Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
23 settembre 2017 6 23 /09 /settembre /2017 09:46
VetrallaMare Marathon 2017 (20^ ed.). La VetrallaMare è una maratona che ha il colore dell'oro: per ripercorrere il percorso del signor Panella e del suo carrettino

...è una gara da provare, non solo perché è un ottimo allenamento per il corpo, correre fa bene, ma soprattutto perché è ristoratrice dell'anima.

Cristina Belmonte

VetrallaMare Marathon 2017

La Vetralla Mare è una maratona non competitiva, nata come allenamento/sfida tra amici, su di un percorso in linea che va dal comune laziale di Vetralla (in territorio di Viterno, sui Monti Cimini) al mare. E' l'essenza dello spirito amatoriale, pochi partecipanti per lo più amici di corsa di vecchia data, al cui manipolo si aggiunge di anno in anno qualche nuovo ospite, disposto a condividerne la filosofia. 
Vetusta, giunta quest'anno alla sua ventesima edizione, si è celebrata il 17 agosto 2017, con otto partecipanti: eppure i suoi fondatori hanno resistito alla tentazione di trasformarla in gara agonistica, stravolgendone il carattere. Hanno continuato a farla come sempre, per di stare assieme, per divertirsi facendo sport, come loro personale ed originale segnalibro annuale. Ma bello stesso tempo, giusto per fare le cose in regola viene stilata una classifica e viene assegnato un tempo cronometrico: lo spirito della corsa é che si parte assieme e si arriva tutti assieme, nessuno schizza in avanti, nessuno viene lasciato indietro. Se si guardano i tempi cronometrici assegnati a ciascun partecipante si vedrà che sono arrivati tutti a breve distanza uno dall'altrro, con una sfasatura massima di uno-due minuti.

Vetralla

(Cristina Belmonte) Sono solita correre guardando e controllando molto attentamente i miei passi: sono maldestra ed un capitombolo quando subentrano stanchezza e chilometri è probabile...quindi meglio stare attenti. Per questo motivo spesso non riesco ad ammirare con attenzione i paesaggi che attraverso nelle gare più lunghe, eppure se penso alla  Vetralla - mare mi vengono in mente tantissime "fotografie" che ho scattato nella mia mente ed un paesaggio intorno del colore dell'oro. In tutto il mio percorso l'ho avuto sempre nel mio campo visivo , che illuminava la campagna che abbiamo attraversato da Vetralla fino a Tarquinia lido, e colline e declivi dorati che hanno accompagnato i nostri passi...poi la sabbia e le spiagge  che tinteggiavano il quadretto del lungo mare scorto non appena ci siamo affacciati a pochi chilometri dall'arrivo. Questa maratona non è come le altre: l'ho sentito dire molte volte ed ora posso testimoniarlo perché nell'edizione 2017 c'ero anche io. Ha il calore di una festa tra amici.
Si ripercorrono i passi del signor Panella col suo carretto, attraverso un percorso dolcemente collinare, dalla campagna fino al mare. Ci si sveglia presto, alle 5.00 del mattino per poter partire alle 6.00 e sfidare il caldo di agosto il più tardi possibile. Ma non è una sveglia come le altre: ha il sapore familiare e l'odore del caffè appena fatto, a casa Di Gregorio e Panella che sono soliti ospitare molti dei partecipanti alla gara. Si parte dalla linea di partenza più buffa del mondo: una semplice linea bianca disegnata a terra col gesso, sotto un folkloristico stendardo che sventola fiero, proprio sopra i partecipanti con su scritto data ed edizione. Ho partecipato alla ventesima edizione e, dentro di me, mi sembrava così poetico che quel gesto, quella partenza sia diventata ormai un rito arrivato alla ventesima edizione. Pensavo tra me e me: chissà quanto sarebbe orgoglioso e fiero il signor Panella al pensiero di vedere onorata con tanta puntualità la sua memoria! Ma torniamo alla partenza...col freschetto delle 6.00 del mattino e la Signora Panella, unica erede presente della tradizione, pronta, accanto a noi a dare il via.

VetrallaMare Marathon 2017

Ci si avvia lungo un percorso in fila indiana, ciascuno secondo il proprio passo, senza chip, senza fretta, col proprio pettorale in direzione del 5° chilometro. Si parla, si ride, i maratoneti storici raccontano aneddoti delle passate edizioni, qualche siparietto, qualche errore nel seguire la strada e qualcuno che è stato ripescato al volo quando ha sbagliato a girare a qualche bivio.
La strada corre veloce sotto i piedi, non ci si accorge di percorrere chilometri. Si è sempre in compagnia, non si corre mai soli. Mi sono ritrovata al 20° chilometro senza accorgermene. Non è da me, visto che controllo sempre molto attentamente i chilometri percorsi, per farmi un'idea e per capire a che punto sono della mia fatica. Questa volta non ci ho pensato mai. Il 21° chilometro arriva come una bella sorpresa in cima a Monte Romano, dove ci aspetta un bel bar e una favolosa sosta caffè. Si riparte ristorati e divertiti alla volta degli altri 21 km che ci separano dall'arrivo.  Il percorso è impegnativo perché è un continuo saliscendi ma è una strada che si fa volentieri, sempre in compagnia e con la sorpresa degli "angeli della panda" che ad ogni 5 km ci aspettano dietro una curva, all'ombra, in cima a qualche salita o alla fine di qualche discesa. E sono come delle apparizioni, specie quando caldo e chilometri iniziano ad intaccare la nostra determinazione!!!
E allora come nel più divertente dei quadretti vedi le inossidabili pandine del presidente Di Gregorio con i bagagliai aperti, le solerti Mirian e Roberta che ti offrono ogni tipo di rifornimento: frutta, uvetta, crostate, bibite, acqua, coca cola...sorridenti ed incoraggianti. Inizi così a cercare di scorgere il prima possibile le "benedette pandine" e gli "angeli" che le guidano per ristorarti, con una gentilezza e accortezza senza pari. Ogni volta una breve sosta, sempre in compagnia di tutti. La bellezza di questa gara sta nel fatto che è un viaggio di gruppo; il primo che arriva al ristoro aspetta tutti gli altri e poi si riparte tutti insieme. Quando ho letto il regolamento, mi è sembrata un po' incomprensibile questa attesa e mi chiedevo quale fosse il senso, che fosse svantaggioso (ai fini della performance) per chi è più veloce e arriva primo. Poi ho trovato tutte le risposte. Le risposte sono nel viaggio e non nel traguardo. Il traguardo lo trovi, e comunque  lo devi conquistare perché arriva dopo un'ennesima partenza e dopo 42 km... una volata finale che ha il sapore dell'adolescenza (credo di aver pure ridacchiato divertita mentre correvo e cercavo di tagliare il traguardo al meglio che potevo). Infine non può mancare il bagno al mare tra gli sguardi attoniti dei bagnanti che, giustamente, si interrogano sui matti che hanno appena visto ingaggiare una volata su lungomare con un vistoso pettorale rosso e abbigliamento da runner... è una gara da provare, non solo perché è un ottimo allenamento per il corpo, correre fa bene, ma soprattutto perché è ristoratrice dell'anima.

 

I partecipanti della VetrallaMare Marathon, alla fine dell'opera

I partecipanti della VetrallaMare Marathon, alla fine dell'opera

20° VETRALLA MARE MARATHON  - VETRALLA 14 – 08 – 2017

                                                  CLASSIFICA MARATONA

    Arrivo  Cognome   Nome                   Cat.                 Società                           Tempo

    1° ONORATI ALDO                              M55   Nuova Podistica Latina            05;55;45

    2° DI GREGORIO ENRICO                   M55   Nuova Podistica Latina            05;55;46

    3° MANFREDI LUCIANO ANTONIO  M55   Polisportiva Porta Saragozza   05;55;53

    1° BELMONTE CRISTINA                    W45   Nuova Podistica Latina             05;55;59

    4° VERONESE ANTONIO                    M55   Nuova Podistica Latina             05;56;05

    2° VIGLIANTE MARIA MARTINA       W45   Nuova Podistica Latina             05;56;16

    3° TRANQUILLI GIOVANNA               M60   Nuova Podistica Latina             05;56;25

    5° PELLE ENZO                                     M45   Nuova Podistica Latina            05;56;33   

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Cristina Belmonte) - in Maratone italiane Maratone italiane 2017
scrivi un commento

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche