Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
2 dicembre 2015 3 02 /12 /dicembre /2015 21:48
Firenze Marathon 2015 (32^ ed.). L'etiope Megersa e la keniana Cherono i vincitori
Firenze Marathon 2015 (32^ ed.). L'etiope Megersa e la keniana Cherono i vincitori
Firenze Marathon 2015 (32^ ed.). L'etiope Megersa e la keniana Cherono i vincitori
Firenze Marathon 2015 (32^ ed.). L'etiope Megersa e la keniana Cherono i vincitori
Firenze Marathon 2015 (32^ ed.). L'etiope Megersa e la keniana Cherono i vincitori

Il rumeno Constantin Bostan ha chiuso la Maratona di Firenze 2015 per ultimo, ma su di una gamba sola e aiutandosi con le stampelle. Ha coronato un sogno, quello di essere finisher in una maratona pur da amputato e senza usare un arto artificiale tecnologico, dando un esempio encomiabile di forza di volontà e determinazione.

Molti ad attenderlo al trsaguardo e ad applaudirlo.

Il suo un esempio palese a dimostrare il teorema secondo cui nella Maratona gli ultimi sono come i primi e che gli opposti collidono: e sempre di sport si tratta, sia che si tratti di vincitori che siano runner di alto livello, sia che si tratti di semplici vincitori morali che vanno come possono, ma sorretti da un'infinita forza di volontà (e forse sotto questo punto di vista ben più dotati di runner che corrono in condizioni normali, cioè sulle - in questo caso - utilizzando ambedue le gambe.

(Comunicato stampa finale della Maratona di Firenze) Il podio maschile della Firenze Marathon 2015 parla tre lingue diverse. A chiudere primo in piazza Santa Croce col tempo di 2 ore 09’55” (lo stesso identico dello scorso anno e che rappresenta il quarto tempo più veloce di sempre nella storia della manifestazione) è stato l’etiope Tujuba Beyu Megersa, classe 87, all’esordio in maratona ma accreditato alla vigilia di un tempo in mezza maratona sotto l‘ora. E’ la nona volta in trentadue edizioni che l’Etiopia entra nell’albo d’oro della Firenze Marathon.Al secondo posto il keniano John Kipkorir Komen, uno dei favoriti della vigilia, in 2h11’58” davanti al marocchino Lhoussaine Oukhrid tesserato per l’Atletica Palzola che ha terminato in 2h12’04” dopo una progressione vincente soprattutto nel finale. Quarto il primo degli europei, il norvegese Sondre Nordstad Moen in 2h 12’54”.

Primo italiano è stato René Cuneaz in 2h15’49” del Cus Pro Patria Milano, settimo in 2h15’49”.Primo degli atleti tesserati per società toscane è l'albanese Andi Dibra della società Volte Basse di Siena, 16esimo assoluto in 2h 32'57". Primo degli italiani tesserati per società toscane, Juri Picchi, tesserato per l’Atletica Vinci, 27esimo assoluto in 2:36’21”.

Tra le donne ha vinto la keniana Priscah Jepleting Cherono in 2 ore 31’34”, nono tempo di sempre alla Firenze Marathon, davanti alla connazionale Lydia Ruto Jerotich che ha chiuso in 2 ore 34’27”, mentre torna sul podio un’italiana grazie al tempo di 2 ore e 36’00” fatto da Emma Quaglia, come non accadeva dal 2011 quando toccò alla fiorentina Gloria Marconi andare in premiazione. Quinta ancora un'italiana, l’esordiente sulla distanza Giovanna Epis della Forestale in 2 ore 39’28”. Sesta la prima delle atlete tesserate per società toscane, la ruandese dell’Atletica 2005, Claudette Mukasakindi in 2:41"33. Prima delle italiane tesserate per società toscane è stata Marta Bernardi de Le Panche Castelquarto, nona, in 2:50'11".

Nella gara riservata ai diversamente abili – handbikes – Trofeo Giuliano Vignozzi, vittoria per Mauro Cratassa in 1h11’39” davanti a Christian Giagnoni (1h15’47”) e terzo Roland Ruepp in 1h15’49”.

Ginky Family Run. Alle 9.45 da Piazza Santa Croce è partita la Ginky Family Run di un chilometro e mezzo tutto nelle vie del centro storico di Firenze, con arrivo nella stessa piazza, con circa 2000 tra ragazzi e adulti al via. Primo classificato fra i ragazzi Simone Minniti nato nel 01, tesserato per l’Atletica Firenze Marathon. Prima fra le ragazze Sofia Dettori, nata nel ’99, tesserata per l’Atletica Sestese Femminile. Presenti al via il sindaco di Firenze Dario Nardella e la vicesindaca Cristina Giachi. Subito dopo la gara i partecipanti e gli accompagnatori si sono portati in tribuna per assistere all’arrivo della maratona.

La gara Firenze Marathon 2015 era iniziata con un minuto di silenzio per le vittime dei terroristi di tutto il mondo, un momento molto toccante, un silenzio assoluto, poi l’applauso degli oltre 10mila partenti della Firenze Marathon, che hanno reso grande questa giornata, e del pubblico presente sui viali ad attendere lo start. Clima perfetto per correre, 4 gradi, e una competizione che si è rivelata davvero entusiasmante.Sono partiti effettivamente 8670 atleti, rispetto ai 10040 che erano gli iscritti.

A dare il via il sindaco di Firenze Dario Nardella e l’assessore allo sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, che ha poi seguito la gara sulla moto del direttore tecnico di Firenze Maratho, Fulvio Massini.

Ad accogliere gli atleti all’arrivo e ad effettuare le premiazioni oltre a Giancarlo Romiti, presidente del Comitato organizzatore, lo stesso sindaco Nardella, il presidente del Comitato regionale toscano della Federatletica, Alessio Piscini, il presidente del Consiglio regionale e delegato provinciale del Coni Eugenio Giani, per la Fidal nazionale Giacomo Leone, consigliere nazionale e già vincitore della maratona di New York.

Emma Quaglia felice, ecco le sue parole. E’ felice la genovese Emma Quaglia sul traguardo in piazza Santa Croce: “Ho corso rilassata, senza il cronometro, godendomi il percorso e la città di Firenze e la piacevole battaglia tra avversarie. Soddisfatta del mio 2h36’00” e soprattutto di essere arrivata sul podio che ci tenevo tantissimo. Quando ero quarta ho iniziato a vedere la keniana Jane Moraa Onyangi davanti a me al 38° km, l’ho agganciata e superata al 41°km. Forse era un po’ in crisi, ha reagito e ha provato a starmi dietro ma a quel punto ho davvero dato io un leggero scossone per distanziarla e potermi assicurare la terza posizione. Felicissima, un po’ il freddo mi ha condizionato all’inizio mentre nella seconda parte di gara ho dovuto tener duro perché non è facilissima come gara. Ora vediamo in primavera di fare un grande tempo”.

In TV. Una sintesi differita della maratona e dei principali eventi collaterali si potrà vedere domenica su RaiSport 2 dalle 19.30 alle 20.20 con repliche anche nei giorni successivi secondo la programmazione di RaiSport 2 e Rai Sport 1.martedì 1 dicembre alle 21.15 (orari da confermare).Toscana Tv riproporrà due puntate speciali di “Runners, Atletica e podismo in Toscana” tutte dedicate alla Firenze Marathon giovedì 3 dicembre e giovedì 10 dicembre, con inizio alle 22.25 circa, replica alle 11 del sabato e della domenica successiva sul canale 194 e riproposizione dal venerdì successivo alla messa in onda su www.runners.it.

In diretta. Tutta la scansione dell’evento anche su Facebook sulla fan page dell’evento (si può cercare scrivendo: Firenze Marathon), sul sito internet ufficiale www.firenzemarathon.it .

Lady Radio, ascoltabile anche attraverso la App sul telefonino, seguirà la gara in diretta con particolare attenzione anche alle note di viabilità.

Condividi post

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (fonti web e comunicato stampa) - in Maratone Italiane 2015
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche