Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
15 novembre 2016 2 15 /11 /novembre /2016 19:28
Run with Autism 2016. Iniziativa sportiva per tutti, a Palermo, a favore dell'Autismo, il prossimo 27 novembre. ACSI e BioRace assegneranno uno speciale premio per la solidarietà nella competitiva

Run with Autism 2016 (locandina). Gara podistica, pedalata solidale, passeggiata ludico motoria... Alla Run with Autism possono partecipare tutti! Ma proprio tutti! Una festa con e per i nostri amici!

Il 27 novembre 2016, al Foro Italico Umberto I, a Palermo, si svolgerà la manifestazione 'Run with Autism' nella quale saranno compreenti tre eventi sportivi, rispettivamente una gara podistica sulla distanza di 7,5 km, una pedalata solidale di 3.0 chilometri e una passeggiata ludico-motoria sulla distanza di 1,5 km.
Proprio per questa varietà di eventi il "Run with the Autism" vuole essere un evento a tutti potranno partecipare. Sarà una festa all'insegna dello sport e della gioia di vivere, con finalità solidali, a favore di (e con) bimbi, ragazzi e giovani autistici che, insieme a genitori e famiglie, saranno sul posto ad attendere quanti vorranno partecipare.
Proprio in virtù delle finalità solidali saranno predisposti dei corner informativi sull'Autismo.

 

La manifestazione si svolgerà dalle 9.00 alle 12.00.
Il costo per l'iscrizione e la partecipazione alla gara competiviva e alle altre due manifestazioni non competitive è di €6.00 che saranno devoluti ad una raccolta fondi per le associazioni di genitori di bimbi e giovani con problemi d'autismo. La quota d'iscrizione comprende zainetto, acqua, succo frutta e t-shirt personalizzata).

Le iscrizioni potranno essere perfezionate, ritirando sin da subito zainetto e maglietta (mentre il resto verrà consegnato il 27 novembre, giorno dell'evento, al Foro Italico), presso il punto di vendita 70.tre in Viale Resurrezione n. 75 e presso la delegazione sicilia occidentale dell'ACSI in viale Leonardo da Vinci n. 17.
Chi invece volesse iscriversi comodamente online potrà scaricare sin d'ora i moduli ed effettuare il bonifico (iscrizione euro 6.00) su www.acsisiciliaoccidentale.it.

 

Circuito BioRace 2016 (ACSI) - logoAlla “Run with Autism” ACSI e BioRace assegnano un premio di solidarietà

(Palermo, 15 novembre 2016) Un premio speciale in una giornata speciale: in occasione di Run with Autism, in programma a Palermo il prossimo 27 novembre al Parco della Salute del Foro Italico, l’ACSI Sicilia Occidentale e il Circuito BioRace, assegneranno alla società che riuscirà a classificare il maggior numero di atleti la 1^ Targa ACSI BioRace della solidarietà.

Si vuole in tal modo stimolare la partecipazione delle società sportive siciliane che con la loro fondamentale presenza contribuiranno a promuovere l’integrazione sociale. L’evento organizzato da Vivi Sano Onlus, con la collaborazione di numerosi partner, prevede tre importanti momenti:

  • alle ore 9,00 la partenza della Gara podistica agonistica, valida come prova Challenger del Circuito BioRace, sulla distanza di 7500 metri,
  • alle 11,00 la partenza della Passeggiata ludico motoria di 1.500 metri
  • alle 11,30 la pedalata di 3.000 metri.

Info ed iscrizioni

Repost 0
1 novembre 2016 2 01 /11 /novembre /2016 22:53
(Foto Michele Amato - Sicilia Running)

(Foto Michele Amato - Sicilia Running)

Il 30 ottobre 2016 si è svolta, a Capo d'Orlando, la 6 ore Città Capo d'Orlando (alla sua 2^ edizione). La gara che si è disputata su di un circuito di 2000 metri ricavato sul Lungomare Ligabue della cittadina del Messinese, è stata valevole come Campionato Italiano IUTA di specialità 6 ore su strada e ha segnato un capitolo importante nella crescita del movimento delle ultramaratone in Sicilia.
90 sono stati i partecipanti, di cui 14 le donne (vedi le classifiche ufficiali).
Il livornese Marco Lombardi si è aggiudicato il posto più alto del podio con 80,708 km percorsi, seguito da Massimiliano Buccafusca (ASD Club Atletica Partinico) con 77,551 km e da Benedetto Patti (ASD Dilettantistica Club Atletica Mazzara) con l'importo chilometrico finale di 71,687.
La gara al femminile ha visto il predominio di Silvana Modica (ASD Palermo Running) con 62,937 km (14^ assoluta), seguita da presso da Gabriela Chebac (ASD Atletica Sicilia) con 61,629 km (20^ assoluta) e dalla palermitana Lara La Pera, esordiente nella specialità di ultracorsa su strada, che ha chiuso la sua fatica, mettendo nel suo fagotto 61,161 km. (21^ assoluta). Da notare che le prime tre donne sono accomunate dall'appartenere alla categoria F40.
La competizione di ultramaratona è stata vivacizzata da una staffetta 2X3 ore che ha visto schierate sulla linea dello start 7 squadre di due atleti ciascuna.
Infine, a creare ulteriore movimentazione subito dopo la conclusione della 6 ore, sempre sullo stesso circuito di gara ha avuto luogo una competizione di 10 km, valevole come Campionato regionale ACSI Corsa su strada 10 km che ha avuto 63 partecipanti.
La gara clou è stata in ogni caso la 6 ore che ha confermato le ottime premesse della prima edizione sia sotto il profilo tecnico sia sotto quello roganizzativo e che ha posto le basi per una crescita ulteriore e per un eventuale rilancio verso mete più ambiziose.
Di seguito, riportiamo le impressioni di Lara La Pera che, come si è detto, è stata la terza assoluta nella gara femminile.

 

6 ore Città Capo d'Orlando 2016 - foto Sicilia Running(Lara La Pera) Per me la sei ore di Capo d'Orlando non è stata una gara, ma una vera e propria festa tra amici. Ho avuto questa sensazione da prima della partenza che è poi rimasta e si è rafforzata durante le sei lunghe ore di fatica.
A questa meravigliosa festa non avrei mai partecipato se non fosse stata una carissima amica ad organizzarla, Cinzia Sonsogno. È grazie a lei, ai suoi collaboratori, alla bellezza e ospitalità di Capo d'Orlando che questa giornata per me resterà indimenticabile.
Ho deciso di fare questa esperienza solo una settimana prima. A spaventarmi non erano le ore di fatica - mi è capitato di partecipare a trail di oltre 120 km - bensì il dover correre avanti e indietro in un circuito di soli due km.
Questo mi metteva una certa ansia, poiché non ho mai affrontato niente di simile e su asfalto non ho mai superato i 50 km [L'esordio di Lara La Pera su questa distanza è stato con la "classica" 50 km di Romagna - ndr]
Diciamo che non mi sentivo mentalmente e fisicamente pronta ad affrontare una sei ore su strada. Ma le mie ansie andavano dileguandosi minuto dopo minuto, passo dopo passo.
Ho affrontato le prime ore di gara con un amico fraterno, Carmelo Santoro... Sapevo che da sola le prime ore sarebbero risultate eterne... ma non è stato così.
Tutt'altro..
Si rideva, si scherzava, il ritmo della corsa era lento, dolce, adatto a ridere e scherzare e a non sentire il peso della fatica che, giro dopo giro, si sarebbe fatto sentire nei nostri muscoli. 
Anche restare in quei due km è stato piacevole. Il panorama era incantevole, le isole Eolie ci guardavano da lontano e il cielo ora dopo ora andava mutando di colore fino a regalarci a fine gara un tramonto mozzafiato.
La fatica, l'emozione di circa cento atleti era concentrato in quel piccolo angolo di mondo che per sei ore ci ha uniti.
Sorrisi, battute di incoraggiamento, volti stanchi e sorridenti in quel continuo vai e vieni.
L 'alterata percezione del tempo: dopo quattro ore pensi 'Dai che sta finendo... solo due ore ancora....
Poi, gli ultimi quaranta minuti che sembrano infiniti.
E poi lo sparo finale che ti libera dalla fatica, che libera il tuo corpo dal movimento della corsa che da sei ore stai ripetendo senza sosta.
Fermare il mio corpo è stato difficile... perché da sei ore facevo solo quello: correre.
Non ho mai camminato, ho bevuto correndo, ho mangiato correndo.
indipendentemente dai chilometri che speravo di percorrere, il mio obiettivo era non cedere alla camminata. E ci sono riuscita. L'ho già fatto di persona, per telefono... ma non riesco a non ringraziare la mia grande amica Cinzia per avermi regalato questa esperienza.
Come mi ha detto proprio lei durante la quinta ora eterna... "...dopo che superi questa prova sono poche le cose che non puoi fare".

Questo video clip proviene dalla pagina Facebook, intestata alla ASD Podistica Capo d'Orlando....

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Redazione e Lara La Pera) - in Ultramaratone italiane 2016 Podismo siciliano su strada Podismo su altre distanze - Cross - Atletica
scrivi un commento
26 ottobre 2016 3 26 /10 /ottobre /2016 10:25
(Foto di Maurizio Crispi. Start dell'edizione 2015)

(Foto di Maurizio Crispi. Start dell'edizione 2015)

6 ore Città Capo d'Orlando 2016

Domenica 30 ottbre 2016, avrà luogo a Capo d'Oralndo (Messina) la 2^ edizione della 6 ore Città Capo d'Orlando, esordita nell'estate 2015, come 6 ore Capo d'Orlando by night. La prima edizione, che vide la partecipazione in qualità di testimonial del grande Giorgio Calcaterra, grazie allo spirito entusiastico e alle capacità organizzative della ASD Podistica Orlandina, animata da dalla runner ed ultramratoneta Cinzia Sonsogno ha avuto sin da subito un grande successo, malgrado l'elevata temperatura stagionale.
Ottima location in corrispondenza del Lungomare Ligabue, pianeggiante il circuito di circa 2000 metri da ripetere per tutta la durata delle sei ore di gara senza cambi di direzione, splendida organizzazione (anche se con qualche piccolo neo nella registrazione dei passaggi, inconveniente a cui si ovvio tempestivamente in corso di gara).
Quest'anno si replica alla grande con una manifestazione sicuramente in crescita che ha cambiato stagione ed anche orario (e assieme all'orario, denominazione): ma la chicca ce arrichisce la manifestazione di domenica 31 ottobre è il fatto che la 6 ore sarà valevole come Campionato italiano IUTA di specialità 6 ore su strada: c'è da augurarsi che molti specialisti di livello nazionale sia della 100 km sia della 24 ore vengano a onorare con la loro presenza questo campionato IUTA.
La gara prenderà il via alle ore 11.00, mentre alle 17.30 prenderà il via la gara di 10 km valevole come prova del BioRace 2016, ma anche come Campionato ACSI di corsa su strada.
Nel pomeriggio 
del 29 ottobre, invece, come arricchimento tematico dell'evento, avrà luogo - a partire dalle ore 14.00, un interessante convegno sull'endurance e sulle ultramaratone, dal titolo "L'endurance: aspetti metabolici e metodologici", con la possibilità per i partecipanti di ricevere dei crediti formativi.
A Capo d'Orlando in Via Fanciullo.

Saranno relatori Il Presidente Regionale Fidal Gaspare Polizzi (Allenatore Benemerito) e Marcello Giaccone (Allenatore 3° Livello).

Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)
Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)
Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)
Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)
Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)
Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)
Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)
Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)

Una sintesi di immagini dell'edizione 2015 (foto di Maurizio Crispi)

Domenica a Capo D’Orlando i Campionati Regionali ACSI di Corsa su Strada 10 km.

Medaglie per i finisher della 5 ore Città Capo d'Orlando e per la 10 km concomitanteCapo D’Orlando (ME). I migliori specialisti siciliani della Corsa Su strada targati ACSI (Associazione Centri Sportivi Italiani) si daranno appuntamento domenica prossima 30 ottobre 2016 a Capo D’Orlando (Me), in occasione della 6 Ore Città di Capo D'Orlando, per contendersi le ambite maglie di Campione Regionale ACSI di Categoria.
La gara sulla distanza di 10 km partirà alle ore 17,30 e si svilupperà su un circuito di due chilometri che sarà ripetuto cinque volte da tutte le categorie.
I tesserati regionali ACSI all’atto dell’iscrizione dovranno presentare regolare tessera associativa e riceveranno dal Comitato Organizzatore della ASD Podistica Capo D’Orlando un ricco pacco gara ed al termine della fase agonistica una splendida medaglia ricordo della manifestazione.

Alla gara oltre agli atleti ACSI potranno partecipare anche gli atleti tesserati per la Federazione e gli altri Enti di Promozione Sportiva che, però, non concorreranno all’ assegnazione dei titoli regionali.

10 km di Capo d'Orlando 2016 locandina

Info www.podisticapodorlando.it

Repost 0
20 ottobre 2016 4 20 /10 /ottobre /2016 08:57
(foto di Maurizio Crispi. Allo start)

(foto di Maurizio Crispi. Allo start)

Come notizia dell'ultim'ora si apprende che il comitato organizzatore del Circuito Running Sicily 2016 ha apportato - dopo attenta verifica - una rettifica nella Classifica finale a squadre maschile, sulla base della quale la Società vincitrice diramato un comunicato, tra l'altro pubblicato anche sul sito Sicilia Running, dove appunto si rettifica che la classifica finale maschile per società del Running Sicily 2016, è stata vinta dall'ASD Hymera Marathon di Termini Imerese (Palermo) e non dalla ASD Murialdo di Cefalù, come era stato comunicato in prima istanza con i relativi riconoscimenti in sede di premiazioni post-gara.
La premiazione riveduta e corretta sarà pertanto rifatta e inserita nel corso della premiazione della Maratona Internazionale di Palermo del prossimo 13 Novembre 2016.

Il prossimo anno ripartirà ancora una volta da Cefalù il Running Sicily, la manifestazione organizzata dalla Asd Agex sulla quale è calato il sipario per il 2016 domenica scorsa a Palermo con le vittorie del marocchino dell’Universitas Palermo, Hamad Bibi, tra gli uomini e di Francesca Vassallo dell’Atletica Bagheria, tra le donne.
Classifica modificata in extremis, invece, nella competizione a squadre con l’Himera Marathon Termini Imerese (in provincia di Palermo) che si è aggiudicata la prima posizione tra gli uomini scalzando la Murialdo Cefalù, che ha chiuso al comando tra le donne.
La premiazione dell’Himera Marathon è stata programmata per il 13 novembre a margine della Maratona di Palermo.

Va in archivio con un bilancio molto positivo l’edizione del 2016 e siamo, già, proiettati al prossimo anno – ha spiegato il direttore tecnico del Running Sicily - Coppa Conad, Nando Sorbellograzie al sostegno dell’Assessorato regionale al Turismo ed a quello dell’Assessorato comunale allo sport, ma soprattutto al contributo degli sponsor, con in testa la Conad, abbiamo organizzato una corsa su tre tappe che ha trovato grande riscontro in chi ama correre. Le presenze di testimonial di prestigio come Stefano Mei, Anna Incerti, Vincenzo Massimo Modica, Antonio Selvaggio e l’organizzatore della Maratona di Malta, Joe Micallef, hanno rappresentato un valore aggiunto apprezzato da tutti gli atleti presenti alla tappa conclusiva di Palermo della scorsa domenica”.

Già pronto il calendario dell’edizione 2017 del Running Sicily: il 23 aprile è in programma la prima tappa sui 10 Km. a Cefalù (nell’ambito del fitto programma di Earth Day, iniziativa promossa in occasione Giornata Mondiale della Terra), poi il 14 maggio sarà la volta di Bagheria (sempre sui 10 Km.), quindi il 15 ottobre la conclusione a Palermo con l’Half Marathon che si correrà su un circuito cittadino. “Stiamo valutando la possibilità di aggiungere una tappa a Catania – ha concluso Sorbello – contiamo nei prossimi giorni di definire questo ulteriore passaggio in maniera tale da consegnare agli atleti il calendario completo”.

Repost 0
11 ottobre 2016 2 11 /10 /ottobre /2016 07:54
(foto di Maurizio Crispi)

(foto di Maurizio Crispi)

(Maurizio Crispi) Il 9 ottobre 2016, il Trofeo Sale & Saline, promosso dalla ASD 5 Torri Trapani, e valido come prova del XXI Grand Prix di Corsa su strada Senior/Master individuale, Maschile e Femminile, sulla distanza di 10 km, ha spento la sua 20^ candelina, celebrando una storia che, in pratica coincide con quella del Grand Prix siciliano di corse su strada.
Ed é stato grande successo di partecipazione con runner provenienti da ogni parte della Sicilia, per una manifestazione podistica che presenta intatto allo scoccare dei suoi primi 30 anni un grande fascino.

Trofeo Sale&Saline 2016 (20^ ed.)La gara si disputa su di un percorso di 3300 metri che si snova per le vie del centro storico di Trapani, estendendosi anche nella parte alta di Via Fardella, in direzione delle pendici di Monte San Giuliano (dove si trova arroccata la cittadina medievale di Erice), in un ghirigoro di fascinosi passaggi che consentono al podista, non unicamente concentrato nella sua fatica, di cogliere splendidi scorci di un centro storico baroccheggiante con qualche traccia ancora nel tessuto architettonico dell'antica città medievale.
Punto nevralgico della gara per l'espletamento delle diverse operazioni pre-gara, ma anche per gli arrivi al traguardo finale e per l'espletamento della cerimonia delle premiazioni è stata la centrale Villa Margherita che, proprio in questi anni, grazie ad una costante attenzione da parte della pubblica amministrazione sta risorgendo all'antico splendore e che è anche centro di fiorenti iniziative culturali rivolte alla cittadinanza.
Allo start si sono raccolti circa 800 runner rappresentativi di buona parte delle società podistiche amatoriali della Sicilia.
Alla fine, grande festa per le premiazioni, utilizzando allo scopo il palco del Cinema-teatro all'aperto nel cuore di Villa Margherita (e, allo scopo, sono state consegnati ai primi tre di ogni categoria maschile e femminile, delle belle ceramiche locali e vini, sempre di produzione locale) il tutto seguito da un sorteggio finale per coloro che fossero titolari di un pettorale, con ricchi premi in palio per i fortunati estratti.

Per la cronaca la vittoria assoluta è andata a Filippo Porto e a Barbara Bennici.

Trofeo Sale&Saline 2016 (20^ ed.). Per la 20^ candelina grande successo di partecipanti. Vincono Filippo Porto e Barbara Bennici
Trofeo Sale&Saline 2016 (20^ ed.). Per la 20^ candelina grande successo di partecipanti. Vincono Filippo Porto e Barbara Bennici
Trofeo Sale&Saline 2016 (20^ ed.). Per la 20^ candelina grande successo di partecipanti. Vincono Filippo Porto e Barbara Bennici
Trofeo Sale&Saline 2016 (20^ ed.). Per la 20^ candelina grande successo di partecipanti. Vincono Filippo Porto e Barbara Bennici
Trofeo Sale&Saline 2016 (20^ ed.). Per la 20^ candelina grande successo di partecipanti. Vincono Filippo Porto e Barbara Bennici

(Maurizio Crispi) La corsa si è svolta su di un circuito di 3300 metri che si è snodato lungo la parte alta di via Fardella e e poi nel dedalo di strade e viuzze del Centro storico, con il contorno di scenari architettonici di grande valore che parlano di un passato baroccheggiante e settecentesco, dimore gentilizie, grandi e piccole chiese, come tra le quinte di un immenso teatro a cielo aperto. O anche un'ombrosa casbah che evoca atmosfere nordafricane o comunque da città di frontiera: in un alternanza tra vie affollate all'inversomile e stretti vicoli laterali deserti e silenziosi in fondo ai quali si può scorgere la cupola di una chiesa, oppure si può cogliere uno scorcio di azzurro del mare e del cielo.

Trofeo Sale&Saline 2016 (20^ ed.), TrapaniE poi, lungo altre vie più popolari, dove il restauro non è ancora arrivato, con la pavimentazione lastricata di pietre antiche, muri di arenaria sbrecciati, gli intonaci caduti, o corrosi dal vento e dalla salsedine dove si aprono botteghe d'antan che esprimono mestieri antichi che i moderni centri commerciali stanno cancellando come quella del riparatore di sedie e quella del venditore di attrezzi agricoli, cesti e cestini di fattura artigianale, e poi, nella via buona ed elegante, bar e gelaterie affollati, davanti ai quali sfilano in fila interminabile oppure in gruppi compatti runner con i loro abbigliamenti multicolori, il sudore gocciolante, le espressioni del volto fisse e vuote, per via dell'estrema applicazione nello sforzo, oppure atteggiate in maschere di sofferenza - a volte comiche - corridori di tutte le età, con gesti di corsa i più dissimili, da quelli assolutamente puri ed energici a quelli scomposti e disordinati che danno l'impressione - a seconda - che il podista che esprime quello stile stia arrancando oppure strisciando sopraffatto dalla fatica.

E non traspare nessuna netta separazione con la cittadinanza. Le transenne c'erano soltanto nella parte della città dove è consentito il traffico automobilistico, ma qui - nella città vecchia - dove la maggior parte delle vie sono pedonale, no nessuna transenna. Il traffico dei podisti fluisce libero in mezzo ai pedoni, ai flaneur domenicali, ai perditempo, a quelli che si godono la domenica, e costoro sembrano le comparse appositamente ingaggiate per fare da riempitivo negli esterni di un film, tra quinte e scenari d'eccezione. Oppure si potrebbe pensare ad una bella festa che si svolge in un clima di totale armonia, senza nessuno che impreca contro i podisti per via dell'impiccio che stanno arrecando alla città.

Proprio un bel vedere... Un'atmosfera rilassata per un evento sportivo che si integra con gli altri interessi e con le altre attività della cittadinanza.

Anche in questo si vede che Trapani è una città, oggi, con la vocazione del turismo e dell'accoglienza.

 

Seguono i link alle gallerie fotografiche con le foto realizzate da Maurizio Crispi per "Ultramaratone Maratone e Dintorni (e pubblicate sull'omonima pagina Facebook)

Repost 0
4 ottobre 2016 2 04 /10 /ottobre /2016 07:44
Memorial Salvo D'Acquisto 2016 (7^ ed.). La carica dei mille è stata condotta da Bibi Hamad e da Barbara Bennici

(Maurizio Crispi) La manifestazione podistica su strada intitolata a Salvo D'Acquisto che - nel corso degli anni - ha visto un crescente successo, si è svolta a Palermo il 25 settembre 2016.
Sulla distanza di 10 km da correre in un circuito molto veloce di 2.5 km, ha avuto come suo epicentro - punto di partenza e arrivo - il tratto di Viale della Libertà subito prima di Piazza Croci e, parte del circuito BioRace 2016, è stata anche Campionato siciliano FIDAL Amatori e Master, individuali e di società, di 10 km su strada.
Sono stati oltre 1000 i partenti,che forse (ma il dato ancora non è ufficiale) si sono avvicinati a quota 1100, 1200 secondo l'impareggiabile speaker Mimmo Piombo che, a volte, trascinato dall'entusiasmo dei suoi vocalizzi e gorgheggi spaccatimpani, con i numeri spicca dei voli pindarici.
Dunque una grande partecipazione agonistica a quella che nell'ambito delle gare su strada siciliane risulta sempre più gettonata: ma naturalmente a decretarne il successo, oltre alla febbre dei Grand Prix e dei circuiti BioRace, è stato il suo abbinamento al Campionato Siciliano FIDAL 10 km su strada che ha attratto a Palermo da tutta la Sicilia torme di torpedoni carichi all'inverosimile e di auto.
A partire dalle 10.00, dopo il carosello di atleti che si riscaldavano nel pre-gara, si è scatenata la carica degli oltre 1000 che nel circuito erano così stipati da costringere i primi intenti a doppiare i più lenti ad una continua e pericolosa gimkana.

Memorial Salvo D'Acquisto 2016. Poco prima della partenzaLe gare così affollate, su distanze così brevi e, per giunta, su di un circuito che, stante la sua brevità è letteralmente intasato per tutta la durata della gara, non sono tra le mie preferite, dal punto di vista fotografico, e per il fatto che forniscono un'immagini di competitività troppo spinta e pompata, anche se dal punto di vista dello spettacolo centrano pienamente l'obiettivo.
Peccato che a godersi lo spettacolo i cittadini siano ben pochi: gli automobilisti, come sempre, anche in questa circostanza erano del tutto invasati e carichi di risentimento, malgrado la brevità del blocco stradale (e tra l'altro, gran parte del circuito era in quella zona di Viale della Libertà che, nelle domeniche, é area pedonale. Ma anche i pedoni erano fuori di sé a causa della limitazione della loro libertà di movimento negli attraversamenti della sede stradale, e assolutamente incapaci di adoperare il proprio raziocinio per evitare situazioni incresciose. Più volte, alcuni si sono lanciati come autentici kamikaze nel fiume di podisti, per attraversare la strada, forse nemmeno rendendosi che c'era una gara in corso, mentre altri imprecavano e santiavano.
Insomma, automobilisti e cittadini benpensanti solo interessati ai fatti propri e minimamente non trasformati dall'esposizione a decenni di podismo amatoriale su strada.
Decisamente, detto con molta ironia, Palermo è una città europea, allineata e coperta con le maggiori città UE dove lo sport è cultura e la cultura e sport e dove, di fronte ad un evento sportivo, i cittadini indugiano lungo le strade a godersi la performance dei propri conterranei.

Memorial Salvo D'Acquisto 2016 (7^ ed.). La carica dei mille è stata condotta da Bibi Hamad e da Barbara Bennici
Memorial Salvo D'Acquisto 2016 (7^ ed.). La carica dei mille è stata condotta da Bibi Hamad e da Barbara Bennici
Memorial Salvo D'Acquisto 2016 (7^ ed.). La carica dei mille è stata condotta da Bibi Hamad e da Barbara Bennici

(dal comunicato stampa finale) Strepitoso successo organizzativo del 7° Memorial Podistico Salvo D’Acquisto che, essendo una delle gare su strada più belle e partecipate del panorama podistico siciliano, ha visto le vittorie di Bibi Hamad e Barbara Bennici.
I numeri del 7^ Memorial Podistico Salvo D’Acquisto sono stati davvero importanti: si sono ritrovati alla partenza domenica 25 settembre 2016 sotto l’arco gonfiabile Pegaso/TecnicaSport oltre 1000 atleti provenienti da tutta la Sicilia, con qualche presenza anche dal resto dell'Italia.
A trionfare, tra gli uomini è stato BIbi Hamad (ASD Universitas Palermo) che ha chiuso i 10 Km in 31’51, mentre tra le donne si registrata l'ottima prestazione di Barbara Bennici (ASD Fiamma Rossa Palermo) con il crono di 38’41”.

Una chicca tra le tante novità di successo della manifestazione è stata il corner intitolato “Il Salotto di Salvo D’Acquisto” un salotto mediatico dove sullo sfondo della cronaca sportiva condotta dal bravissimo Mimmo Piombo si intersecavano momenti di racconti dei partner e delle personalità ospiti nel salotto coordinato dalla dinamica Tiziana Zappulla e diretto da Feel Rouge Tv in diretta televisiva streaming.
Il primo degli ospiti in scaletta del talk show, tanto gradito quanto rappresentativo per la Città di Palermo, è stato il sindaco Leoluca Orlando, di seguito la Presidente 4 Commissione Igiene e sanità Giusy Scafidi, Filoramo Rosario dell’ACSI Sicilia Occidentale, Prof. Antony De Lisi Docente Università Pegaso, Responsabili della cantina Vini Tola, Vini Costantino, Gustosita Lounge bar Restaurant, Conte Of Florence, il grande Maestro Giorgio Ravazzolo ed ancora l'importante l’intervento di Salvatore Sansone Direttore Centro Studi Salvo D’Acquisto nel quale si é evidenziato l'intenso significato sociale e collaborativo del “Memorial Podistico Salvo D’Acquisto”.

Memorial Salvo D'Acquisto 2016. Una foto di gruppo dello staffIl successo odierno ha dato agli organizzatori tanto entusiasmo e carica positiva per crescere ancora di più nel futuro, ed é evidente che i sacrifici dello staff del comitato organizzatore sono stati ripagati dai tanti complimenti ricevuti dagli atleti, come dichiara Peppino Terenzio, coordinatore principe dell’evento “Memorial Podistico Salvo D’Acquisto”, condiviso dal presidente dell’ ASD Universitas Palermo Ino Gagliardi.

Un'altra novità è stata vissuta sul podio tra i vincitori della Gara podistica ambita dagli atleti siciliani grazie alla presenza di tantissimi premi firmati dalle più importanti aziende siciliane e non come i quadri del Maestro Giorgio Ravazzolo, pregiati piatti in ceramica personalizzati, Coupon omaggio cena offerto dal “BIOSSERIE” Restaurant Pizza , la statuetta atleta offerta dalla 4 commissione sanità comune di Palermo, caciotte di formaggio della ditta “Il Pascolo Verde”, vino offerto da “Km On Line”, vodka Absolut, confezioni di cioccolatini, Bottiglia di Moscato di “Terre di Bruca”, Coupon Soggiorno offerti da TEAM SPA Ipervacanze.

Come tutte le grandi gare sportive ufficiali, anche i vincitori del 7^ “Memorial Podistico Savo D’Acquisto” hanno brindato con Champagne della Maison Mumm.
Un momento di grande entusiasmo e carica emotiva è stato inciso sul palco durante il sorteggio estratto dalla vincitrice assoluta della gara Barbara Bennici: i cinque fortunati estratti hanno ricevuto quadri creati dal Maestro Giorgio Ravazzolo e capi della pregiatissima azienda “Conte of Florence”.

Si ringraziano i volontari della ANC e Le Aquile Palermo insieme allo Staff CESD/Universitas Palermo che hanno permesso un servizio di sicurezza e logistico eccellente visto il gran numero di partecipanti e massa di presenze attorno alla Piazza Mordini divenuta piccola per il forte numero dei partecipanti, nonostante ciò l’organizzazione ha saputo assicurarei servizi essenziali come i rifornimenti d'acqua durante e dopo la gara e l'oramai mitico ristoro finale unico in Sicilia dedicato allo street food siciliano per tutti gli oltre 1000 atleti e visitatori.
Momenti di pura emozione prima della partenza grazie alla Fanfara dei Carabinieri che sulle note dell’Inno di Mameli è riuscita ad innalzare ancora di più l’adrenalina agonistica dei partecipanti, regalando anche al pubblico assiepato lungo Viale della Libertà grande gioia e coinvolgimento.
La gara valida come Prova del Gran Prix Fidal di corsa su strada e Prova Challenger del Circuito BioRace ha assegnato i titoli e relative maglie di Campione regionale di specialità individuale e di società.

Ed ecco i vincitori per categoria

Donne: SF 35 Sebastiana Bono (Podistica Messina), SF40 Laura Speziale (Sport Nuovi Eventi Sicilia), SF45 Tatiana Betta (Podistica Messina), SF50 Lucia Calafiore (ASD Pol. Placeolum), Elena Plantera (SAL Catania), Maria Clara Minagra (Fiamma Rossa Palermo), SF65 Rosaria Lanza (Atletica Lentini).

Uomini: SM35 Bibi Hamad (ASD Universitas Palermo), SM40 Salvatore Geraci(ASD Barrafranca Running), SM45 Alberto Fieramosca (ASD Marathon Club Sciacca), SM50 Carlo Filiberto (ASD Universitas Palermo), SM55 Angelo Falletta (ASD Fiamma Rossa Palermo), SM60 Giovanni Tavano (ASD Marathon Club Taormina), SM65 Vincenzo Montalto (ASD Marathon Monreale), SM70 Antonino Russo (Pol. Atl. Bagheria), SM75 Badagliacca Giovanni (ASD Marathon Monreale), SM80 Sebastiano Caldarella (ASD Marathon Club Avola).

Societa’ femminili:
1) ASD Podistica Messina,
2) ASD Sport Nuovi Eventi Sicilia,
3) ASD Atletica Sicilia.

Società maschili:
1) ASD Universitas Palermo,
2) ASD Podistica Messina,
3) ASD Trinacria Palermo.

Le foto di Maurizio Crispi sono state pubblicate nella pagina FB "Ultramaratone Maratone e Dintorni, suddivise in due gallerie.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Maurizio Crispi e comunicato stampa) - in Podismo siciliano su strada Podismo su altre distanze - Cross - Atletica Gare a tappe e circuiti in Italia
scrivi un commento
20 giugno 2016 1 20 /06 /giugno /2016 23:30
Acchianata al Chiaro di Luna (1^ ed.). Una corsa in notturna per dire no al degrado e all'incuria

Si svolgerà il 23 giugno 2016, a palermo, la prima edizione dell'Acchianata al Chiaro di Luna", una corsa su per le rampe di Monte Pellegrino seguendo il tracciato della strada vecchia, cioè dell'antica strada settecentesca che sale sino al Santuario di Santa Rosalia, per dire un forte "No!" all'incuria e al degrado, specie dopo i devastanti incendi dolosi che nella giornata di Mercoledì e Giovedì (8- e 9 giugno hanno devastato ettari ed ettari di preziose risorse boschive, ma anche di aree adibite a pascolo e alla coltivazione in molteplici aree della Sicilia, incendi di cui è stata affermata da più voci la matrice mafiosa. E Monte pellegrino è stato particolarmente devastato dagli incendi.
L'iniziativa - sportiva e non solo - intrisa di forte senso civico viene organizzata dall'ASD Palermo H13.30 e dalla sua Presidentessa Luisa Balsamo.

Gli incendi a Monte Pellegrino di giugno 2016, con effetti devastanti(Comunicato stampa) Lo sport per dire no al degrado e all’incuria. Lo sport per rivendicare il diritto di essere cittadini attivi di Palermo.
L’Acchianata al chiaro di luna in programma per giovedì 23 giugno nasce con questo spirito, richiamando a sé biker, podisti, camminatori e semplici cittadini per una salita al Monte Pellegrino, da sempre meta privilegiata degli sportivi palermitani (e non solo) e protagonista, in questi giorni, dei tragici incendi dolosi che lo hanno devastato.
Ettari ed ettari del “promontorio più bello del mondo” - come lo definì Goethe - sono andati in fumo, con le relative conseguenze ecologiche che ne deriveranno: degrado del manto vegetale, variazioni delle condizioni climatiche, variazione della struttura del terreno e degli habitat, spopolamento della fauna selvatica, alterazione e compromissione della flora spontanea. L'esigenza di rimuovere i dannosi effetti del passaggio del fuoco non può essere trascurata, considerato che il recupero dovrà avvenire gradualmente e lentamente ricreando tutti gli ecosistemi che vi erano presenti prima del passaggio del fuoco.
“Lo sport, in questa occasione, è soltanto un pretesto, un mezzo per richiamare l'attenzione di tutta la città di Palermo - spiega Luisa Balsamo, presidente e anima dell’ASD Palermo H13.30 promotrice dell’evento - Siamo rimasti sconcertati dalla quasi totale indifferenza da parte di chi doveva intervenire immediatamente e non l’ha fatto. Non vogliamo che la nostra riserva naturale resti abbandonata e ricada nel degrado più assoluto. E' inutile proporre Palermo come capitale europea dei giovani, dello sport o di chissà che: vogliamo la dimostrazione che qualcosa veramente sta cambiando e aspettiamo una risposta concreta da chi gestisce la nostra città” . L’appuntamento per l’Acchianata al Chiaro di Luna è fissato per giovedì 23 giugno 2016 alle ore 19.30, alle falde della Scala Vecchia - Monte Pellegrino.
“Invitiamo tutti a portare con sé una lampada frontale, una bottiglietta d’acqua per affrontare la salita e ad indossare una maglietta verde… Perché è quello il colore che vogliamo che torni ad avere il nostro Monte Pellegrino”.
Per info:
Luisa Balsamo 347 6082699
mail: info@palermoh1330.it

Repost 0
10 giugno 2016 5 10 /06 /giugno /2016 16:03
StraBalestrate 2016 - Memorial Appuntato Giuseppe Bommarito (36^ ed.). L'appuntamento con la partecipata manifestazione é per domenica 12 giugno

Si svolgerà domenica 12 giugno 2016, la 36^ edizione della StraBalestrate, che sarà anche Memorial Appuntato Giuseppe Bommarito e prova valida del BioRace Trofeo Pegaso/Tecnica Sport. Un connubio vincente: annunciati al via circa 300 atleti.

Si avvia verso il record di partecipazione la 36° Strabalestrate Memorial App. Giuseppe Bommarito in programma domenica (12 giugno 2016) , l’evento organizzato dalla ASD Evola Balestrate con la collaborazione della ACSI Sicilia Occidentale valido come prova ufficiale del circuito BioRace Trofeo Pegaso/Tecnicasport ha già raggiunto nelle pre-iscrizioni il record di partecipazioni appartenente all’edizione del 2015 con 278 atleti classificati.
Tra i favoriti della vigilia i portacolori dellaASD Universitas Palermo Michele Geraci ( reduce dalla bella vittoria alla 5^° Corsa Zero Barriere) e Lorenzo Abbate che dovranno vedersela con le giovani forze atletiche di Salvatore Pisciotta (ASD Vigor Montelepre).
Tra le donne M.Grazia Bilello (ACSI Club Atletica Partinico) dovrà difendersi dagli attacchi delle atlete tesserate per l’ASD Marathon Altofonte Maria La Barbera e Maria Giangreco.
L'ACSI Sport Amatori Partinico con i suoi 43 atleti iscritti svetta tra le società, seguito dall’ACSI Club Atletica Partinico con 36 atleti in terza posizione l'ACSI GS Amatori Palermo con 28 atleti. Ospite d'onore della manifestazione la maratoneta azzurra Lucilla Andreucci.

L'appuntamento é in in via Madonna del Ponte alle ore 8,00, da dove alle ore 8,30 partirà la passeggiata ludico-motoria organizzata a dalla Associazione Giuseppe Bommarito Contro le Mafie Onlus, mentre alle ore 9,30 è prevista la partenza della gara agonistica sula distanza di km 7,2.

Info su www.biorace.it

Repost 0
10 giugno 2016 5 10 /06 /giugno /2016 09:28
Aspettando il Giro (1^ ed.). Castelbuono, in attesa del Giro Podistico Internazionale, apre le porte al podismo amatoriale, il prossimo 17 luglio

Il 17 luglio 2016 si svolgerà per le vie di Castelbuono una gara amatoriale sulla distanza di 11 km, in pratica utilizzando il mitico circuito dello storico e ormai ultracentenario "Giro podistico internazionale di Castelbuono" che si celebrarà alla sua effettiva 91^ edizione, il 26 luglio prossimo.
Aspettando il Giro - Castelbuono, il 17.07.2016A partire da quest'anno- come novità assoluta per gli appassionati del podismo amatoriale - Il comitato organizzatore del "Giro" ("A Cursa", come viene chiamata dai cittadini di Castelbuono, la corsa podistica per top runner che si innesta nel quadro dei festeggiamenti dedicati a Sant'Anna, patrona della cittadina madonita) propone - con l'anticipo di una settimana - rispetto alla gara internazionale - questa corsa amatoriale, sullo stesso circuito e su una distanza leggermente superiore.
E proprio per questo motivo la corsa (alla quale si augurano una lunga vita e tanti compleanni) è denominata "Aspettando il Giro".
Per informazioni più approfondite e per le iscrizioni, andare sul sito web del Giro Internazionale di Castelbuono, oppure telefonare ai due numeri di cellulare riportati in calce alla locandina.

Siamo lieti di comunicare a tutti gli appassionati che il 17 Luglio 2016 organizzeremo la prima corsa amatori “Aspettando il Giro”!
Sarà l’occasione per correre sullo storico percorso della “corsa su strada più antica d’Europa” e per iniziare a riscaldare muscoli e pubblico in attesa della 91^ edizione del Giro Podistico Internazionale di Castelbuono.
Contattateci per avere informazioni o per iscrivervi
Stay tuned and #runinhistory

Giropodistico internazionale di Castelbuono

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (fonti web) - in Podismo su altre distanze - Cross - Atletica Podismo siciliano su strada
scrivi un commento
12 maggio 2016 4 12 /05 /maggio /2016 08:13
(Foto fornita da Emanuela Pagan)

(Foto fornita da Emanuela Pagan)

A Beinasco (Torino) lo scorso 8 maggio 2016, si sono svolti i Campionati italiani master di corsa su strada. Emanuela Pagan c'era e ha scritto un suo piccolo resoconto (già pubblicato su podisti.net)

 

(Emanuela Pagan) Bello esserci!

È stata una giornata di festa. Le nuvole hanno giocato con il sole, ma sono rimaste intatte. Nessuna goccia di pioggia è caduta durante lo svolgimento dei campionati italiani master di corsa su strada, gara a circuito valevole per l'assegnazione del titolo individuale e di società.

L'organizzazione è stata ottima e curata nei dettagli.

Anche in questa occasione ho riscoperto il valore di appartenere a una squadra. La condivisione di un obiettivo è uno stimolo, ma anche una responsabilità.

In un momento in cui le mie velleità agonistiche sono state offuscate da una fastidiosa contrattura, ho scoperto il piacere di gioire per un risultato collettivo.

La mia squadra ha confermato anche quest'anno il quarto posto nella corsa su strada, nonostante non fossimo al completo e alcune atlete rientrassero dopo infortuni. Gli uomini ci hanno regalato il tricolore.

Per il Casone Noceto è stata una giornata densa di belle emozioni. Le braccia al cielo di Carolina, campionessa italiana SF35, esprimono tutta la gioia e la grinta di un risultato costruito con fatica e dedizione.

Altri podi si sono colorati di giallo, tanti sorrisi che ripagano tutto il tempo dedicato agli allenamenti. Nulla si inventa o si improvvisa. La corsa non regala niente, semmai è talvolta avara.

Correre è libertà, è come respirare. Quando un infortunio ferma le gambe, si comprende ancor di più la bellezza della corsa. Si soffre possibilmente in silenzio, anche se il disappunto è palese. Niente è scontato nella vita, tanto meno correre.

Ho la fortuna di far parte di una squadra forte che tiene in considerazione i suoi atleti.

Grazie al presidente e al gruppo, ho potuto godermi la soddisfazione di aver partecipato a questi campionati italiani.

Ci tenevo molto, purtroppo non sempre gli eventi vanno nel verso voluto. Non ho mollato, neanche stavolta. Per la squadra. Come me, anche altre compagne sono rientrate da un infortunio in occasione di questa gara. Il nostro premio è stato tenere in mano la coppa del quarto posto e vedere i nostri compagni vincere.

A rimettermi nelle scarpe da corsa sono stati i massaggi del fisioterapista, gli incitamenti degli amici che hanno continuato a mandarmi tributi d'affetto anche sabato sera quando volevo scappare a casa perché mi sentivo chiaramente impreparata.

Un maratoneta di alto livello mi ha dato consigli in tutto l'ultimo mese, scontrandosi con la mia paura di sentire ancora dolore alla gamba. Mi ha fatto riprendere il gps che giaceva spento da anni in un cassetto.

Avrei voluto dargli più soddisfazione, ho potuto solo dirgli mentalmente grazie mentre sprintavo gli ultimi 200m per guadagnare una posizione.

I sogni sono preziosi, mentre Torino si addormentava domenica sera sotto la pioggia, l'immagine di una ragazzina durante la sua prima campestre si è riflessa nell'acqua.

Sorrideva perché non ha mai smesso di credere nel suo sogno. La pioggia che ha incontrato nella vita l'ha frenata, ma mai fermata.

 

(fonte FIDAL) Più di 1400 atleti, in rappresentanza di circa 200 società, si sono raccolti per il Campionato Italiano Master dei 10 km di corsa su strada individuale e di società, in programma domenica 8 maggio a Borgaretto (TO). La rassegna tricolore, dopo la fortunata edizione del 2009, è tornata quindi sulle strade della frazione di Beinasco. La manifestazione si è svolta su tre giri di un percorso completamente pianeggiante, ricavato nelle ampie vie del comune della cintura torinese, mentre l’arrivo è stato posizionato sul rettilineo sotto le tribune della pista di atletica dell’impianto sportivo Totta, che é stata anche sede delle premiazioni e della segreteria gare.
A fare da cornice all’evento, la vicina Palazzina di Caccia di Stupinigi, importante polo turistico regionale.
Tre le partenze incluse nel programma tecnico: alle ore 9.45 tutte le categorie femminili insieme agli uomini da SM65, alle 10.40 SM50, SM55, SM60 e alle 11.30 SM35, SM40, SM45.
Ma prima c'é stata la StraBorgaretto che scatterà alle 8.45 e si snoderà su due giri del percorso.
Protagonista della manifestazione, secondo i pronostici, è stata Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi), messasi in luce in questa prima parte di stagione con il 2h30:19 nella maratona di Rotterdam. Per lei titolo italiano SF40 con 35:17. Nella categoria SM35 secondo posto per Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) con 30:44 alle spalle del vincitore e suo compagno di club Giovanni Auciello con 30:16. Di seguito la panoramica di tutti i titoli italiani.

Classifiche
Donne

SF50: Rita Lilia Quadri (Bergamo Stars Atletica) 38:45

SF55: Elena Giovanna Fustella (Lecco-Colombo Costruzioni) 39:55

SF60: Cristina Frontespezi (Roata Chiusani) 42:06

SF65: Gabriella Martini (Cambiaso Risso) 45:57

SF70: Franca Monasterolo (AVIS Torino) 53:28

SF75: Venerina Callegari (Giordana Lombardi Team 200 58:42

SM80: Maria Bellanova (Giordana Lombardi Team 200) 1h15:53

UOMINI

SM35: Giovanni Auciello (Atl. Casone Noceto) 30:16

SM40: Joachim Nshimirimana (Atl. Casone Noceto) 31:48

SM45: Valerio Brignone (Cambiaso Risso) 32:31

SM50: Adriano Pinamonti (Atl. Valli di Non e Sole) 33:31

SM55: Giorgio Costa (Mezzaluna APD) 35:35

SM65: Umberto Onofrio (ASD Dragonero) 38:02

SM70: Marco Ganassi (Atl. Casone Noceto) 40:46

SM75: Fernando Rocca (Bovisio Masciago) 44:43

SM80: Remo Andreolli (Atl. Cinisello) 46:40

SM85: Cesare Bonello (ASD TO021) 1h01:08

Myriam Scamangas (CR FIDAL Piemonte)

(fonte FIDAL) Più di 1400 atleti, in rappresentanza di circa 200 società, si sono raccolti per il Campionato Italiano Master dei 10 km di corsa su strada individuale e di società, in programma domenica 8 maggio a Borgaretto (TO). La rassegna tricolore, dopo la fortunata edizione del 2009, è tornata quindi sulle strade della frazione di Beinasco. La manifestazione si è svolta su tre giri di un percorso completamente pianeggiante, ricavato nelle ampie vie del comune della cintura torinese, mentre l’arrivo è stato posizionato sul rettilineo sotto le tribune della pista di atletica dell’impianto sportivo Totta, che é stata anche sede delle premiazioni e della segreteria gare.
A fare da cornice all’evento, la vicina Palazzina di Caccia di Stupinigi, importante polo turistico regionale.
Tre le partenze incluse nel programma tecnico: alle ore 9.45 tutte le categorie femminili insieme agli uomini da SM65, alle 10.40 SM50, SM55, SM60 e alle 11.30 SM35, SM40, SM45.
Ma prima c'é stata la StraBorgaretto che scatterà alle 8.45 e si snoderà su due giri del percorso.
Protagonista della manifestazione, secondo i pronostici, è stata Catherine Bertone (Atl. Sandro Calvesi), messasi in luce in questa prima parte di stagione con il 2h30:19 nella maratona di Rotterdam. Per lei titolo italiano SF40 con 35:17. Nella categoria SM35 secondo posto per Gianmarco Buttazzo (Atl. Casone Noceto) con 30:44 alle spalle del vincitore e suo compagno di club Giovanni Auciello con 30:16. Di seguito la panoramica di tutti i titoli italiani.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Emanuela Pagan e fonti web) - in Podismo su altre distanze - Cross - Atletica FIDAL
scrivi un commento

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche