Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
12 maggio 2016 4 12 /05 /maggio /2016 08:13
(Foto fornita da Emanuela Pagan)

(Foto fornita da Emanuela Pagan)

A Beinasco (Torino) lo scorso 8 maggio 2016, si sono svolti i Campionati italiani master di corsa su strada. Emanuela Pagan c'era e ha scritto un suo piccolo resoconto (già pubblicato su podisti.net)

 

(Emanuela Pagan) Bello esserci!

È stata una giornata di festa. Le nuvole hanno giocato con il sole, ma sono rimaste intatte. Nessuna goccia di pioggia è caduta durante lo svolgimento dei campionati italiani master di corsa su strada, gara a circuito valevole per l'assegnazione del titolo individuale e di società.

L'organizzazione è stata ottima e curata nei dettagli.

Anche in questa occasione ho riscoperto il valore di appartenere a una squadra. La condivisione di un obiettivo è uno stimolo, ma anche una responsabilità.

In un momento in cui le mie velleità agonistiche sono state offuscate da una fastidiosa contrattura, ho scoperto il piacere di gioire per un risultato collettivo.

La mia squadra ha confermato anche quest'anno il quarto posto nella corsa su strada, nonostante non fossimo al completo e alcune atlete rientrassero dopo infortuni. Gli uomini ci hanno regalato il tricolore.

Per il Casone Noceto è stata una giornata densa di belle emozioni. Le braccia al cielo di Carolina, campionessa italiana SF35, esprimono tutta la gioia e la grinta di un risultato costruito con fatica e dedizione.

Altri podi si sono colorati di giallo, tanti sorrisi che ripagano tutto il tempo dedicato agli allenamenti. Nulla si inventa o si improvvisa. La corsa non regala niente, semmai è talvolta avara.

Correre è libertà, è come respirare. Quando un infortunio ferma le gambe, si comprende ancor di più la bellezza della corsa. Si soffre possibilmente in silenzio, anche se il disappunto è palese. Niente è scontato nella vita, tanto meno correre.

Ho la fortuna di far parte di una squadra forte che tiene in considerazione i suoi atleti.

Grazie al presidente e al gruppo, ho potuto godermi la soddisfazione di aver partecipato a questi campionati italiani.

Ci tenevo molto, purtroppo non sempre gli eventi vanno nel verso voluto. Non ho mollato, neanche stavolta. Per la squadra. Come me, anche altre compagne sono rientrate da un infortunio in occasione di questa gara. Il nostro premio è stato tenere in mano la coppa del quarto posto e vedere i nostri compagni vincere.

A rimettermi nelle scarpe da corsa sono stati i massaggi del fisioterapista, gli incitamenti degli amici che hanno continuato a mandarmi tributi d'affetto anche sabato sera quando volevo scappare a casa perché mi sentivo chiaramente impreparata.

Un maratoneta di alto livello mi ha dato consigli in tutto l'ultimo mese, scontrandosi con la mia paura di sentire ancora dolore alla gamba. Mi ha fatto riprendere il gps che giaceva spento da anni in un cassetto.

Avrei voluto dargli più soddisfazione, ho potuto solo dirgli mentalmente grazie mentre sprintavo gli ultimi 200m per guadagnare una posizione.

I sogni sono preziosi, mentre Torino si addormentava domenica sera sotto la pioggia, l'immagine di una ragazzina durante la sua prima campestre si è riflessa nell'acqua.

Sorrideva perché non ha mai smesso di credere nel suo sogno. La pioggia che ha incontrato nella vita l'ha frenata, ma mai fermata.

 

(fonte FIDAL) Più di 1400 atleti, in rappresentanza di circa 200 società, si sono raccolti per il Campionato Italiano Master dei 10 km di corsa su strada individuale e di società, in programma domenica 8 maggio a Borgaretto (TO). La rassegna tricolore, dopo la fortunata edizione del 2009, è tornata quindi sulle strade della frazione di Beinasco. La manifestazione si è svolta su tre giri di un percorso completamente pianeggiante, ricavato nelle ampie vie del comune della cintura torinese, mentre l’arrivo è stato posizionato sul rettilineo sotto le tribune della pista di atletica dell’impianto sportivo Totta, che é stata anche sede delle premiazioni e della segreteria gare.
A fare da cornice all’evento, la vicina Palazzina di Caccia di Stupinigi, importante polo turistico regionale.
Tre le partenze incluse nel programma tecnico: alle ore 9.45 tutte le categorie femminili insieme agli uomini da SM65, alle 10.40 SM50, SM55, SM60 e alle 11.30 SM35, SM40, SM45.
Ma prima c'é stata la StraBorgaretto che scatterà alle 8.45 e si snoderà su due giri del percorso.
Protagonista della manifestazione, secondo i pronostici, è stata Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi), messasi in luce in questa prima parte di stagione con il 2h30:19 nella maratona di Rotterdam. Per lei titolo italiano SF40 con 35:17. Nella categoria SM35 secondo posto per Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) con 30:44 alle spalle del vincitore e suo compagno di club Giovanni Auciello con 30:16. Di seguito la panoramica di tutti i titoli italiani.

Classifiche
Donne

SF50: Rita Lilia Quadri (Bergamo Stars Atletica) 38:45

SF55: Elena Giovanna Fustella (Lecco-Colombo Costruzioni) 39:55

SF60: Cristina Frontespezi (Roata Chiusani) 42:06

SF65: Gabriella Martini (Cambiaso Risso) 45:57

SF70: Franca Monasterolo (AVIS Torino) 53:28

SF75: Venerina Callegari (Giordana Lombardi Team 200 58:42

SM80: Maria Bellanova (Giordana Lombardi Team 200) 1h15:53

UOMINI

SM35: Giovanni Auciello (Atl. Casone Noceto) 30:16

SM40: Joachim Nshimirimana (Atl. Casone Noceto) 31:48

SM45: Valerio Brignone (Cambiaso Risso) 32:31

SM50: Adriano Pinamonti (Atl. Valli di Non e Sole) 33:31

SM55: Giorgio Costa (Mezzaluna APD) 35:35

SM65: Umberto Onofrio (ASD Dragonero) 38:02

SM70: Marco Ganassi (Atl. Casone Noceto) 40:46

SM75: Fernando Rocca (Bovisio Masciago) 44:43

SM80: Remo Andreolli (Atl. Cinisello) 46:40

SM85: Cesare Bonello (ASD TO021) 1h01:08

Myriam Scamangas (CR FIDAL Piemonte)

(fonte FIDAL) Più di 1400 atleti, in rappresentanza di circa 200 società, si sono raccolti per il Campionato Italiano Master dei 10 km di corsa su strada individuale e di società, in programma domenica 8 maggio a Borgaretto (TO). La rassegna tricolore, dopo la fortunata edizione del 2009, è tornata quindi sulle strade della frazione di Beinasco. La manifestazione si è svolta su tre giri di un percorso completamente pianeggiante, ricavato nelle ampie vie del comune della cintura torinese, mentre l’arrivo è stato posizionato sul rettilineo sotto le tribune della pista di atletica dell’impianto sportivo Totta, che é stata anche sede delle premiazioni e della segreteria gare.
A fare da cornice all’evento, la vicina Palazzina di Caccia di Stupinigi, importante polo turistico regionale.
Tre le partenze incluse nel programma tecnico: alle ore 9.45 tutte le categorie femminili insieme agli uomini da SM65, alle 10.40 SM50, SM55, SM60 e alle 11.30 SM35, SM40, SM45.
Ma prima c'é stata la StraBorgaretto che scatterà alle 8.45 e si snoderà su due giri del percorso.
Protagonista della manifestazione, secondo i pronostici, è stata Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi), messasi in luce in questa prima parte di stagione con il 2h30:19 nella maratona di Rotterdam. Per lei titolo italiano SF40 con 35:17. Nella categoria SM35 secondo posto per Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) con 30:44 alle spalle del vincitore e suo compagno di club Giovanni Auciello con 30:16. Di seguito la panoramica di tutti i titoli italiani.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Emanuela Pagan e fonti web) - in Podismo su altre distanze - Cross - Atletica FIDAL
scrivi un commento
17 ottobre 2015 6 17 /10 /ottobre /2015 06:27

Dal 1° giugno 2016 entrerà in vigore un provvedimento di recente varato che allontanerà ulteriormente i praticanti del posdismo amatoriale dalle gare FIDAL.
Un altro colpo di mano della FIDAL, nel tentativo di monopolizzare maggiormente il mondo del podismo amatoriale.
Ecco di seguito, sull'argomento, l'articolo di Antonio Ruzzo.

(Antonio Ruzzo) E poi qualcuno si domanda perchè domenica scorsa a Milano al via della DeejayTen c’erano 25mila atleti. Già, chissà mai perche? Ma se tanto mi dà tanto il prossimo anno ce ne saranno almeno diecimila in più visto che la Fidal, la Federazione italiana di atletica leggera, pare proprio stia facendo di tutto (e di più) per far passare la voglia di correre a chi vorrebbe correre.
Tessere, iscrizioni, certificati, runcard erano già più che sufficienti a raffreddare gli animi di chi di questi tempi ha deciso di iscriversi ad una gara. Poteva bastare e invece no. Dal primo giugno il Comitato Nazionale della Fidal, nel corso del Consiglio Federale ha stabilito lo stop alle gare Fidal per chi è affiliato con un EPS, un ente di promozione sportiva.
A partire dalla scadenza di tutte le convenzioni con gli Enti di promozione sportiva, prevista per il 1° giugno 2016, per partecipare a gare sotto l’egida della Federazione bisognerà essere obbligatoriamente tesserati tramite società affiliata o tramite runcard. Non ci sarà quindi nessun rinnovo della convenzione tra Fidal e EPS che in verità dubbi e incomprensioni ne aveva creati. E non è finita. Dal Primo giugno 2017 non potranno più essere organizzate gare provinciali e regionali sulla distanza della mezza maratona e della maratona ma dovranno essere inserite solo nel calendario nazionale e ciò comporterà un aumento dei costi per gli organizzatori e quindi a cascata anche delle iscrizioni).
Perfetto.
La Fidal decide così di prendersi tutto il banco senza rendersi conto che sul piatto c’è poco e probabilmente ci sarà sempre meno. Il movimento del running è in crescita costante e e anzichè incentivarlo semplificando la vita di chi vuole correre si decide di andare in direzione opposta. Errore su errori perchè già l’introduzione della Runcard, al posto del tesserino giornaliero per i cosiddetti podisti “liberi”, è stata un discreto flop visto che in tanti hanno così deciso di fare la tessera con gli Enti di promozione sportiva che ora vengono di fatto “eliminati”. Ma così non si va da nessuna parte: non è che si invoglia la gente a correre eliminando la concorrenza.
E poi ci si chiede perchè sempre di più vanno a correre le non competitive.
Già, chissà perche?

Per un ulteriore approfondimento vedi anche il seguente articolo

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (fonti web) - in FIDAL Approfondimenti e riflessioni
scrivi un commento
23 aprile 2015 4 23 /04 /aprile /2015 04:07
Mountain and Trail Running Grand Prix FIDAL. La FIDAL dà finalmente un riconoscimento alla disciplina del Trail Running

La FIDAL ha annunciato la nascita del Mountain and Trail Running Grand Prix

E' stato varato dalla Federazione Italiana di Atletica Leggera il regolamento del primo “Mountain and Trail Running Grand Prix” che sarà composto da sette manifestazioni (con classifica a punti), incluse due prove del Campionato di corsa in montagna (quelle di salita e discesa), oltre a prove di Ultra, Half e Marathon Trail, il KM verticale, e le Lunghe distanze.

A fare da apri-pista al circuito sarà proprio l'Ultratrail della "Soave Bolca" in programma domenica 10 maggio 2015.

 

Guarda il regolamento, clicando sul link sotto

Clica qui per leggere e scaricare il regolamento.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (FIDAL) - in FIDAL Trail e Ultratrail
scrivi un commento
4 marzo 2015 3 04 /03 /marzo /2015 20:11
Campionati Italiani Master Indoor 2015 (Ancona). Natalia Marcenco è sempre la numero uno

Ennesima vittoria per Natalia Marcenco, portacolori di Assindustria Padova Sport ai Campionati Italiani Master Indoor di Ancona: Natalia é sempre la numero uno e i 3000 metri di marcia sono ancora una volta cosa sua

Il suo sorriso è ancora più bello della medaglia d’oro infilata al collo. Natalia Marcenco non si smentisce e torna dai campionati italiani indoor Master di Ancona con l’ennesima vittoria. Stavolta la portacolori di Assindustria Sport Padova l’ha conquistata nei 3000 metri di marcia, SF60, bloccando il tic tac in 17’23”60, lei che detiene anche la miglior prestazione italiana della categoria, siglata l’anno scorso a Budapest (16’49”76).

Nata in Russia, Natalia è arrivata nel Belpaese ormai vent’anni fa e dal 2000 indossa la maglia azzurra nelle competizioni internazionali. Oltre che atleta è anche allenatrice e fisioterapista della riabilitazione ed è... una habituée dei podi della specialità.

Da una veterana a due baby talenti gialloblù: Emma Zavattiero ed Elena Bonfiglioli sono state convocate nella rappresentativa di Padova in gara al Trofeo delle Province Venete indoor, categoria Ragazze, in programma a Verona domenica 8 marzo.

 

 

Nella foto Natalia Marcenco con la medaglia d’oro conquistata ad Ancona

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Comunicato stampa) - in FIDAL Atletica Indoor Atleti Natalia Marcenco Società e vita societaria
scrivi un commento
26 novembre 2014 3 26 /11 /novembre /2014 06:03

Deliberata dalla FIDAL l'istituzione del Campionato Italiano FIDAL UltratrailDi recente, il Consiglio Nazionale FIDAL ha assegnato le sedi di due dei tradizionali Campionati italiani federali di ultramaratona 2015.

La 100 km del Passatore (43^ edizione) ospiterà nei giorni 30 e 31 maggio l'assegnazione dei titoli di Campionato italiano FIDAL 2015 della 100 km su strada, mentre la Ultra K Marathon di Salsomaggiore(la cui 8^ edizione si è disputata il 16 novembre 2014) assegnerà quelli del Campionato Italiano FIDAL 2015 di 50 km su strada il 22 novembre 2015.

Nell'ultima riunione del Consiglio Federale è stata, inoltre, deliberata l'introduzione dal 2015 del nuovo Campionato Italiano FIDAL di Ultra Trail.

Nel prossima riunione del Consiglio Federale verranno assegnate quindi anche le sedi di questo nuovo Campionato Italiano di Ultra Trail e quello della 24 ore su strada, per le quali la FIDAL ha già ricevuto rispettive candidature per il 2015.

 

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni - in FIDAL
scrivi un commento
17 febbraio 2014 1 17 /02 /febbraio /2014 22:47

Trofeo Provinciale Ibleo Corri Salta Lancia (1^ ed.). Brillante esordio della sezione giovani della ASD No al Doping di Ragusa, al Grand Prix Provinciale GiovanileBrillante esordio dei ragazzi della società sportiva di Atletica Leggera “No al Doping  e alla Droga” sezione giovani alla prima manifestazione del 1° Trofeo Provinciale “Corri-Salta-Lancia” 2014, che si è disputato domenica 16 febbraio 2014, organizzato egregiamente dalla FIDAL Ragusa e dalla Libertas Running Modica.
La prima delle nove prove previste  del trofeo provinciale, svoltosi al campo comunale di Modica “Pietro Scollo”,  ha visto impegnati  i ragazzi delle società di Atletica della Provincia Ragusana in delle gare di corsa campestre su un circuito ricavato all’interno del campo sportivo stesso.
In particolare i ragazzi della “No al Doping”, allenati da Giuseppe Licitra, sono riusciti a portare a casa un oro ed un bronzo.
Nel dettaglio i piazzamenti dei giovani atleti della “No al Doping”:  il gradino più alto del podio della categoria Esordienti A, nati nel 2003/2004, è andato a Rocco Scivoletto, il sesto posto al suo compagno di squadra Alessio Guastella; nella categoria ragazzi, nati nel 2001/2002,  al terzo posto si è classificato Matteo La Rosa e all’ottavo posto Francesco Azzolini.
Della rappresentanza femminile nella categoria cadette, nate nel 1999/2000,  quarto e quinto  posto rispettivamente per Rachele Magno e Marisa Azzolini.

La prossima prova del Grand Prix Giovanile è prevista il 5 aprile sempre al Campo “Pietro Scollo” di Modica dove, questa volta, i giovani atleti si cimenteranno in una staffetta e gli atleti, cosiddetti “velocisti”, potranno esprimersi al meglio.

 

Mauro Guastella

Repost 0
Published by Mauro Guastella (ASD No al Doping) - in FIDAL
scrivi un commento
25 ottobre 2013 5 25 /10 /ottobre /2013 19:55

Nel convegno del 26 ottobre prossimo, le Associazioni Volontarie Sportive contro l’amministrazione RegionaleAtletica: le Associazioni Volontarie Sportive contro l’amministrazione Regionale.  L’incontro, promosso dalla FIDAL Sicilia, avverrà Sabato 26 ottobre 2013 per discutere delle nuove regole perché le società sportive volontarie siciliane ottengano i contributi regionali previsti. Si tratta di un incontro-protesta, poichè - secondo le nuove regole regionali - a gran parte delle Associazioni di volontariato che si prodigano per sviluppare nuovi talenti dell'Atletica siciliana sarebbero negati i contributi. 

La FIDAL Sicilia indice un incontro-dibattito per accendere i riflettori sulla nuova normativa che regola l’accesso ai contributi pubblici per le società sportive siciliane. I nuovi requisiti, infatti, negherebbero i contributi a gran parte delle associazioni siciliane che portano avanti ogni giorno, coraggiosamente e con passione,  i nuovi talenti dell’atletica regionale.

Il dibattito dal titolo “Mondo del Volontariato Sportivo: quali prospettive, quale futuro?” si terrà il 26 ottobre a Palermo presso l'Aula Magna “Campus Lincoln” in via Eleonora Duse 2.

Interverranno i dirigenti delle Federazioni e delle Società Sportive siciliane, tesserati e atleti per discutere del problema e allertare le istituzioni cittadine e regionali per una risoluzione quanto più rapida possibile del problema.
Ospiti di eccezione gli atleti olimpici Totò Antibo, Giovanni D’Aleo e Antonio Selvaggio per ricordare l’importanza delle Federazioni, associazioni e società sportive che a causa di questi nuovi parametri rischiano di non avere più un futuro in Sicilia.

 

Repost 0
Published by Comunicato stampa - in FIDAL
scrivi un commento
8 febbraio 2013 5 08 /02 /febbraio /2013 20:05

Rachid Berradi è il nuovo Presidente della FIDAL PalermoE’ Rachid Berradi il nuovo presidente del Comitato provinciale della Fidal Palermo. Succede a Salvatore Di Noto presidente uscente.  Berradi, dal recente e glorioso passato sportivo (ancora suo il record italiano sulla mezza maratona) e responsabile della Scuola di Atletica Berradi 091,  è stato eletto questo pomeriggio nel corso dell’Assemblea Ordinaria Provinciale che si è svolta presso la sede del CONI di Palermo. In apertura di sessione, Di Noto,  ha letto la relazione del quadriennio approvata per acclamazione e non senza un briciolo di commozione.  Berradi, con 526 voti, ha avuto nettamente la meglio sull’altro candidato alla poltrona di presidente della Fidal Palermo, Marcello Ruggiero (12 voti) insegnante di educazione fisica e presidente dell’Atletica Mondello. La proclamazione del neo presidente è avvenuta alla presenza del Presidente della Fidal Sicilia Gaspare Polizzi  e del padrone di casa il presidente del CONI regionale Giovanni Caramazza.
Pronta anche la squadra che affiancherà Berradi nel quadriennio che porterà alle Olimpiadi del 2016 di Rio de Janeiro.
Sono infatti stati eletti anche i consiglieri, in tutto cinque (tra parentesi i voti ottenuti): Luigi Bentivegna (464) - Ferruccio Bono (361) - Filippo Castiglia (394) - Giuseppe D´Ambra (428)  e Giovanni Scimone (384). 

Rachid Berradi è il nuovo Presidente della FIDAL PalermoIn precedenza, Francesco La Versa e Domenico Piombo avevano ritirato la propria candidatura. 
“A partire da domani saremo già al lavoro – queste le prime parole di Berradimetterò la mia esperienza a disposizione degli altri. Tra gli obiettivi principali ci sarà quello di coinvolgere i giovani delle scuole per fare crescere e decollare il movimento giovanile. Per fare ciò coinvolgerò anche le società del settore amatoriale e promuoverò inoltre un coordinamento con le realtà locali, coinvolgendo la federazione, il CONI, il Comune di Palermo e il Provveditorato agli Studi”.
Dopo i tanti successi ottenuti in pista e in strada per Berradi comincia adesso la sfida più difficile, ma al tempo stesso più intricante che, siamo sicuri, il neo presidente della Fidal Palermo affronterà con la stessa classe e passione con la quale affrontava le gare in giro per il Mondo. 



Foto1: La squadra di Berradi da sx verso dx Filippo Castiglia, Giovanni Scimone, Rachid Berradi, Luigi Bentivegna, Giuseppe D'Ambra e Ferruccio Bono;

Foto 2: Gaspare Polizzi, Berradi, Giovanni Caramazza

Ufficio stampa: www.siciliarunning.it

 

Repost 0
Published by Comunicato stampa - in FIDAL
scrivi un commento
25 gennaio 2013 5 25 /01 /gennaio /2013 17:42
logofidal-18.jpgIl giorno 8 febbraio 2013, a Palermo, presso la sede del CONI Sicilia, si terrà l´Assemblea Elettiva Ordinaria del Comitato Provinciale FIDAL di Palermo.
La FIDAL, contrariamente a quanto fatto dal CONI e dalla maggioranza delle Federazioni, ha mantenuto inalterati gli organi periferici confermando i Comitati Provinciali.
L
´Assemblea provinciale è costituita dai Presidenti di Società o loro Delegati, aventi diritto di voto. 

Ciascun Presidente o Delegato potrà essere portatore di una sola delega. Le deleghe dovranno essere presentate alla Commissione Verfica Poteri entro il termine fissato per la prima convocazione.

Tra i candidati alla carica di Presidente provinciale, si presenta - in lizza con Marcello Ruggiero - uno sportivo d'eccellenza che tutti i Palermitani sportivi e non ben conoscono: Rachid Berradi, attualmente detentore imbattuto del Record italiano Mezza Maratona.
Quello che segue è il suo messaggio di presentazione.

Rachid-Berradi.jpg(Rachid Berradi) Ho deciso di candidarmi a Presidente della Fidal Palermo per dare il mio contributo per far rinascere, ripartire e crescere l'Atletica palermitana e non solo. Grazie alla mia ventennale esperienza di Atleta professionista unita al mio impegno come dirigente di una società che promuove in totale silenzio lo sport e i suoi valori in quelle realtà dove non esiste tale diritto.
Voglio ringraziare i consiglieri che hanno sposato il mio progetto e che apporteranno la loro esperienza e voglia di fare.
Prendendo spunto da un detto famoso (Se Maometto non va dalla montagna, è la montagna che va da Maometto) e analizzando bene i numeri della crisi in cui versa l'Atletica nei ultimi anni, il primo punto da cui vorrei partire è che se i giovani non si avvicinano al mondo dell'atletica deve essere l'Altetica ad andare verso i giovani.
E questo si può realizzare soltanto attraverso delle attività nelle scuole, negli spazi verdi della città, nei paesi in provincia e anche per strada (per esempio, attraverso delle gare di velocità per bambini: e voglio ricordare qui che Mennea da piccolo atleta talentuoso cosi sfidava le macchine nel suo paese).
Come secondo punto programmatico, mi riprometto di entrare nelle scuole, stimolando gli insegnanti a formare gli studenti.
Il terzo punto del programma è quello di consentire la realizzazione di più gare sia in pista che fuori, per un continuo confronto e progresso degli atleti.
Quarto punto, chiederò a tutte le società affiliate per il 2013 di aderire ad Addiopizzo e di iscriversi alla Associazione LIBERA, come segnale di voglia di legalità e manifestazione univoca di una scelta che indichi da parte stiamo, anche fuori dal campo.
La Fidal Provinciale attuale (consiglio uscente), secondo me, ha fatto un buon lavoro, pur se con molte difficoltà.
Chiederò al CONI di formare un Coordinamento o tavolo tecnico con i seguenti attori: FIDAL, Scuola (e Pubblica Istruzione), CONI, Comune, Sanità e ISEF - Scienze Motorie.
Il rapporto tra il numero totale degli studenti e quello degli studenti che svolgono una attività sportiva presso le associazioni sportive è davvero preoccupante e indicativo di una scarsissimo coinvolgimento deiragazzi scolarizzati e all'Università nelle pratiche sportive.
Il mondo degli Amatori e la Fidal non sono due pianeti diversi, ma condividono lo stesso sport: pertanto sono una risorsa e vanno utilizzati come tali.
L'Amatore può essere un'esempio per un giovane e può dare il suo contributo come volontario durante manifestazioni giovanili.
Se dovessi essere eletto non sarò il Presidente Comitato FIDAL Palermo, ma semplicemente una persona che lavorerà insieme a tutti gli altri per il bene dell'Atletica e soltanto così, se ognuno di noi farà la propria parte con senso di responsabilità, potremo cambiare le cose in meglio, attivando dei circuiti virtuosi.





Candidati alla carica di Presidente 
  • Berradi Rachid 
  • Ruggiero Marcello 


Candidati alla carica di Consigliere
  • Bentivegna Luigi 
  • Bono Ferruccio
  • Castiglia Filippo 
  • D´Ambra Giuseppe 
  • La Versa Francesco 
  • Piombo Domenico
  • Scimone Giovanni


Fonte: FIDAL SICILIA 
Repost 0
Published by (Rachid Berradi) Ultramaratone, maratone e dintorni - in FIDAL
scrivi un commento
17 gennaio 2013 4 17 /01 /gennaio /2013 09:59
FIDAL LogoDal 16 gennaio 2013, la FIDAL ha aggiornato la lista delle MPI (Migliori Prestazioni Italiane) al 31.12.2012 delle specialità all'Aperto (Outdoor), comprese quelle di Ultramaratona.
Nei prossimi giorni la Fidal aggiornerà anche le MPI delle specialità Indoor e così pure le liste stagionali della 100 km su strada (unica specialità riconosciuta dalla IAAF le cui prestazione possono rivestire il carattere di di Record/Primato).

Sezione statistiche
Primati Indoor                                 Primati Outdoor
     
Primati Italiani Indoor   Primati Italiani
     
Migliori Prestazioni Master Uomini Indoor   Migliori Prestazioni Master Uomini
Migliori Prestazioni Master Donne Indoor   Migliori Prestazioni Master Donne
     

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni - in FIDAL
scrivi un commento

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche