche