Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
7 gennaio 2014 2 07 /01 /gennaio /2014 23:07

Sogni di runner. Scassau a Muntagna (Elena Cifali) I sogni spesso rivelano le nostre personali passioni ed ossessioni. Chi corre si ritrova spesso a sognare. Ma anche c'è da da dire che chi corre, mentre sta correndo, sogna. Potrebbe crearsi in ciò una situazione di indecidibilità, come nel caso del famoso "sogno della farfalla", più volte citato: "Il saggio cinese Chuang-Tzu sognò di essere una farfalla. Quando si svegliò si ritrovo a riflettere se aveva veramente sognato di essere una farfalla o se, invece, era una farfalla che stava sognando di essere un uomo...".
Ma i sogni in cui compaiono le nostre passioni rivelano anche qualcosa sulle profonde motivazioni interiori di quella passione. Ad esempio, in questo sogno raccontato in maniera accativante da Elena Cifali, quasi fosse un racconto o lo script per un film, ci sono molti degli elementi che entrano nella passione di Elena per la corsa. L'Etna, innanzitutto, affascinante e, nel tempo stesso, minaccioso.
E poi quel motivo che fa sempre da sottile filo rosso che collega le esperienze di corsa di molti di noi e che è rappresentato dall'idea che correre spesso ci salva la vita, materialmente in alcuni casi, e in altri casi psicologicamente o anche, in definitiva, spiritualmente, poichè attraverso la pratica quotidiana si costruisce una propria personale "religione" della mente.
La fuga descritta da Elena dalla squassante eruzione dell'Etna adirato, in più, assume i toni dell'epopea e mi fa pensare a quella di Enea con il suo pargoletto e il padre Anchise sulle sue spalle da Troia in fiamme.

(Elena Cifali) Qualcuno mi avvisa urlando “Scassau a Muntagna, scassau a Montagna!”

Com’è possibile?

Non ho sentito nessun boato, nessun botto che mi facesse intuire che l’Etna fosse in eruzione.

Apro il balcone di casa e volgo lo sguardo a nord. Non credo a ciò che vedo. Resto dapprima impietrita con la bocca aperta, poi mi sento mancare e finisco in ginocchio.

Mi risollevo e rientro dentro casa, non devo permettere al terrore di avere il sopravvento, mi serve un’idea.

L’Etna è in eruzione, una delle più importanti e disastrose della storia. Una porzione del vulcano è collassata su se stessa, la Valle del Bove non esiste più, è sprofondata per alcuni chilometri.

Torno fuori: devo avere cognizione di cosa sta succedendo realmente.

Davanti ai miei occhi una quantità impressionante di pietra lavica si stacca e travolge tutto ciò che sta sotto, scivola a valle portando con se case, alberi, automobili, non lascia scampo a niente e nessuno.

Un’automobile bianca sfreccia senza conducente sotto il mio balcone, mi aspetto di sentire da un momento all’altro il rumore del suo schianto contro il muro di cinta della mia abitazione ma non sento nulla, forse ha trovato un varco e sta proseguendo la sua corsa.

Riconosco uno degli edifici di Rifugio Sapienza che è stato trascinato fino dentro Nicolosi, uno scivolone di almeno una decina di chilometri.

Davanti a me tutte le case sono piegate all’indietro oppure di fianco, come alberi investiti da forti folate di vento.

La gente urla disperata.

Le strade non esistono più, sono completamente deformate ed impraticabili con i mezzi su ruote.

Solo casa mia è integra, intatta, ogni cosa a suo posto.

Apro la porta per permettere a Thelma di scappare, lei si precipita giù per le scale abbaiando, poi d’improvviso si volta e non vedendomi arrivare torna su per poi sparire nel nulla.

Devo pensare a cosa fare e devo farlo in fretta.

Tento di chiamare qualcuno col cellulare ma le linee sono isolate.

Squilla però il telefono di casa, è mia zia da Como: “Elena, dovete scappare, al telegiornale dicono che sarete seppelliti, è colpa del gas metano. Dovete scappare a Catania o meglio a Siracusa”.

Metto giù la cornetta.

Cosa c’entra il metano?

Guardo ancora una volta fuori e lo spettacolo si fa ancora più terrificante: una colonna di fumo e cenere alta alcuni chilometri sta oscurando il cielo, tra poco caleranno le tenebre e saremo sotterrati dalla cenere vulcanica.

Mi sfilo il pigiama ed inizio a vestirmi. Mi vesto da runner con calzamaglia, maglietta termica e camel-back. Se mi metto a correre in un’ora e mezza riesco a raggiungere Catania e mettermi in salvo, male che vada proseguo la mia corsa fino a Siracusa, so di potercela fare, sono allenatissima per le lunghe distanze.

Allaccio le scarpette e stringo lo zaino al petto pronta per partire.

Mi giro e vedo mio figlio e mio marito, fermi immobili davanti a me.

Devo cambiare strategia, loro non sono in grado di correre, neppure per i 16 km che mi separano da Catania. Un forte senso di angoscia e di terrore si mescolano, temo che tra poco la massa di pietra lavica possa raggiungere anche casa mia.

Arrivano i miei vicini di casa con i loro bimbi piccolissimi, casa mia si è trasformata, non ci sono più i miei mobili ed i miei oggetti, solo grandi stanze dipinte d’azzurro che si rimescolano di continuo cambiando forma e dimensioni.

Salgo in piedi su di un tavolo cercando di attirare l’attenzione ed inizio ad urlare che dobbiamo “correre” via, verso il mare.

Correre, correre, correre …. Mi sentite?

Sono troppo spaventati e nessuno di loro parla, tutti muti e fermi come statue di cera.

Sento il suono di una sirena che proviene dalla strada. Il suono si fa sempre più vicino e sempre più forte, non lo sopporto più è diventato assordante ….

E … apro gli occhi, la sveglia sul comodino suona, mi trovo sudata fradicia e con i piedi penzoloni giù dal letto.
Sono le otto del mattino e stranamente oggi non devo andare a correre …

 

 

 

 

Foto di Alessandro Lo Piccolo

 

Condividi post

Repost 0
Published by Elena Cifali - Ultramaratone, maratone e dintorni - in Poesie - sogni e visioni
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche