Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
17 giugno 2017 6 17 /06 /giugno /2017 13:10

Salvatore Sulsenti taglia il traguardo della 45^ edizione della 100 km del Passatore(Maurizio Crispi) Tra il 27 e il 28 maggio 2017 si è svolta la 45^ edizione della Cento km del Passatore, la 100 km su strada più longeva e la più amata dagli Italiani cultori delle ultradistanze.
La 100 km del Passatore che si snoda da Firenze alla faentina Piazza del Popolo è una gara cult ed anche occasione di iniziazione e banco di prova per chi - per la prima volta - vuole sperimentarsi nel cimento delle ultradistanze, e in particolare sulla distanza regina che è appunto la 100 km su strada.
Non è un caso che, ogni anno, gli esordienti alla 100 km del Passatore siano diverse centinaia, qualche volta rasentando il migliaio.
E quelli che ci si provano sono runner, ma anche camminatori (senza contare il fatto che anche tanti corridori percorrono  molti tratti della lunga strada che li attende camminando).
E quest'anno, tra le diverse centinaia di esordienti, era schierato al nastro di partenza nella centrale Via de' Calzaioli a Firenze anche il siciliano Salvatore Sulsenti che, cultore di camminata sportiva e titolare di alcune imprese siciliane, tra le quali il Giro della Provincia a piedi, ha così coronato il suo sogno di partecipare alla blasonata gara, tagliando il traguardo faentino in poco più di 19 ore (19h20' e una manciata di secondi). E' stata così coronata dal successo  un'avventura iniziata poco più di due anni addietro, quando egli pose al sottoscritto la domanda se fosse possibile porsi come obiettivo realizzabile quello di raggiungere il traguardo finale della 100 km del Passatore, camminando per tutta la distanza. E' un impresa che si è compiuta, ma come ogni traguardo importante della vita, l'arrivo a Piazza del Popolo di Faenza rapprsenterà per lui il punto di partenza per raggiungere molti altri importanti traguardi nella sua vita, sportivi e non. 
Ogni traguardo che si raggiunge in realtà è una soglia che si pone che si pone come punto di inizio per il raggiungimento di nuove realizzazioni.
In questo senso la 100 del Passatore - come le ultramaratone in genere - rappresenta una efficace metafora della vita e assume il valore di una potente metafora e suggestiva metafora dell'esistenza e della condizione umana.
A Salvatore Sulsenti vanno i nostri più sentiti sentimenti e accogliamo qui di seguito alcune sue notazione sulla sua specialissima e ancora fresca esperienza. La sua testimonianza è una prova tangibile della possibilità di compiere un'impresa all'insegna del motto "Yes, I can!".

Salvatore Sulsenti dopo il suo arrivo alla 45^ edizione della 100 km del Passatore (28 maggio 2017)(Salvatore Sulsenti) Per raccontare una storia sulla vita di migliaia di uomini e donne è sufficiente raccontare la via che li ha condotti al Passatore e ciò che ha cambiato le loro esistenze, condensate in 100 capitoli di asfalto. In realtà, dovrei scrivere due storie: una fatta di numeri ed una fatta di emozioni e sensazioni. Nel mio percorso di avvicinamento alla 100 km del passatore, ho camminato per più di 8000 km, consumato 9 paia di scarpe, distrutto magliette e pantaloncini, bevuto centinaia di litri d’acqua, mangiato un quintale di frutta ed altro cibo e tutto per arrivare al fatidico appuntamento con la mia prima Cento km, il giorno 27 maggio, a Firenze, in Via de' Calzaiuoli alle 15,00 di un caldissimo sabato, per poi fermarmi dopo 19h20'59 a Faenza in piazza del Popolo.
Fermarmi? E chi ci pensa? Ecco la magia della più bella cento chilometri del mondo.
Appena ho finito ho odiato me stesso e chi ha inventato questa pazzia che si perpetua già da 45 anni.
A casa, ormai al sicuro, ho cominciato a sentire la mancanza dei gesti gentili di sconosciuti che si sono prodigati a sostenermi con un po’ d’acqua, una fontana lasciata aperta per ore ed ore per chi volesse rinfrescarsi.
Ricordo in particolare una ragazzina che mi ha porto un vassoio, con le sue mani minute,  con le ultime due fette di una torta salata sotto lo sguardo vigile ed orgoglioso del padre.
Ho preso una delle fette,  ho ringraziato e sono scappato via, portando tuttavia con me gli occhi sorridenti di quella piccola donna con lunghi capelli castani.
Il Passatore mi  ha fatto un regalo ad ogni chilometro che lasciavo dietro di me, mi ha fatto una promessa per ogni chilometro che dovrò ancora scoprire.
Il Passatore non è fatto per placare la mia “sete”, ma tramuta le mie speranze in paure, le mie emozioni in lacrime, portandomi verso me stesso come non mai.

Salvatore Sulsenti, finisher della 100 km del Passatore 2017

 

Mancano pochi minuti al via, sono solo in mezzo a quasi tremila sconosciuti: vorrei piangere e scappare via, ma resto ancorato a questo miraggio alla fine del quale  potrò trovare un rinnovato Salvatore.
Il piglio della cronaca sportiva non mi si addice ed è meglio che io abbandoni questa idea e mi dedichi a raccontare una storia che assume sempre più i connotati d'una dichiarazione d’amore verso una donna che ti strappa la pelle e ti frantuma il cuore ma che alla fine ti regala un sogno e ti spinge, inesorabilmente, a rinnovare una promessa di fedeltà.
Camminare per 100 km non è una questione di gambe che alla fine ti abbandonano è una questione di cuore, di testa, di emozioni, di paure vinte e di rinnovate di lacrime che fanno capolino.
Che importa come sono arrivato a Faenza! Ciò che importa é come sono arrivato a casa. Ringrazio chi mi è stato vicino, chi mi ha sostenuto, chi mi vuole bene, chi mi ha sorpreso correndomi incontro, chi ha fermato il traffico per non farmi rallentare.
Viene a galla l’idea di un nuovo Passatore, di una nuova scommessa, di una nuova storia che non saranno i numeri a raccontare. 

Salvatore Sulsenti festeggia, dopo il ritorno a casa, con i compagni dell'associazione di cui fa parte "Siemu a peri"

100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
Repost 0
21 gennaio 2015 3 21 /01 /gennaio /2015 07:06
100 km del Passatore 2015 (43^ ed.). Già oltre 1400 gli iscritti e adesioni possibili sino al 20 maggio

Per la 100 km del Passatore 2015 (che spegnerà la sua 43^ candelina), in programma tra il 30 e il 31 maggio prossimi, sono già oltre 1400 gli iscritti e tra loro, una trentina di atleti stranieri. Adesioni possibili fino al 20 maggio.

Continuano con grande impegno e con la consueta passione i lavori organizzativi della 43^ 100 Km del Passatore (30-31 maggio 2015). L’omonima associazione sportiva di Faenza è infatti attiva pressoché a tempo pieno per allestire l’ultramaratona più famosa del mondo, in collaborazione con gli enti storici (Consorzio Vini di Romagna, Società del Passatore, Uoei, Admo e Cai), con la FIDAL, la quale - ricordiamolo - ha conferito alla 100 Km il compito di assegnare i titoli nazionali, assoluti e master, 2015 della specialità 100 chilometri su strada -, quindi con i Comuni di Firenze, Faenza, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e con il sostegno delle aziende partner (Banca di Romagna - Gruppo Cassa di Risparmio di Cesena, Banca CR Firenze, Fondazione Banca del Monte Cassa di Risparmio, Antarex, Friliver-Bracco, Coop Adriatica, Gruppo Hera, Moreno Motor Company, Decathlon, Natura Nuova) e dello sponsor tecnico Saucony.

A poco più di cento giorni dalla partenza da Firenze (30 maggio 2015), gli iscritti hanno raggiunto quota 1.404: tra loro, circa un centinaio donne e poco più di una trentina di atleti stranieri provenienti da dieci paesi (Australia, Austria, Belgio, Francia, Germania, Gran Bretagna, Russia, Slovenia, Svezia e Usa), nonché alcune decine di praticanti del “nordic walking”.
Sono naturalmente in corso i contatti con i migliori atleti italiani ed europei della specialità. In attesa delle loro adesioni e di quelle di alcuni team stranieri, a tutt'oggi tra gli atleti di prima fascia iscritti risultano soltanto Paolo Bravi (6° nel 2014) e Massimo Poggiolini (9° e primo dei romagnoli); iscritta anche la decana della corsa, la padovana Natalina Masiero (32 "cento" concluse alle spalle: lo scorso anno 714^ assoluta); iscritti anche il primo fiorentino 2014, Timothy Chaplin (57°), e i primi faentini, Alessandro Bettoli (57°) e Tiziana Sportelli (218^).

Le iscrizioni al “Passatore” sono possibili fino al 20 maggio 2015: chi si iscriverà entro il 15 aprile dovrà versare una quota di €65,00, mentre gli atleti che si registreranno tra il 16 aprile e il citato 20 maggio, ultimo giorno di iscrizione, dovranno versare €85,00.

La “Cento” sarà una delle tappe più importanti del Gran Prix Iuta 2015; inoltre, costituirà la prova conclusiva del IV Trittico di Romagna, che, come é noto, comprende la XXXIX Maratona del Lamone, organizzata dal Gruppo Sportivo Lamone di Russi (Ravenna) il prossimo 6 aprile, e la XXXIV 50 Km di Romagna, allestita dalla Podistica Avis di Castel Bolognese (Ravenna) il successivo 25 aprile.

Repost 0
15 gennaio 2015 4 15 /01 /gennaio /2015 06:52

 

Venerdì 16 gennaio 2015 presso Banca di Romagna di Faenza, avrà luogo sul tema "Parlare in Europa: politiche di coesione e programmazione europea", un seminario è promosso dal Centro Sportivo Educativo Nazionale
Lo CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), ente nazionale di promozione sportiva riconosciuto da CONI e CIP, nonché associazione di promozione sociale aderente al Forum Nazionale del Terzo Settore ed ente collaboratore della associazione sportiva dilettantistica 100 Km del Passatore, si è fatto promotore di un'interessante iniziativa sull'Europa. 

Venerdì 16 gennaio, infatti, dalle ore 9.00 alle 13.00, è in programma a Faenza, nella Sala assemblee di Banca di Romagna – Gruppo Cassa di Risparmio di Cesena, un importante seminario sul tema “Parlare in Europa: politiche di coesione e programmazione europea”. L'incontro è promosso dallo CSEN nazionale, in collaborazione con il comitato provinciale CSEN di Ravenna.

Il seminario è stato reso possibile grazie al contributo del Ministero delle Politiche Sociali che ha individuato nel “Progetto Nella Rete” CSEN, un'iniziativa che entra nel merito dell’attuale dibattito sui finanziamenti europei ed intende accrescere le competenze sul tema, coinvolgendo i partecipanti nella conoscenza delle opportunità europee a livello diretto ed indiretto, e sostenendo la cultura della partecipazione dei cittadini, attraverso la verifica dell’impatto che determinano i progetti europei.

Al seminario, che riguarda le diverse organizzazioni del territorio regionale, oltre agli associati CSEN, prevede gli interventi di: Maria Chiara Campodoni, assessore allo Sport di Faenza, Maria Francesca Baldi, presidente provinciale CSEN Ravenna (“Il ruolo del CSEN a sostegno della progettazione europea”), Daniela Drago, dell'Area Progetti Speciali del CONI (“Lo sport acquista cittadinanza nella nuova programmazione europea. Novità ed opportunità per gli Organi Sportivi”), Andrea Bruni, responsabile dell'Ufficio Progetti CSEN (“Nella Rete: una proposta progettuale per aumentare le competenze territoriali sui programmi diretti dell’Unione Europea”), e dei rappresentanti di enti e istituzioni, quali l'agenzia nazionale Erasmus Plus – Indire, la Regione Emilia Romagna, Europe Direct Emilia Romagna, Cefal e Fare Comunità.

 

Repost 0
Published by Ultramaratone, Maratone e Dintorni (Ufficio stampa 100 km del Passatore) - in Convegni - ricerca ed eventi Faenza 100 km del Passatore CSEN
scrivi un commento

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Elenco Degli Articoli

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche