Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
16 aprile 2012 1 16 /04 /aprile /2012 00:11

DSC05367.JPGDominio africano al 29° Vivicittà di Palermo: vince Talam, mentre tra le donne, a sorpresa, si registra il successo della Prestigiacomo. Tutto secondo pronostico nella gara palermitana che si è corsa questa mattina sulla classica distanza dei 12 km. Il keniano ha tagliato il traguardo in 37'23” superando il ruandese Simukeka ed il marocchino Hamad. Maria Grazia Prestigiacomo del Cus Palermo è profeta in patria. Record di partenti alla competitiva: 1050 al via.

Palermo, 15 aprile 2012 – Pronostici rispettati nella ventinovesima edizione del Vivicittà palermitano. Dominio africano doveva essere e dominio africano è stato.
Il keniano Abraham Talam con il tempo di 37'23” ha tagliato per primo il traguardo di piazza Verdi vincendo al suo esordio in città la corsa podistica internazionale di 12 km organizzata come sempre dalla UISP che, a Palermo, è legata alla seconda edizione del Memorial Mario Bignone
Dietro di lui il ruandese Jean Baptiste Simukeka ad appena due secondi. Più staccato, il marocchino Bibì Hamad, sul gradino più basso del podio grazie al crono di 38'07”.

DSC05622Primo degli italiani, il palermitano Marcello Marcianò della Polisportiva Atletica Benevento, quarto in 38'41”, A seguire il giovane Raffaele Bronzolino, (classe '90) del Cus Palermo.
La gara, che ha risentito un po' il vento che ha soffiato forte in mattinata, ha subito visto i tre favoriti fare il vuoto fin dalle prime battute. Al primo giro, Talam e Simukeka erano fianco a fianco con Hamad ad una decina di secondi più indietro.
Copione simile nella seconda tornata ma con un distacco del duo di testa maggiore, mentre lo sprint finale non aveva storia con Talam più fresco nel rettilineo di piazza Verdi.
“Era la prima volta a Palermo – spiega a fine gara il keniano – ed ho vinto una gara corsa su circuito  piuttosto tecnico con molte curve. Sono stato disturbato dal vento ma è andato tutto benissimo nonostante soffiasse forte”.
A vincere la classifica compensata di tutte e 40 le città italiane in cui si è corso il Vivicittà è il keniano Paul Tiongik che, a Pescara, ha chiuso la prova in 35'14”. Secondo posto per l'italiano Daniele D'Onofrio, che sempre a Pescara ha terminato in 35'16”. Terzo posto per il keniano Solomon Kirwa Yego che ha vinto ad Ancona in 35'44”.

DSC05730MARIA GRAZIA PRESTIGIACOMO DOMINA TRA LE DONNE. I pronostici volevano una sfida a due tra Barbara Bennici (Freezone Catania) ed Elisabetta Bella (L'Atleta Palermo). Invece, a dispetto delle previsioni e piuttosto a sorpresa, ha vinto lei, Maria Grazia Prestigiacomo del Cus Palermo.

Una vittoria autoritaria quella della giovane podista siciliana che in 47'44” si è aggiudicata la manifestazione con oltre un minuto di vantaggio su Barbara Bennici (48'47”) e su Elisabetta Bella (48'57”).
Un acuto importante quello della palermitana, in testa fin dalle prime battute, che l'anno scorso ha vinto ben quattro titoli nazionali nelle varie specialità del triathlon. Per l'esattezza campionato italiano universitario a Bari; quello assoluto a Treviso; il tricolore di duathlon e di acquathlon.
“Vincere a Palermo, tra le strade che conosco e davanti al pubblico di casa, è una bella sensazione – spiega la Pretigiacomo al termine della sua fatica – ed in futuro proverò a migliorare questi risultati. Ho altri obiettivi in questa stagione”.

DSC05281IL RECORD DI ISCRITTI IN CITTA'. La ventinovesima edizione del Vivicittà palermitano va agli archivi con un record importante. Sono stati in 1050, infatti, a prendere il via alla gara competitiva internazionale che come sempre è partita alle 10,30 da piazza Verdi, di fronte al teatro Massimo, dal segnale radio Rai del GR1 contemporaneamente alle altre città italiane e straniere. Gli atleti hanno poi attraversato le vie del centro storico.
“E' motivo di orgoglio – sottolinea Gioacchino Guagliardito, presidente provinciale della Uisp – aver portato al termine questa edizione che ci ha regalato l'ennesima giornata di sport adatto a tutti. Una bella e massiccia presenza con 1050 partenti. In più, il tempo ha retto, contrariamente alle previsioni meteo. Ha vinto ancora una volta lo sport e di questo non possiamo che essere felici”.

UN MINUTO DI SILENZIO PER ROSARIO DAIDONE E PER PIERMARIO MOROSINI. Prima dello start della gara competitiva, è stato osservato un minuto di silenzio per ricordare due giovani. Oltre al calciatore Piermario Morosini, sfortunato centrocampista del Livorno morto ieri durante la partita dei labronici a Pescara per il campionato di serie B, la Uisp provinciale ha voluto ricordare Rosario Daidone, scomparso ad inizio aprile a seguito di un male incurabile.
Daidone aveva vinto l'edizione del Vivicittà del 1999. A ricordarlo era presente la moglie, Cinzia Stancampiano alla quale la UISP ha anche consegnato il pettorale numero 1. Toccanti le sue parole.
“Ho un ricordo particolare proprio al Vivicittà – spiega la vedova – perché su queste strade è nato il nostro amore. Ricordo quando correvamo assieme: era lui che mi tirava le volate”.
Per tutti i suoi giovani atleti, Rosario Daidone era come un secondo papà, un punto di riferimento. La signora Stancampiano ha anche premiato il vincitore della gara competitiva. 

DSC05238LA NON COMPETITIVA E GLI ALTRI EVENTI. Classico prologo prima dell'evento Internazionale di 12 km con la non competitiva di 3 km che ha visto alla partenza tanti bambini e le famiglie.
La Banda musicale di Favignana ha allietato prima e dopo i presenti a piazza Verdi suonando prima il Silenzio in memoria del calciatore Morosini, di Rosario Daidone e di Mario Bignone, capo della sezione Catturandi della Polizia di Stato di Palermo scomparso prematuramente due anni fa; e successivamente l'Inno di Mameli prima della premiazione. Durante, invece, ha suonato il proprio repertorio.
Momenti di svago anche per i più piccoli con i campi sportivi montati a piazza Verdi. Le attività sportive sono state gestite dagli studenti della facoltà di Scienze della Motorie dell'università di Palermo.

LA PIU' GIOVANE ED IL... MENO GIOVANE. Una nota di colore. La più giovane partecipante al Vivicittà di quest'anno è stata Marta Guagliardito, di soli 4 anni. Ovviamente ha preso il via nella passeggiata non competitiva.
Il meno giovane, invece, Francesco De Trovato, classe 1933, ex poliziotto dell'Gsd Amatori Palermo capace di portare a termine la sua fatica di 12km con il rispettabilissimo tempo di 1h08'40”. De Trovato che si è iscritto proprio in extremis ha tolto il “primato” di meno giovane a Salvatore Verace (GS Polizia Municipale di Palermo), dato fino a ieri come il più anziano essendo nato nel 1938.

MEMORIAL BIGNONE E CAMPIONATO REGIONALE INTERFORZE. Come da tradizione, la manifestazione ha abbracciato i temi ambientali e sociali. Per il secondo anno consecutivo la manifestazione sarà legata al Memorial Mario Bignone, capo della sezione Catturandi della Polizia di Stato di Palermo, scomparso prematuramente due anni fa. 
Nondimeno, la gara ha assegnato come nella scorsa edizione, anche i titoli del Campionato regionale Interforze, riservato agli atleti in divisa nonché della protezione civile che si sono sfidati in diverse categorie.


TOP TEN MASCHILE VIVICITTA' PALERMO

1) Abrham Talam (Kenia) 37'23”

2) Jean Baptiste Simukeka (Ruanda) 37'25”
3) Bibì Hamad (Marocco, Cus Palermo) 38'07”
4) Marcello Marcianò (Polisportiva Atletica Benevento) 38'41”
5) Raffaele Bronzolino (Cus Palermo) 38'49”
6) Ale Zoglami (Cus Palermo) 39'26”
7) Lucio Cimò (Apb Bagheria) 40'31”
8) Alessandro Saccone (Universitas Palermo) 40'47”
9) Carlo Filiberto (Universitas Palermo) 40'54”
10) Luigi Giuliana (Amatori Aragona) 41'09”

TOP FIVE FEMMINILE VIVICITTA' PALERMO

1) Maria Grazia Prestigiacomo (Cus Palermo) 47'44”
2) Barbara Bennici (Freezone Catania) 48'47”
3) Elisabetta Bella (L'Atleta Palermo) 48'57”
4) Rosalba Ravi' Pinto (Asd Atletica Nebrodi) 48'59”
5) Loredana Marrone (Asd Fiamma Rossa) 49'08”.

 

Foto di Maurizio Crispi

 

Condividi post

Repost 0
Published by Comunicato stampa Vivicittà Palermo (Edoardo Ullo) - in Podismo su altre distanze - Cross - Atletica
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Elenco Degli Articoli

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche