Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
18 marzo 2015 3 18 /03 /marzo /2015 05:57
6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Buona la prima per il siciliano Cosimo Azzolini: Sono un'aspirante ultramaratoneta6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Buona la prima per il siciliano Cosimo Azzolini: Sono un'aspirante ultramaratoneta

Alla 6 ore di San Giuseppe, disputata a Putignano (Bari, Puglia), nel manipolo di Siciliani che vi hanno partecipato c'era anche il ragusano Cosimo Azzolini, esoridente nella specialità di ultra "6 ore su strada".
Ed è stato davvero un bell'inizio, per lui, visto che si è classificato in 5^ posizione, con il bell'importo chilometrico di 72,235 km.
Ecco di seguito le sue impressioni.

La mia partecipazione alla 6 ore di San Giuseppe 2015 è stata fantastica in tutte le sue sfaccettature, sia positive che, soprattutto, negative che si sono presentate.
La 6 ore di San Giuseppe è stata la mia 16^ gara tra maratone ed ultra: e la pulce nell'orecchio me l'hanno piantata Salvatore Crudo, Elena Cifali e Vincenzo Ferro che già ne parlavano alla vigilia della Maratona di Ragusa, lo scorso gennaio.
Parlando della gara, avevo intenzione di seguire come sempre il mio cardio-frequenzimetro e tutto veramente filava liscio fino alle 4h50' quando una crisi di fame paurosa mi ha fatto sbandare.
Ma proprio questa crisi, ripensandoci a mente fredda, è stata la parte di cui più vado orgoglioso.
Avvertire, gestire e superare un buco di 40' è stato meraviglioso, con tutti gli atleti siciliani che, al loro passaggio, mi incitavano o che si fermavano per domandare delle mie condizioni.
Li ringrazio tutti
Gli ultimi 25' minuti sono stati di netta ripresa e di un buon ritmo con mio figlio, mia moglie, mia sorella e mio cugino che mi incitavano alla grande.
Alle sei ore mi sono fatto aiutare da un fotografo lì presente a mettere il numero a terra e inizio a mangiare (mi fa ancora male lo stomaco)
Esperienza indimenticabile! Ne sono uscito più forte e più determinato che mai a continuare a correre, seguendo la dolce illogicità dell'ultra-maratoneta.

Cosimo Azzolini

Cosimo Azzolini è tesserato con l'ASD No al Doping e alla Droga di Ragusa.

La 6 ore di San Giuseppe è stata la sua 16^ gara tra Maratone ed Ultra in carriera (dal 2012) e, in assoluto, la sua prima esperienza in una 6 ore su strada.

Un buon inizio, perché ha percorso 72,235 km conquistando la 5^ posizione in classifica assoluta.

Tra i suoi personal best: Mezza Maratona 1h18'41"(Agrigento 2015) e Maratona 2h44'25" (Maratona alla Filippide 2013, Ragusa)

Azzolini: "Sono un aspirante ultramaratoneta"

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Cosimo Azzolini) - in Racconti di gara e tributi personali Ultramaratone italiane 2015 6 ore di San Giuseppe
scrivi un commento
16 marzo 2015 1 16 /03 /marzo /2015 06:27
6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Le emozioni della siciliana Eleonora Suizzo: la corsa è come me, un'eterna contraddizione e per questo è la mia vita

La siciliana Eleonora Suizzo ha preso parte alla 4^ edizione della 6 ore di San Giuseppe (a Putignano in Puglia), lo scorso 15 marzo 2015. Ecco il suo racconto, come sempre denso diemozioni e capace di andare dritto al cuore del lettore.

(Eleonora Suizzo) Quando la mente ed il cuore viaggiano su binari separati, non c'è incanto e non c'è magia: si tratta soltanto di una battaglia dall'epilogo ovvio. Il cuore stermina il cervello. Oggi ho avuto l'ennesima prova che le gambe, senza la volontà e l'anima non girano.

La fuga da te stesso, anche per una come me, abituata a correre, non porta nulla e da nessuna parte: rinvii il capitombolo , ma è un posticipare ciò che devi, prima o dopo, affrontare. Ho paura di soffrire per l'ennesima volta, ma anche di stare a guardare e di aspettare che qualcun altro scelga al posto mio.
Putignano, provincia di Bari, Puglia, ore 14.00. Siamo tutti pronti sotto il gonfiabile alla partenza, 240 motori accesi e scalpitanti. Tre spari al via, primo e secondo per ricordare, il terzo è il nostro. Parto veloce, il sole è caldo ma l'aria è fresca, ciò nondimeno l'abbigliamento è troppo pesante e non respiro bene già dai primi giri.

Il percorso si snoda ad anello nel centro del paese per un chilometro e mezzo circa, tra vicoli stretti, pietra in terra, bianco intorno e quei borghi caratteristici che ti avvolgono, mentre al microfono la voce dello speaker ti tiene compagnia. Vorrei fermarmi già alla prima ora perché la mia testa é altrove ed i miei pensieri oltre mare, ma guardo quella donna che oggi corre per il marito scomparso prematuramente un mese fa: un grande atleta, un giovane uomo come tanti e un padre e marito unico." Ti ha lasciata sola in questa terra cruda e tu oggi combatti e piangi per lui".

Con che coraggio potrei arrendermi...

Corro. E mentre lo faccio sperando di spezzare il fiato, sento salire un nodo alla gola, che voglio trattenere ma che mi toglie il respiro: panico, attacco, di nuovo il mostro delle mie paure che prende possesso del mio corpo.

Cerco di distrarmi, chiamo Michele, catturo gli occhi colore del mare, bevo, provo a mangiare, e di nuovo a correre e, una gamba avanti all'altra, entro nel vortice dei miei pensieri e non sento più alcuna emozione, alcun dolore, non vedo i colori, sento i rumori, musica assordante nel vicolo animato, un tavolino e bicchieri di birra a disposizione nel tavolo all'angolo della strada e quei ragazzi che provano ad aiutarti ad ogni passaggio, chi con un urlo, chi con un sorriso, chi con una scrollata di spalle.

Il sole all'imbrunire, ora sento freddo. Sono trascorse ugualmente quattro ore, non so neanche come. Siamo al muro della Sei ore, dalla quarta alla quinta ora, il periodo più duro. se lo superi, hai vinto e l'ultima ora scorre via senza neanche accorgertene.

Alterno camminata nei tratti in salita e corsa in quelli in discesa e in piano. Ho bisogno di mio figlio, mi fermo in tenda, prendo il telefono e lo chiamo e la sua voce mi apre il cuore e il mondo si colora di nuovo.

Ora è buio, i campioni sono in rimonta per un avanzamento in classifica e sfrecciano, passando accanto a te. Io ho ripreso coscienza di me e inaspettatamente mi ritrovo Elena accanto, stanca anche lei, sfinita.

Che si fa? Mancano 40 minuti alla fine! Si ricomincia e non ci si ferma più neanche per camminare o bere o mangiare. Elena accelera e mi spinge a seguirla. Sono stanca, dolorante dappertutto, ma non ci fermiamo più.

In volata gli ultimi 10 minuti per conquistare altri metri di strada. Attacchiamo il nostro numero di pettorale, la nostra impronta su una pietra bianca di una strada che abbiamo calpestato per sei ore. Un numero accanto all'altro.

Ci abbracciamo. Io scoppio a piangere. Sono libera e mi sono ritrovata. Grazie a te, grazie ad un paese in festa, ad un'organizzazione impeccabile, agli amici, alle storie del mondo.

Sembrerebbe quasi che caccio via il mio male con la Corsa e che Lei sia per me un calvario, tutt'altro: Lei è parte di me, la risposta alle mie domande, la mia libertà, la mia gioia, la mia sofferenza, il mio rimedio, il mio cruccio, la mia amata e odiata,

Lei è come me, un'eterna contraddizione. Per questo è la mia vita.

 

6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Le emozioni della siciliana Eleonora Suizzo: la corsa è come me, un'eterna contraddizione e per questo è la mia vita
6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Le emozioni della siciliana Eleonora Suizzo: la corsa è come me, un'eterna contraddizione e per questo è la mia vita6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Le emozioni della siciliana Eleonora Suizzo: la corsa è come me, un'eterna contraddizione e per questo è la mia vita
6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Le emozioni della siciliana Eleonora Suizzo: la corsa è come me, un'eterna contraddizione e per questo è la mia vita6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). Le emozioni della siciliana Eleonora Suizzo: la corsa è come me, un'eterna contraddizione e per questo è la mia vita
Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Eleonora Suizzo) - in Ultramaratone italiane 2015 Racconti di gara e tributi personali 6 ore di San Giuseppe
scrivi un commento
15 marzo 2015 7 15 /03 /marzo /2015 06:26
6 ore di San Giuseppe 2015 (4^ ed.). E' andata in scena il 14 marzo con record di partecipanti. Notarangelo e Zecchino, re e regina della 6 ore

Dopo la prima edizione della 6 ore di San Giuseppe (Putignano) nel 2012, che segnò - sin da subito - il record d'iscritti ad una prima edizione di una 6 ore sul territorio italiano, l'ASD Amatori Putignano ha continuato ad impegnarsi con dedizione e passione e a dare servizi di qualità nelle successive edizioni della manifestazione che è diventata nel panorama delle ultramaratone italiane un appuntamento da non perdere ad inizio stagione. Così non sorprende che alla 4^ edizione, celebrata sabato 14 marzo il numero d'iscritti abbia sfiorato i numero di 250 atleti per la sola distanza della 6 ore (disponibile anche il format maratona sulla distanza di 42,195 km).
Mai nessuna gara di 6 ore ha registrato tanti iscritti in Italia.

Sabato 14 marzo 2015 si è celebrata la 6 ore di San Giuseppe che, quest'anno, è stata come Campionato Italiano IUTA di 6 ore su strada e anche valida come 3° prova del Grand Prix IUTA 2015.

Sono stati presenti diversi atleti d'interesse nazionale sia della 24 ore che della 100 Km.

In particolare, é stato presente Sergio Orsi, coordinatore tecnico della 24 ore ad osservare gli atleti in gara, come parte di quel grande lavoro di scouting che Sergio Orsi ha intrapreso 2 anni fa e che sta dando i suoi frutti in vista del mondiale della 24 ore a Torino, in programma l'11/12 aprile.

Domenica mattina 15 marzo ore 10.00 sarà la volta della cerimonia delle premiazioni finali del Grand Prix IUTA del 2014, per ricordare i vincitori assoluti come Luisa Zecchina e Vito Intini, ma anche - con i premi di categoria - tutti quegli atleti che si sono dati battaglia per tutto l'anno.

I promoter pugliesi IUTA, Angela Gargano, Michele Rizzitelli e Giovanni Derobertis insieme al consigliere IUTA Santo Borella coordinano le premiazioni.

La mattina del 15 marzo é prevista anche la famosa e popolare Marcialonga di San Giuseppe giunta alla 36° edizione, gara di 10 Km dove, sulla linea di partenza, si ritrovano quasi 4000 atleti pugliesi in gara per il Corripuglia.

La gara maschile è stata vinta da Nicolangelo D'Avanzo (m40, ASD Bisceglie Running) con 75,861 km percorsi, seguitoda Diego Ciattaglia (SM, Bergamo Stars Atletica) con 74,832 km e da Lorenzo Zingaro (M40, AS Amatori Putignano) con la distanza percorsa di 74,008 km.
Nella gara femminile, podio interamente pugliese: prima classificata la solita Luisa Zecchino (F45, Team Pianeta Sport Massafra) che, confermato la sua felice ccondizione di asso prenditutto nelle ultra a tempo, ha percorso 70,702 km, classificandosi - tra l'altro - 9^ assoluta, seguita dalla talentuosa Emma Delfine (F40, ASD Nadir on the Road Putignano) con 69,818 km e, con molto distacco, da Marianna Sollazzo (F40, Barletta Sportiva) con 63,273 km percorsi).

In totale sono stati 227 gli atleti classificati nella 6 ore.
Primo del gruppetto dei siciliani presente alla manifestazione il marsalese Michele D?Errico, 17°assoluto, con 67,538 km percorsi.

Una testimonianza

Continuate pure a chiamarmi SuperElena!
Oggi, alla 6 ore di San Giuseppe a Putignano ho portato a casa ben 55,860 km stabilendo il mio nuovo record su questa tipologia di gara.
Una gara bellissima, organizzata nei minimi dettagli con grandissima cura e dedizione, su un percorso difficile e molto tattico.
Chi é ricco di amici ha il mondo in mano!
Mi è doveroso ringraziare mio marito Ezio e mio figlio Luca per l'opportunità che ancora una volta mi hanno regalato, Giovanni Derobertis, la moglie Annamaria e le dolcissime figlie Giorgia e Alessandra per l'impeccabile ospitalità.
Il mio compagno di avventura Vincenzo Ferro che ha percorso più di 58 km. Grazie a Salvatore Crudo per la compagnia e a Eleonora Suizzo per aver condiviso con me gli ultimi 40 minuti di gara che ci hanno permesso di incoraggiarci a vicenda.
Un grazie a Angela Gargano e Michele D'Errico Mimmo UltraRunner a Gennaro Napoletano a Ignazio Maggipinto a Filippo Lorusso (che ci ha portato il buonissimo pane di Altamura).
Grazie a Margherita Salicandro per il tifo e infinite grazie a tutti coloro che da casa hanno fatto il tifo per me.
Grazie a Mela Motta e Salvatore Marotta per il pensiero costante, a Tatyana Motta e Gabri Ela a Angelo Musso, a Salvatore Apollo e Angela Messina a Luisa Risino a Guglielmo Lalicata a Michele Intranuovo a Garozzo Franco a Ros Rosario Catania.
A Daniele Orfila il cui consiglio ho cercato di attuare fino a quando le gambe ce la facevo.
Grazie alla musica di Francesco Signorelli Specialone, a Francesco Castelli (me) che mi disse: "Spacca" ... ed io ho spaccato!
Grazie a Dino Giliberti instancabile fotografo (Dino aspetto le foto!)
Grazie a tutti coloro che mi hanno incoraggiato con i messaggi su FB e wa. Sicuramente dimentico tanti di voi, ma la stanchezza adesso sta prendendo il sopravvento!
Vado a letto, anche i grandi dormono!

Elena Cifali

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni - in Ultramaratone italiane 2015 6 ore di San Giuseppe
scrivi un commento
11 marzo 2015 3 11 /03 /marzo /2015 22:43

Il 14 marzo 2015, la 6 ore di San Giuseppe (Putignano, Puglia), oltre ad essere la 3^ prova del GP IUTA 2015, sarà valida come Campionato Italiano IUTA di 6 ore su strada.

Per entrare nella classifica del Campionato Italiano IUTA della 6 ore bisogna essere affiliati alla IUTA.

Si può ovviamente correre anche senza il tesseramento IUTA ed essere classificati regolarmente nella classifica generale della gara. Il tesseramento IUTA per l'anno in corso, però, serve sia per il Campionato Italiano IUTA che per il Grand Prix IUTA 2015.

Attenzione! E' assolutamente necessario che si comunica entro il 9 marzo la volontà di tesserarsi IUTA ai due seguenti indirizzi mail:

Il pagamento del tesseramento (€15.00 inclusa un paio di calzini tecnici) può essere fatto poi il giorno stesso al ritiro pettorale. La tessera IUTA inoltre permette di usufruire dello sconto di €10.00 all'atto dell'iscrizione alla gara della 6 ore di San Giuseppe.

Il 15 marzo, sempre a Putignano, saranno svolte le premiazioni del Grand Prix IUTA 2014 sia individuale che di società e anche quelle del Criterium Regionali fasce SUD e NORD.

Quelle della fascia CENTRO si sono svolte invece l'8 marzo in concomitanza della Strasimeno.

Per contattare l'organizzatore della 6 ore di San Giuseppe potete cliccare QUI

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni - in Ultramaratone italiane 2015 6 ore di San Giuseppe
scrivi un commento

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche