Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
17 giugno 2017 6 17 /06 /giugno /2017 13:10

Salvatore Sulsenti taglia il traguardo della 45^ edizione della 100 km del Passatore(Maurizio Crispi) Tra il 27 e il 28 maggio 2017 si è svolta la 45^ edizione della Cento km del Passatore, la 100 km su strada più longeva e la più amata dagli Italiani cultori delle ultradistanze.
La 100 km del Passatore che si snoda da Firenze alla faentina Piazza del Popolo è una gara cult ed anche occasione di iniziazione e banco di prova per chi - per la prima volta - vuole sperimentarsi nel cimento delle ultradistanze, e in particolare sulla distanza regina che è appunto la 100 km su strada.
Non è un caso che, ogni anno, gli esordienti alla 100 km del Passatore siano diverse centinaia, qualche volta rasentando il migliaio.
E quelli che ci si provano sono runner, ma anche camminatori (senza contare il fatto che anche tanti corridori percorrono  molti tratti della lunga strada che li attende camminando).
E quest'anno, tra le diverse centinaia di esordienti, era schierato al nastro di partenza nella centrale Via de' Calzaioli a Firenze anche il siciliano Salvatore Sulsenti che, cultore di camminata sportiva e titolare di alcune imprese siciliane, tra le quali il Giro della Provincia a piedi, ha così coronato il suo sogno di partecipare alla blasonata gara, tagliando il traguardo faentino in poco più di 19 ore (19h20' e una manciata di secondi). E' stata così coronata dal successo  un'avventura iniziata poco più di due anni addietro, quando egli pose al sottoscritto la domanda se fosse possibile porsi come obiettivo realizzabile quello di raggiungere il traguardo finale della 100 km del Passatore, camminando per tutta la distanza. E' un impresa che si è compiuta, ma come ogni traguardo importante della vita, l'arrivo a Piazza del Popolo di Faenza rapprsenterà per lui il punto di partenza per raggiungere molti altri importanti traguardi nella sua vita, sportivi e non. 
Ogni traguardo che si raggiunge in realtà è una soglia che si pone che si pone come punto di inizio per il raggiungimento di nuove realizzazioni.
In questo senso la 100 del Passatore - come le ultramaratone in genere - rappresenta una efficace metafora della vita e assume il valore di una potente metafora e suggestiva metafora dell'esistenza e della condizione umana.
A Salvatore Sulsenti vanno i nostri più sentiti sentimenti e accogliamo qui di seguito alcune sue notazione sulla sua specialissima e ancora fresca esperienza. La sua testimonianza è una prova tangibile della possibilità di compiere un'impresa all'insegna del motto "Yes, I can!".

Salvatore Sulsenti dopo il suo arrivo alla 45^ edizione della 100 km del Passatore (28 maggio 2017)(Salvatore Sulsenti) Per raccontare una storia sulla vita di migliaia di uomini e donne è sufficiente raccontare la via che li ha condotti al Passatore e ciò che ha cambiato le loro esistenze, condensate in 100 capitoli di asfalto. In realtà, dovrei scrivere due storie: una fatta di numeri ed una fatta di emozioni e sensazioni. Nel mio percorso di avvicinamento alla 100 km del passatore, ho camminato per più di 8000 km, consumato 9 paia di scarpe, distrutto magliette e pantaloncini, bevuto centinaia di litri d’acqua, mangiato un quintale di frutta ed altro cibo e tutto per arrivare al fatidico appuntamento con la mia prima Cento km, il giorno 27 maggio, a Firenze, in Via de' Calzaiuoli alle 15,00 di un caldissimo sabato, per poi fermarmi dopo 19h20'59 a Faenza in piazza del Popolo.
Fermarmi? E chi ci pensa? Ecco la magia della più bella cento chilometri del mondo.
Appena ho finito ho odiato me stesso e chi ha inventato questa pazzia che si perpetua già da 45 anni.
A casa, ormai al sicuro, ho cominciato a sentire la mancanza dei gesti gentili di sconosciuti che si sono prodigati a sostenermi con un po’ d’acqua, una fontana lasciata aperta per ore ed ore per chi volesse rinfrescarsi.
Ricordo in particolare una ragazzina che mi ha porto un vassoio, con le sue mani minute,  con le ultime due fette di una torta salata sotto lo sguardo vigile ed orgoglioso del padre.
Ho preso una delle fette,  ho ringraziato e sono scappato via, portando tuttavia con me gli occhi sorridenti di quella piccola donna con lunghi capelli castani.
Il Passatore mi  ha fatto un regalo ad ogni chilometro che lasciavo dietro di me, mi ha fatto una promessa per ogni chilometro che dovrò ancora scoprire.
Il Passatore non è fatto per placare la mia “sete”, ma tramuta le mie speranze in paure, le mie emozioni in lacrime, portandomi verso me stesso come non mai.

Salvatore Sulsenti, finisher della 100 km del Passatore 2017

 

Mancano pochi minuti al via, sono solo in mezzo a quasi tremila sconosciuti: vorrei piangere e scappare via, ma resto ancorato a questo miraggio alla fine del quale  potrò trovare un rinnovato Salvatore.
Il piglio della cronaca sportiva non mi si addice ed è meglio che io abbandoni questa idea e mi dedichi a raccontare una storia che assume sempre più i connotati d'una dichiarazione d’amore verso una donna che ti strappa la pelle e ti frantuma il cuore ma che alla fine ti regala un sogno e ti spinge, inesorabilmente, a rinnovare una promessa di fedeltà.
Camminare per 100 km non è una questione di gambe che alla fine ti abbandonano è una questione di cuore, di testa, di emozioni, di paure vinte e di rinnovate di lacrime che fanno capolino.
Che importa come sono arrivato a Faenza! Ciò che importa é come sono arrivato a casa. Ringrazio chi mi è stato vicino, chi mi ha sostenuto, chi mi vuole bene, chi mi ha sorpreso correndomi incontro, chi ha fermato il traffico per non farmi rallentare.
Viene a galla l’idea di un nuovo Passatore, di una nuova scommessa, di una nuova storia che non saranno i numeri a raccontare. 

Salvatore Sulsenti festeggia, dopo il ritorno a casa, con i compagni dell'associazione di cui fa parte "Siemu a peri"

100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
100 km del Passatore 2017 (45^ ed.). Salvatore Sulsenti, camminatore sportivo per la prima volta finisher del Passatore, al suo battesimo sulla distanza
Repost 0
28 maggio 2017 7 28 /05 /maggio /2017 06:31
Giorgio Calcaterra, 12^ vittoria consecutiva! 2° Andrea Zambelli, 3° Hervé Seitz. Sustic, dopo aver guidato la classifica femminile, Nikolina Sustic bissa la vittoria e batte il record femminile. Iscritti 2893, partiti 2705, 2188 arrivati . Sbaragliata per l'ennesima volta la concorrenza: Giorgio Calcaterra ha vinto il suo dodicesimo 'Passatore' consecutivo, tagliando il traguardo in 7h03'54", precedendo di 4'17'' il reggiano Andrea Zambelli. Terzo il francese Hervé Seitz.

Giorgio Calcaterra, 12^ vittoria consecutiva! 2° Andrea Zambelli, 3° Hervé Seitz. Sustic, dopo aver guidato la classifica femminile, Nikolina Sustic bissa la vittoria e batte il record femminile. Iscritti 2893, partiti 2705, 2188 arrivati . Sbaragliata per l'ennesima volta la concorrenza: Giorgio Calcaterra ha vinto il suo dodicesimo 'Passatore' consecutivo, tagliando il traguardo in 7h03'54", precedendo di 4'17'' il reggiano Andrea Zambelli. Terzo il francese Hervé Seitz.

Sbaragliata per l'ennesima volta la concorrenza: Giorgio Calcaterra ha vinto il suo dodicesimo 'Passatore' consecutivo, tagliando il traguardo in 7h03'54", precedendo di 4'17'' il reggiano Andrea Zambelli. Terzo il francese Hervé Seitz. Nikolina Sustic bissa la vittoria e batte il record femminile. Iscritti 2893, partiti 2705, 2188 arrivati. 

La 45^ edizione della 100 km Firenze-Faenza, andata in scena tra il 27 e il 28 maggio 2017, è partita da via de’ Calzaiuoli alle ore La 15.01, con il classico colpo di pistola ‘sparato’ da Andrea Vannucci, assessore allo Sport di Firenze, alla presenza del Presidente della 100 Km del Passatore Giordano Zinzani, del presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani e dell'assessore allo Sport di Faenza Claudia Zivieri, che subito dopo ha preso anch'ella il via al 45° 'Passatore'.
Dei 2830 iscritti, sono partiti in 2.705 (erano stati 2.655 nel 2016), in testa ai quali si sono lanciati Calcaterra, Denis Capillo, Carlo Agostinetto e il francese Seitz, transitati a Fiesole (km 7,5) in 33'20''. Dopo di loro la croata Nikolina Sustic, a circa un minuto di distacco, seguita da diversi gruppetti, il primo dei quali formato da Andrea Zambelli, Laura Gotti, Marco D'Innocenti, Marija Vrajic, Stefano Velatta, Dominique Herzet, Mirco Gurioli ed Alessio Bozano, transitato con circa due minuti di distacco dal battistrada. A Vetta Le Croci (km 16,5) Calcaterra e Agostinetto sono passati dopo 1h13'36'', precedendo di 6'' Seitz e di circa 2' la Sustic, seguita, nell'arco di pochi minuti, da un gruppetto formato da Zambelli, Gotti, Serasini, D'Innocenti, Velatta, Bozano e Vrajic.
Il podio maschile della 45^ edizione della 100 km del PassatorePer quanto concerne le donne, si è registrata una competitività fenomenale, con ben tre atlete nelle prime dodici posizioni. Dopo Vetta Le Croci, Calcaterra ha allungato sugli avversari, con Capillo entrato in difficoltà. A Borgo San Lorenzo (km 31,5), "re" Giorgio è passato in 2h9'25'', seguito 4' dopo dal rimontante Seitz, da Agostinetto e Zambelli. Sustic precedeva una ravvicinatissima Gotti e, più staccato, un gruppetto con Serasini, D'Innocenti, Bozano e Vrajic.

Poco prima di Ronta, a 3 km da Borgo San Lorenzo, Zambelli ha agganciato e superato Agostinetto.
Al Passo della Colla di Casaglia (km 48) Calcaterra è passato per primo dopo 3 ore e mezza di gara, seguito a 4' circa da Zambelli, a sua volta tallonato da Serasini, Seitz e Agostinetto, distanziati l'un l'altro di 1' circa. Dopo oltre 11' dal transito di "re" Giorgio è passata la Sustic, seguita a 2' dalla rivale Gotti, la quale, in meno di duemila metri, al 50° km ha recuperato il distacco e superato la croata, confermando un incredibile stato di forma.
A Marradi il vantaggio di Calcaterra su Zambelli e Seitz, che aveva superato Serasini lungo la discesa, aumentava.
A San Cassiano è continuato il testa a testa tra Sustic e Gotti, con la croata che ha riguadagnato la testa della corsa, mentre Veronika Jurisic risaliva la china. A Brisighella il vantaggio dell'ultramaratoneta romano su Zambelli era di poco inferiore ai 5' e di oltre 16' su Seitz
Calcaterra ha raggiunto, infine, il traguardo di Faenza, accolto dal caloroso e festante pubblico di piazza del Popolo.

Soltanto allo scadere del tempo massimo regolamentare per percorrere i 100 chilometri che separano Firenze da Faenza, domenica 28 maggio alle ore 11.00, termine ultimo della gara, sarà possibile avere maggiori dati sul numero degli atleti giunti al traguardo: erano stati 2.037 nel 2016.

Le foto dell'arrivo di Giorgio Calcaterra, vincitore della 45^ edizione della Cento km del Passatore, sono state fornite dall'Ufficio Stampa, senza precisare la fonte. Come anche le foto dei due podi, maschile e femminile.
Le foto dell'arrivo di Giorgio Calcaterra, vincitore della 45^ edizione della Cento km del Passatore, sono state fornite dall'Ufficio Stampa, senza precisare la fonte. Come anche le foto dei due podi, maschile e femminile.
Le foto dell'arrivo di Giorgio Calcaterra, vincitore della 45^ edizione della Cento km del Passatore, sono state fornite dall'Ufficio Stampa, senza precisare la fonte. Come anche le foto dei due podi, maschile e femminile.
Le foto dell'arrivo di Giorgio Calcaterra, vincitore della 45^ edizione della Cento km del Passatore, sono state fornite dall'Ufficio Stampa, senza precisare la fonte. Come anche le foto dei due podi, maschile e femminile.
Le foto dell'arrivo di Giorgio Calcaterra, vincitore della 45^ edizione della Cento km del Passatore, sono state fornite dall'Ufficio Stampa, senza precisare la fonte. Come anche le foto dei due podi, maschile e femminile.

Le foto dell'arrivo di Giorgio Calcaterra, vincitore della 45^ edizione della Cento km del Passatore, sono state fornite dall'Ufficio Stampa, senza precisare la fonte. Come anche le foto dei due podi, maschile e femminile.

(dal comunicato stampa finale del 26 maggio 2017) Alle 11.00 di domenica 28 maggio 2017, al traguardo di Faenza erano giunti 2.188 atleti (erano stati 2.047 nel 2016). Tra i decani della corsa, con 44 Passatori effettuati e conclusi, si segnalano il settantaquattrenne Marco Gelli (1811° col tempo di 16h32'59'') e il novantaduenne Walter Fagnani. 1195^ assoluta la decana della corsa Natalina Masiero (35^ partecipazione al 'Passatore'), con il tempo di 14h09'15''. La podista più anziana giunta al traguardo è stata invece Fiorenza Simion Donà, 2161^ (19h25'35'').
Il podio femminile della 45^ edizione della 100 km del PassatorePer quanto concerne i più giovani arrivati, si segnalano il ventenne Luca Seleni (18h40'38'', 2106° assoluto) e Chiara Manzini (compirà 22 anni ad ottobre), 715^ assoluta con il crono di 12h41'17''. Il primo podista faentino ad aver concluso il 'Passatore' 2017 è Antonio Angelino, 42° assoluto con il tempo di 9h11'52'', mentre la prima faentina giunta al traguardo è Elisa Zannoni, 49^ assoluta con il tempo di 9h22'12'', risultando anche la prima podista romagnola ad aver concluso la corsa. Il brisighellese Marco Serasini, giunto 4° al traguardo con il tempo di 7h32'35'', è invece il primo podista romagnolo. Per quanto concerne gli atleti toscani, il primo fiorentino classificato è Lucio De Chigi, con il tempo di 10h56'44'', mentre la prima fiorentina è Palma di Fidio, 310° assoluta (11h16'52''). Primo runner toscano è Marco Lombardi, 13° assoluto con il tempo di 8h12'42''. Tra i gruppi più numerosi giunti all'arrivo troviamo l'Happy Runner Club (Mi), con 30 atleti arrivati, il gruppo Leopodistica (Ra) con 24 runner e, terzo, con 18 podisti giunti al traguardo, l'atletica Leone San Marco Pordenone (Pn). Per quanto concerne il campionato italiano Csen 2017, a vincere è stato Gabriele Moretti dell'atletica Lonato Lem Italia. Dei 26 partenti, ben 24 hanno concluso la corsa entro il tempo massimo. Ricordiamo, infine, che Andrea Zambelli ha ricevuto anche il premio istituito alla memoria di Carlino Mantovani, collaboratore de La Nazione e decano dei giornalisti della 'Cento', scomparso poco più di un mese fa; il riconoscimento è infatti attribuito al 2° classificato assoluto.
La Firenze-Faenza, anche quest'anno denominata "Le vie del Sangiovese", è promossa ed organizzata dall'associazione faentina 100 Km del Passatore insieme all'omonima Società del Passatore, a Uoei, Csen, Admo, Cai e Consorzio Vini di Romagna, ai Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, e alle Province di Ravenna e Firenze. La manifestazione ha visto quest'anno la collaborazione dei nuovi partner Bcc Ravennate e Imolese e Banco Fiorentino, oltreché degli ‘storici’ Coop Alleanza 3.0, Natura Nuova, Decathlon, Moreno Motor Company, Friliver e dello sponsor tecnico Saucony.
Il 'Passatore' 2017 ha registrato 2.893 iscritti, di cui 2.705 partenti; oltre 1.112 esordienti, 470 donne e più di 100 atleti provenienti da 31 paesi esteri: Albania, Argentina, Australia, Austria, Belgio, Brasile, Croazia, Ecuador, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Irlanda, Israele, Kazakistan, Olanda, Perù, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia, Ucraina, Ungheria e Usa.
Positiva, come di consueto, l’organizzazione e l’assistenza agli atleti, garantita da oltre 500 volontari - davvero encomiabili - di una quarantina di associazioni e gruppi attivi in tutte le località del percorso. Di grande efficacia e puntualità l’assistenza medico-sanitaria, assicurata dal Coordinamento delle Misericordie della Provincia di Firenze (sul versante toscano), dalla Croce Rossa di Faenza e dalla Scuola per operatori sanitari non medici di Faenza (su quello romagnolo). Anche quest'anno non sono stati segnalati problemi di rilievo, così come sul fronte della sicurezza, garantita da Carabinieri, Polizia stradale, Polizia provinciale di Firenze, Polizie municipali di Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella e Faenza, associazione nazionale carabinieri "Cimmarrusti" di Borgo San Lorenzo ed associazioni nazionali carabinieri ed alpini in congedo di Marradi.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore Ultramaratone italiane
scrivi un commento
12 maggio 2017 5 12 /05 /maggio /2017 08:34

Salvatore Sulsenti allenamento del 6 maggio 2017Prosegue il cammino di Salvatore Sulsenti verso la 100 km del Passatore(la 45^ edizione che si svolgerà da Firenze a Faenza tra il 27 e il 28 maggio 2017).
Il 6 maggio 2017, a distanza di meno di un mese dal fatidico appuntamento, il Nostro ha sostenuto un allenamento cospicuo di 50 km in 8 ore e 38 minuti (comprese tutte le soste) a una media di 5,8km/h.
Afferma Sulsenti, con quell’ironia di cui possiede un’abbondante scorta: “Questi 50 km sono stati a mio avviso la sintesi del perfetto allenamento per arrivare ultimo al Passatore.  5 litri ingurgitati fra acqua e succo di frutta e appena sufficienti ad affrontare ore caldissime. Sudore e lacrime si sono mescolate ma, alla fine, ce l'ho fatta. Sono stanco ma le mie gambe ci sono, anche se sul finire è stata solo la testa a reggermi in piedi e spingermi in avanti”.

Così commenta Elena Cifali, ultrarunner:

Ci chiamano pazzi, ci chiamano folli, alcuni sostengono anche che siamo estremisti, che non siamo atleti.
Io li lascio parlare, sorrido e nel frattempo continuo ad allenarmi.
Da mesi la mia amicizia con Salvatore Sulsenti Salvatore si è fatta fitta di 'chiacchiere da Passatore', fitta di chilometri e confidenze, di suggerimenti e pronostici. E più la data si avvicina più le chiacchiere diventano dense.
Su quanto possa essere sacrificante la preparazione fisica e mentale non ci sono dubbi, servono le 3 cifre per giustificare una sofferenza alla quale ci si sottopone chissà poi perché!
Ma, tra​ tutti quelli che conosco, Turi ha una marcia diversa, lui la sfida l'affronterà camminando senza vantarsi d'essere un runner, con la consapevolezza, la convinzione e l'umiltà di sapere che le sue gambe non si solleveranno mai contemporaneamente dal suolo, ma con l'immensa forza di volontà e con la caparbietà che lo distinguono sono certa di vederlo passare sotto il gonfiabile dell'arrivo.
Turi, Faenza ci aspetta e noi non possiamo deluderla!

Elena Cifali

(Salvatore Sulsenti si ristora, durante il recente allenamento)

(Salvatore Sulsenti si ristora, durante il recente allenamento)

Giorgio Calcatore, vincitore della 100 km del Passatore 2016

(comunicato stampa del 5 maggio 2017
45^ 100 Km DEL PASSATORE - Le vie del Sangiovese
Firenze-Faenza record, circa 2600 iscritti a meno di un mese dalla partenza 328 i concorrenti in lizza per la classifica finale del Trittico di Romagna

Continuano incessanti i lavori per la preparazione della 45^ Firenze-Faenza, reduce da un'annata record e pronta a fornire nuovi colpi di scena a partire dal numero degli iscritti che, a meno di un mese dalla partenza della storica ultramaratona, si attesta intorno 2600 unità. 
Il mese di maggio si profila inoltre ricco di eventi per gli appassionati, ad iniziare dalla mostra allestita in occasione dei 45 anni del 'Passatore' intitolata "Immagini che corrono". Si tratta di una rassegna di materiale video e fotografico che ripercorre l'incredibile storia dell'ultramaratona definita la "più bella del mondo" e che sarà inaugurata venerdì 19 maggio alle ore 18:30, presso la Galleria Comunale d’Arte – Voltone della Molinella.
L'esposizione si compone di due nuclei: il primo, composto da una trentina di pannelli fotografici, rappresenta le emozioni dei partecipanti, la bellezza del percorso e la partecipazione del volontariato, mentre il secondo nucleo consta di una stazione video contenente filmati in bianco e nero degli anni ’70 e ’80, oltre alle riprese a colori delle edizioni più recenti e alle foto del ricchissimo archivio della 100 Km del Passatore. Venerdì 19 maggio, in seguito all'apertura della mostra, si terrà la conferenza stampa di presentazione del 45° 'Passatore' (ore 18:30), seguita un'ora dopo dalla premiazione delle scuole e dei vincitori del concorso della medaglia celebrativa (Liceo Artistico Ballardini) e del manifesto edizione 2018 (Corso grafico pubblicitario dell’Ips Persolino-Strocchi).  
In concomitanza con l'apertura della mostra "Immagini che corrono: i 45 anni del Passatore" sono programmati incontri ed eventi, ad iniziare da sabato 20 maggio alle ore 20:30 con la nuova guida "Da Firenze a Faenza e Ravenna sul treno di Dante", presentata da Tommaso Triberti (Sindaco di Marradi e Assessore della Giunta dell'Unione Montana dei Comuni del Mugello) e proseguendo lunedì 22 maggio con la conferenza "Aspetti della medicina sportiva", condotta da Roberto Citarella, Coordinatore Area medica IUTA, Associazione italiana ultramaratona e trail, oltre che Direttore Sanitario del Ctr di Reggio Emilia. 
Si proseguirà poi martedì 23 maggio con l'incontro in compagnia di Orlando Pizzolato, ex atleta specializzato nella maratona e testimonial del 'Passatore' dal 2002 al 2012, concludendo con l'appuntamento di giovedì 25 maggio incentrato sulla presentazione del libro “Il sentiero del Passatore da Firenze a Faenza”, presentato dall'autore Paolo Cervigni con proiezione di immagini.
Anche quest'anno Consorzio Vini di Romagna (sponsor tecnico della 100 Km del Passatore) ha voluto abbinare lo slogan “le vie del Sangiovese” alla manifestazione, in omaggio alle strade battute dai partecipanti durante il percorso che lega la Toscana alla Romagna, terre dove viene coltivato il vitigno "Sangiovese" e dal quale vengono ricavati vini d'alta qualità come il Chianti (in Toscana) e il Sangiovese (in Romagna). Non guasta ricordare che, secondo la maggior parte degli studiosi, la nascita del Sangiovese è attribuita all'Appennino Tosco-Romagnolo, avendo come culla la parte alta delle valli del Lamone, del Senio e del Santerno. Non a caso, le prime citazioni del nome Sangiovese le troviamo proprio nell'area faentina-imolese. In seguito ad alcuni secoli di adattamento e miglioramento nell’alto Appennino, il vitigno "Sangiovese" è poi sceso in Toscana ed in Romagna, assumendo nomi e caratteri diversi, stante la sua sensibilità al terroir. 
Forse non tutti sanno che, il recente ritrovamento di un atto notarile del 1672, nel quale sono chiari i riferimenti della presenza del Sangiovese in un podere di Casola Valsenio, consentono di rivendicare per primi il nome sul versante Romagnolo. Il suddetto documento storico, di inestimabile valore, ha fatto inoltre scaturire l'opera scritta a quattro mani dal giornalista Beppe Sangiorgi e dall’appena riconfermato presidente del Consorzio Vini di Romagna, nonché presidente della 100 Km del Passatore Giordano Zinzani, dal titolo "Sangiovese, vino di Romagna. Storia e tipicità di un famoso vitigno e di un grande vino".  
Infine, una curiosità legata alla pronuncia del Sangiovese: mentre in Romagna, terra nella quale esso ha un una forte identità storica, si è sempre chiamato "Sanzvës" in dialetto e Sangiovese in lingua italiana, nel versante Toscano, fino alla seconda metà dell’Ottocento, si è chiamato "Sangiogheto", "Sangioeto", "Sanzoveto" e "Sangioveto".  
L'ultramaratona più bella del mondo è organizzata e promossa dall'Associazione faentina 100 Km del Passatore insieme all'omonima Società del Passatore, Uoei, Admo e Cai, al già citato Consorzio Vini di Romagna, ai Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, e alle Province di Ravenna e Firenze: La manifestazione vede quest'anno la collaborazione dei nuovi partner Bcc Ravennate e Imolese e Bcc Banco Fiorentino, oltreché degli ‘storici’ Coop. Alleanza 3.0, Natura Nuova, Decathlon, Moreno Motor Company, Friliver e dell'immancabile sponsor tecnico Saucony.
Tornando all'aspetto prettamente agonistico della gara, tra i favoriti attualmente iscritti al 'Passatore' 2017 troviamo, in campo maschile, gli italiani Giorgio Calcaterra (recordman e simbolo della Firenze-Faenza, anche grazie al successo nelle ultime undici edizioni), Mirco Gurioli (6° assoluto alla Firenze-Faenza 2017), Nicola Zuccarello (1° alla 100 km del Tricolore 2014), Andrea Zambelli (4° assoluto alla Firenze-Faenza 2015), Matteo Lucchese (vice campione italiano master e vincitore della Pistoia-Abetone 2015) e Marco Lombardi (9° assoluto al 'Passatore' 2015). Per quanto concerne il campo femminile si segnalano Nikolina Sustic (vincitrice lo scorso anno in campo femminile e 3^ assoluta, stabilendo così un nuovo record), Veronika Jurisic (2^ tra le donne alla 100 Km del Passatore 2016), Fabiola Desiderio (vincitrice della Coast to Coast 2015 di Sorrento) e Natalina Masiero (senatrice della Firenze-Faenza con 34 partecipazioni). 
Come anticipato nel precedente comunicato stampa, il 3 maggio 2017, presso la sede sociale di via Cavour si è riunita l'assemblea ordinaria dei Soci della 100 Km del Passatore si è riunita presso la sede in via Cavour 7, per la convocazione di un'assemblea straordinaria, la quale ha approvato il bilancio sociale 2016 e le modifiche allo statuto dell'associazione secondo le nuove normative della FIDAL.
Per finire, non possiamo non citare la 50 Km di Romagna 2017, gara internazionale di corsa su strada valevole come campionato italiano Fidal Assoluti Master, oltre che come prova per il Gran Prix Iuta 2017 e 15° challenge di Romagna. La competizione è andata in archivio martedì 25 aprile salutando i successi di Tariq Bamaarouf e Laura Gotti, autrice quest'ultima del primato assoluto in campo femminile con il tempo di 3h24'10'', crono che, di fatto, ha spazzato via il primato della formidabile Monica Carlin che resisteva dal 2011. 
Com'è noto agli appassionati del podismo, il "Trittico di Romagna" comprende anche la suddetta gara come tappa "intermedia" (in ordine cronologico) e, stando allo stato attuale delle cose, sono 328 i concorrenti in lizza per la classifica finale della nona edizione della suddetta manifestazione, dei quali, 227 (191 uomini e 36 donne), risultano iscritti alla 45^ edizione della 100 Km del Passatore.
In campo maschile, tra i favoriti troviamo il biellese Stefano Velatta (campioneitaliano alla 100 km di Seregno 2017), il faentino Mirco Gurioli (2° al "Trittico di Romagna 2016") e il brisighellese Marco Serasini (3° assoluto nel 2013 al 'Passatore' e romagnolo più veloce di sempre alla Firenze-Faenza); in campo femminile la favorita assoluta è la bresciana Laura Gotti (detentrice anche del secondo miglior crono degli ultimi 14 anni in maratona, con il tempo di 2h49'40"), oltre alla riminese Federica Moroni (vincitrice della maratona di Crevalcore 2017) e la longianese Samantha Graffiedi.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Salvatore Sulsenti, Elena Cifali e comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore Atleti Camminare
scrivi un commento
19 aprile 2017 3 19 /04 /aprile /2017 09:32
(Il bozzetto di Akku Cristofani, decretato vincitore del concorso)

(Il bozzetto di Akku Cristofani, decretato vincitore del concorso)

Il 12 aprile 2017,  presso l'aula di foggiatura del Liceo artistico "Torricelli-Ballardini" di Faenza, la commissione giudicatrice per l’assegnazione dei premi riguardanti il concorso per la realizzazione della medaglia dedicata alla 45^ "100 Km del Passatore" (27-28 maggio 2017) ha emesso il suo verdetto assegnando ad Akku Cristofani (classe 2^B) il primo premio.
Le 37 opere partecipanti sono state tutte realizzate dagli allievi delle classi liceali ad indirizzo design-sezione ceramica e, quest'anno, il concorso ha registrato la novità di un Social contest dedicato su Facebook, il quale ha visto 139 votanti che hanno espresso la loro preferenza con il meccanismo del "mi piace".
Gli utenti hanno avuto la possibilità di esprimere più di una preferenza, con un totale di 234 voti registrati. Il risultato ottenuto dal contest è stato preso in esame dalla commissione giudicatrice, utilizzandolo come elemento ulteriore all'interno della valutazione per l'assegnazione dei premi.
La giuria di qualità, coordinata dai docenti del liceo Artistico Marco Tadolini e Luca Passaretti (non aventi diritti al voto), si è composta del presidente della ASD 100 Km del Passatore Giordano Zinzani, del vicepresidente Lorenzo Leoncavallo, della docente di discipline plastiche Anna Lombardo e dall'artista Umberto Boschi (entrambi ospiti esterni), dal direttore di gara Pietro "Pirì" Crementi e dal ceramologo, nonché presidente della "Associazione Ex Allievi del Ballardini" Piero Ravagli. La commissione, in seguito ad un’accurata selezione dei calchi presentati in forma totalmente anonima, nella quale hanno valutato la pertinenza al tema assegnato, la qualità esecutiva e l’originalità delle proposte, ha individuato all’unanimità nel disegno di Akku Cristofani (classe 2^B) il prototipo più adeguato per la realizzazione delle medaglie.     
Nell'opera di Cristofani il tema del concorso è stato realizzato con grande ironia, supportato da un'eccellente qualità compositiva e realizzativa, soprattutto nella rappresentazione degli elementi richiesti dal concorso. La dicitura  2017 messa in prospettiva, inoltre, suggerisce la strada e ben si inserisce nel racconto d'una competizione podistica. Infine il giglio di Firenze, realizzato secondo l’iconografia classica, è contrapposta ad un leone (simbolo di Faenza), rappresentato invece in modo spiritoso mentre gusta un calice di vino.    
Secondo posto per  Marianna Bombardini, anch'ella della classe 2^B, grazie ad un lavoro il cui tema assegnato è affrontato rappresentando un richiamo mitologico a Bacco. Un dio in sembianze molto umane, panciuto, che corre reggendo un fiasco. La scena, volutamente buffa, si svolge però davanti ad un elegante sfondo di architetture tipiche, eseguite con maestria plastica e senso compositivo.     
Terzo posto per Alessia Ferraccini della classe 2^A, il cui elaborato presenta un'ottima esecuzione plastica dell’anatomia umana in movimento. La strada che valica l’appennino si snoda attraverso una composizione di grappoli d’uva, che ben simboleggiano il tema del concorso.
La commissione giudicatrice ha inoltre segnalato per la qualità compositiva ed esecutiva gli elaborati di Manuela Valgimigli (2^B ) e di Alessio Montanari ( 2^A).    

 

Bozzetto classificato secondo (Marianna Bombardini)

Bozzetto classificato secondo (Marianna Bombardini)

Bozzetto classificato terzo (Alessia Ferraccini)

Bozzetto classificato terzo (Alessia Ferraccini)

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore Ultramaratone italiane 2017
scrivi un commento
18 aprile 2017 2 18 /04 /aprile /2017 09:29

Si conferma in costante crescita l'affluenza di iscritti per l'edizione 2017 della Firenze-Faenza, già oggetto di record per quanto riguarda i concorrenti sino ad ora registrati a meno di due mesi dalla partenza.
Sono infatti oltre 2100 gli atleti e i partecipanti che hanno risposto "presente" al 'Passatore', con 24 paesi esteri rappresentati ad oggi, quali: Albania, Anguilla, Austria, Belgio, Brasile, Croazia, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, India, Irlanda, Israele, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Repubblica di San Marino, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera, Turchia e Usa.
Alla data di oggi, il numero degli iscritti emiliano-romagnoli si attesta sui 380, mentre per quanto concerne i runner toscani, siamo sulle 260 unità. Molto florida la rappresentanza della regione Lombardia, con ben 460 iscritti, la più popolosa tra quelle che non vantano un punto del tragitto sulla mappa della mitica ultramaratona.
Tra i favoriti attualmente iscritti alla 45^ edizione del 'Passatore', troviamo in campo maschile gli italiani Mirco Gurioli (6° assoluto alla Firenze-Faenza 2016), Nicola Zuccarello (1° alla 100 km del Tricolore 2014), Andrea Zambelli (4° assoluto alla Firenze-Faenza 2015), Matteo Lucchese (vice campione italiano master e vincitore della Pistoia-Abetone 2015) e Marco Lombardi (9° assoluto al 'Passatore' 2015), mentre per quanto concerne il campo femminile Veronika Jurisic (2^ tra le donne lo scorso anno alla 100 Km del Passatore), Fabiola Desiderio (vincitrice della Coast to Coast 2015 di Sorrento), ma si annovera anche la presenza di Natalina Masiero ("senatrice" della Firenze-Faenza con 34 partecipazioni e, tra i tanti risultati collezionati in carriera, 2^ di categoria alla Tds di 119 Km di Courmayer).
Si ricorda che sino al 15 aprile 2017 la quota d'iscrizione alla 100 km del Passatore era stata fissata a €75, dopodiché dal 16 aprile è partito l'ultimo scaglione che si concluderà il 15 maggio con quota stabilita a €95.
E' possibile iscriversi alla Firenze-Faenza tramite il sito ufficiale della competizione www.100kmdelpassatore.it e presso la sede dell'ASD 100 Km del Passatore in via Cavour 7 a Faenza.
Restando in ambito podistico, il gruppo sportivo dell'ASD 100 Km del Passatore organizza quest'anno il 23 aprile, in occasione della 45^ Sagra di Primavera, la tradizionale passeggiata di 9 km a Pieve Corleto, ripercorrendo il tracciato iniziale della competizione. Ad essere premiate saranno le prime quindici società più numerose. Confermato inoltre il "memorial Tomaso Rondinini", premio in ceramica assegnato al primo atleta delle categorie maschile e femminile, istituito per non dimenticare un collaboratore e sportivo storico legato al gruppo della 100 Km del Passatore.    
Il 9 aprile si è corsa, invece, la 41^ Maratona del Lamone, prima tappa del "Trittico di Romagna" del quale, come noto, fa parte anche la Firenze-Faenza. La competizione ha registrato un record di iscritti, oltre 2.800, con 741 runner (record storico) che si sono cimentati nel percorso di 42,195 km. A vincere è stato il kenyano debuttante Mungai Kagia, con un tempo di 2.16’13”. Presente alla manifestazione lo storico direttore di gara della 100 Km del Passatore Pietro "Pirì" Crementi, che ha partecipato alla cerimonia di premiazione. Primo tra gli italiani e 5° assoluto al traguardo Giuseppe Del Priore, seguito da Laura Gotti in 15^  piazza assoluta.   Dei 722 atleti che hanno concluso la maratona, attualmente tra i favoriti certi per la vittoria del "Trittico di Romagna" troviamo in campo maschile Stefano Velatta (campione italiano alla 100 km di Seregno '17), Marco Serasini (3° assoluto nel 2013 al 'Passatore' e romagnolo più veloce di sempre alla Firenze-Faenza) e Mirco Gurioli (2° al "Trittico di Romagna 2016"), mentre per quanto riguarda il versante femminile troviamo Federica Moroni (vincitrice della maratona di Crevalcore 2017), Samantha Graffiedi e Silvia Carle.    

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (da comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore
scrivi un commento
1 giugno 2016 3 01 /06 /giugno /2016 07:35
100 km del Passatore 2016 (44^ ed.). Giorgio Calcaterra è vincitore per l'11^ volta consecutiva

Incredibile Giorgio Calcaterra, é vincitore per l'11^ volta consecutiva della 100 km del Passatore (44^ edizione, andata in scena tra il 28 e il 29 maggio 2016). Quando si fermerà il nostro Super-Giorgio?
Certo il crono realizzato non è dei suoi migliori, siamo a 6h58', ma considerando le condizioni meteo (la gara nelle prime ore è stata caratterizzata da un gran caldo) e le note difficioltà del percorso, si tratta pur sempre di un gran tempo. E, in ogni caso, come da copione, Giorgio ha sbaragliato tutti gli altri (basta guardare all'enorme divario tra Giorgio e il secondo classificato che ha fermato il crono a 7h34',
C'è piuttosto da riflettere sul fatto che, nel panorama italiano delle ultramaratone, non si sta verificando purtroppo un valido (e auspicabile) ricambio generazionale e che non si intravede sorgere all'orizzonte la stella di nuovi top runner che possano soltanto avvicinarsi alle migliori prerstazioni ottenute da Giorgio Calcaterra nel corso della sua carriera. E sì che questo Passatore assegnava i titoli assoluti e Master di specialità!

Ecco di seguito il comunicato stampa, rilasciato poco dopo la conclusione della sua gara e ancora in attesa delle prime donne.
Super Calcaterra, e sono undici!
Nikolina Sustic vicina ad uno straordinario terzo posto assoluto

Incredibile, ormai non ci sono più parole! Giorgio Calcaterra vince il 'Passatore' per l'undicesima volta consecutiva.
La leggenda romana dell'Ultra ha tagliato il traguardo in 6h58'14'' precedendo il bresciano Marco Ferrari (7 ore 34'58''). In terza posizione si attende la croata Nikolina Sustic, vicina ad un'impresa: sarebbe la prima donna a terminare sul podio assoluto del 'Passatore'.
La Firenze-Faenza è partita dalla fiorentina via de’ Calzaiuoli alle 15.00 in punto, col classico colpo di pistola ‘sparato’ dal presidente della 100 Km Giordano Zinzani, dall'assessore allo sport di Firenze Andrea Vannucci e dal presidente del consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani. Dei 2.834 iscritti sono partiti in 2.655 (erano stati 2.415 nel 2015), in testa ai quali si sono lanciati Calcaterra e l'ucraino Evgeni Glyva (andato poi in crisi al Passo della Colla), transitati a Fiesole (km 7,5) in 33'07''.
Dopo di loro diversi gruppetti, il primo dei quali a 40'' di distacco, formato da Matteo Lucchese e dall'americano Nick Accardo, seguiti a loro volta da Boffo, Ferrari, Marco Serasini, Filippo Gianassi e la Sustic.
A Vetta Le Croci (km 16,5) Calcaterra e Glyva passano dopo un'ora e dodici minuti, precedendo di 1'32'' Lucchese e di 2'31'' Serasini, Ferrari e Boffo.
Per quanto concerne le donne, a dettare il passo è stata la Sustic, 11^ assoluta a Vetta Le Croci. Intorno al km 22, a Policanto, Calcaterra ha sferrato il primo attacco a Glyva.
A Borgo San Lorenzo ( km 31,5), "re Giorgio", ormai saldamente in testa, è passato in 2h 5', seguito a 3' da Glyva e, più distanziati, da Serasini, Lucchese e Boffo. Nikolina Sustic ha mantenuto il suo eccellente ritmo transitando 8^ a soli 8'16'' da Calcaterra.
Al Passo della Colla di Casaglia (km 48), il dieci volte campione Calcaterra è passato dopo 3 ore, 25' e 22'', seguito da Boffo e Lucchese a 7'10'', a loro volta seguiti da Serasini (10'31'' di ritardo dal battistrada), Paolo Bravi, Hermann Achmueller e Glyva.
Sempre straordinario il ritmo della Sustic transitata al Passo della Colla con poco più di 17' di ritardo da Calcaterra.
Al 50° km l'ucraino è stato colpito da una crisi, mentre a Marradi si sono registrati due ritiri illustri, Achmueller e Marja Vrajic, vincitrice nel 2013 e nel 2014.
Fenomenale il recupero finale di Ferrari e della Sustic, in crescendo lungo la discesa, concretizzatosi con il secondo posto del primo e il terzo della croata.
Domani, domenica 29 maggio, alle ore 11.00, termine ultimo della gara (venti le ore di tempo massimo), si conoscerà anche con precisione il numero degli atleti giunti al traguardo: dovrebbero superare quota 2000, nonostante il gran caldo della prima parte della gara (erano stati 1.738 nel 2015).

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (da comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore
scrivi un commento
28 maggio 2016 6 28 /05 /maggio /2016 08:41
(Foto di Maurizio Crispi - edizione 2015, la 10^ vittoria consecutiva di Giorgio Calcaterra)

(Foto di Maurizio Crispi - edizione 2015, la 10^ vittoria consecutiva di Giorgio Calcaterra)

E' imminente lo start della 44^ edizione della 100 km del Passatore 2016 che scatterà alle 15.00 di oggi 28 maggio. Con quota 2795 raggiunta, é record assoluto di partecipanti. I servizi assicurati da oltre 500 volontari

 

Sta per scattare la 44^ edizione della Firenze-Faenza con partenza alle ore 15:00 da via de' Calzaiuoli.
Previsto un meteo soleggiato con vento debole, parzialmente nuvoloso il pomeriggio e la sera. La temperatura massima dovrebbe aggirarsi sui 31°, mentre la minima sui 19°.

2795 gli atleti iscritti (record assoluto), dei quali oltre 2.500 tesserati FIDAL e più di 1100 esordienti; 390 le donne iscritte, oltre 70 i runner provenienti da 30 paesi diversi, 19 gli atleti diversabili e 28 i praticanti del Nordic walking, disciplina che assegnerà il 5° titolo italiano CSEN di specialità.
Insieme a Giorgio Calcaterra, campione italiano in carica e vincitore delle ultime dieci edizioni della corsa, oltreché recordman della stessa (6:25:47), fanno parte del lotto dei favoriti il chietino Alberico Di Cecco (2^ nel 2011), l'ucraino Evgeni Glyva (2° nel 2013), l'altoatesino Hermann Achmuller (2° nel 2014 e 3° nel 2013), l'americano Nick Accardo e il tedesco Jochen Hoeschele.
Tra gli italiani si segnalano l'iseano Marco Ferrari, il rocchigiano Matteo Lucchese, il recanatese Paolo Bravi e tanti altri.

In campo femminile, le italiane Francesca Canepa e Elide Del Sindaco, le croate Nikolina Sustic (vincitrice nel 2015), Marija Vrajic (campionessa nel 2013 e 2014) e Veronika Jurisic (11^ lo scorso anno), oltre alla giapponese Majidae Sohn.
L’ultramaratona, quest'anno denominata "Le vie del Sangiovese", valevole per assegnare i titoli nazionali assoluti e master FIDAL 2016 della specialità 100 chilometri su strada, è promossa e organizzata dall’Associazione faentina con la collaborazione di Società del Passatore, UOEI, ADMO, CAI Consorzio Vini di Romagna, dei Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella e delle Province di Ravenna e Firenze, nonché col sostegno dei partner Cassa di Risparmio di Cesena-Banca di Romagna, Friliver-Bracco, Coop Alleanza 3.0, Gruppo Hera, Caviro, Moreno Motor Company, Decathlon, Natura Nuova e dello sponsor tecnico Saucony.
La storica corsa si snoda attraverso le bellezze del territorio passando per il passo della Colla ed i comuni di Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi, Brisighella per terminare a Faenza in piazza del Popolo alle ore 11 di domenica 29 maggio.

Fondamentale, per la buona riuscita della corsa, oltre alla partecipazione degli atleti, la collaudata ASD “100km del Passatore” che coinvolge oltre 500 volontari, con 22 punti di ristoro, 20 ambulanze lungo il percorso, 11 stazioni fisse attrezzate e gestite da medici, 12 zone massaggi, 16 stazioni ricetrasmittenti fisse e mobili e 15 interpreti.

Come sempre, è atteso il caloroso e simpatico pubblico che - sin dalla prima edizione del 1973 - ha accompagnato l'ultramaratona "più bella del mondo" che unisce Romagna e Toscana attraverso l'Appennino tosco-romagnolo.
La lunga serata della Cento inizierà sabato 28 alle ore 18:00 con il racconto della storia della corsa ad opera degli speaker ufficiali Daniele Menarini e Danny Frisoni, supportato dalle immagini proiettate su maxischermo, e con la diretta radiofonica su radio RCB (frequenze 101.3 e 130.9) e televisiva su Di.Tv (in contemporanea sui canali 17, 20 e 214 e in streaming dalle ore 20:00); servizi anche da RAI, emittenti locali e web tv. Sempre alle ore 18:00, apertura dello stand gastronomico a cura del Rione Nero.
Dalle ore 20:00 in poi sono previsti gli arrivi delle staffette e della "Corsa della Solidarietà". Si ricorda che sabato 28 maggio Trenitalia mette a disposizione un treno straordinario munito di tre carrozze per deposito bici con partenza da Faenza alle ore 9:03.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (da comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore
scrivi un commento
23 maggio 2016 1 23 /05 /maggio /2016 09:11
(Partenza della 100 km del Passatore 2015 - Foto di Diego Mazzarese)

(Partenza della 100 km del Passatore 2015 - Foto di Diego Mazzarese)

In occasione della 100 km del Passatore 2016 in programma tra il 28 e il 29 maggio, andrà in scena a Marradi la "Festa dello sport", che tra il 27 maggio e il 2 giugno prevede tantissime iniziative tra sport e intrattenimento, con climax ovviamente in occasione del passaggio degli  ultrarunner lungo le vie della cittadina: un esempio notevole di come una gara podistica di lunghissima tradizione faccia da volano propulsore per molteplici iniziative collaterali.

Organizzata dal Club Sportivo Marradese, la Festa dello Sport 2016 si terrà dal 27 maggio al 2 giugno a Marradi, con taglio del nastro inaugurale alle ore 19:30 presso Piazza Scalelle con la camminata per le strade del paese.

Nelle giornate successive si dipaneranno molte attività sportive e ludiche dedicate a tutte le età, con concentrazione maggiore di eventi tra sabato e domenica.
Le iniziative della festa si terranno principalmente tra le vie del paese, allo stadio comunale, nel palazzetto dello sport, nel mercato coperto, presso il centro tennis e piazza Scalelle. Tanti gli sport chiamati in causa nella manifestazione, tra cui tennis, calcio, moto, basket, minivolley e trial indoor.
Sono altresì previste prove acrobatiche, di giocoleria e saggio di ginnastica artistica.
Alle ore 14:30 di sabato 28 maggio, presso lo stadio comunale, si disputerà il torneo di calcio categoria Esordienti “Memorial Roberto Imperiale”, mentre alle ore 18:00, sbandieratori, musici e uomini d'Arme di Terra del Sole animeranno piazza Scalelle, precedendo il passaggio della 100 Km del Passatore (previsto alle ore 19:00).

Festa dello Sport a Marradi dal 27 maggio al 2 giugno 2016Come é noto, Marradi è uno dei traguardi intermedi e punti controllo della Firenze-Faenza, (precisamente al suo 65° km) che vede ogni anno l'allestimento di un punto ristoro, del posto medico fisso, di un centro massaggi e della stazione radio, con ambulanza presente.
Sempre alle ore 19:00 aprirà lo stand gastronomico in via Tamburini.
Alle ore 21:00, presso il mercato coperto, verranno inaugurati l'Urban Center, l'area mercato coperto e la parete fissa per arrampicata; dopodiché sarà possibile assistere allo spettacolo di danza aerea e giocoleria "Le Circonfuse...peripezie nello spazio", seguito da musica dal vivo. Domenica 29, alle 8:30, si parte con il 4° raduno "Federazione Italiana Fuoristrada Crespino", mentre dalle 13:00 alle 15:00 è prevista una prova di acrobatica aerea e giocoleria presso il mercato coperto. In piazza Scalelle, via Fabroni e via Talenti, dalle 15:00 alle 18:00, si terrà la "Giornata del gioco e del divertimento per bambini". Alle ore 18:00, in piazza Scalelle, il Maneggio La Casetta festeggerà i 50 anni di attività con una dimostrazione di cavalli. Nelle giornate di sabato 28 e domenica 29 sarà possibile visitare il museo delle selle presso l'Urban Center.
Lunedì 30 maggio, presso il teatro parrocchiale, proiezione del film l'"arte di vincere", mentre il giorno successivo, presso il palazzetto dello sport, a partire dalle 20:30, si terranno dimostrazioni di pilates, karate e zumba. Mercoledì 1 giugno, alle ore 17:00, presso il palazzetto dello sport, concentramento mini-volley. La festa si concluderà il 2 giugno a piazza Scalelle con la gara di trial indoor Campionato Italiano, con la partecipazione del pilota spagnolo (specialista trial) Adam Raga.
L'associazione sportiva organizzerà anche una lotteria con ricchi premi il cui ricavato è destinato a finanziare le attività del centro (il cui sogno sarebbe quello di poter acquistare un nuovo pulmino da mettere a disposizione dei tesserati del Club). Nei prossimi giorni e fino all’estrazione dei numeri vincenti (domenica 2 giugno in piazza Scalelle, al termine della gara di trial) sarà possibile acquistare i biglietti presso i vari collaboratori dell'associazione sportiva.

Per qualsiasi info contattare: cscmarradese@cscmarradese.it

Il programma completo della Festa dello Sport

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni 8da comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore
scrivi un commento
20 maggio 2016 5 20 /05 /maggio /2016 19:51
100 km del Passatore 2016 (44^ ed.). Quali gli eventi collaterali, alla vigilia e durante la gara

Ecco di seguito tutti gli eventi collaterali della 44^ edizione della Cento chilometri del Passatore, in programma tra il 28 e il 29 maggio 2016, che si sono svolti già a partire dal 13 maggio, che si svolgeranno sino alla vigilia e poi in corso di gara,nell'attesa dell'arrivo dei primi al traguardo, ma anche nel post-gara.
Dal 13 al 30 maggio, sarà un calendario ricco di eventi, mostre, incontri e personaggi

Tra le iniziative collaterali alla 44^ Firenze-Faenza spicca l’esposizione Le Medaglie del Passatore - La Cento incontra il “Ballardini”, dedicata alla storia del concorso per la medaglia della 100 Km. Allestita dall’omonima associazione alla Galleria comunale d’arte (voltone della Molinella) di Faenza, in collaborazione con Comune di Faenza, Banca di Romagna-Gruppo Cassa di Risparmio di Cesena, Consorzio Vini di Romagna, Natura Nuova, Coop Alleanza 3.0, Decathlon, Moreno Motor Company, Friliver e Saucony, la mostra è stata inaugurata venerdì 13 maggio e resterà aperta fino al 30 maggio; essa raccoglie i modelli selezionati nelle varie edizioni, una collezione di esercizio puro di creatività, tecnica plastica e capacità di sintesi. Qualità messe in campo dall'istituto Ballardini – oggi liceo artistico all’interno del polo liceale “Torricelli” – dal 1995 ai giorni nostri. Il progetto di affidare ad un concorso interno al "Ballardini" lo studio della medaglia dell'evento agonistico della 100 Km – destinata alla prima suggestione di connettere le due città di Firenze e Faenza –, nacque all'indomani di una serie fortunata di produzioni ceramiche realizzate da artisti celebrati di anno in anno e coinvolti nell'ideazione. L’allora presidente della Cento Elio Assirelli e uno dei fondatori della manifestazione, Francesco Calderoni, accolsero l'idea che, dopo i maestri, fosse venuto il tempo di dare spazio a coloro che sarebbero divenuti tali in futuro. Un encomio va ai molti docenti del "Ballardini" coinvolti in prima persona, in particolare al professor Marco Tadolini, il quale, seppur non dalle prime edizioni, si è comunque reso disponibile dietro le quinte per la conduzione generale del concorso. Da ricordare sono pure i professori Claudio Donno e Giovanni Luciotti che, in qualità di insegnanti di Plastica e Formatura, sono stati presenti sin dalla prime edizioni del progetto stesso.

Il concorso è stato sempre di carattere tematico: per molti anni si immortalava, nel progetto iconografico, uno dei paesi attraversati nel percorso, quindi si è passati agli eventi significativi delle ultime annate, quali, ad esempio, il 150° dell'Unità d'Italia e l'Expo di Milano, fino al 2016, anno del Giubileo della Misericordia e delle Olimpiadi di Rio.

Giorgio Calcaterra edaniele ottavi, Correre é lamia vita (2016)Sempre venerdì 13 maggio, la Galleria comunale ha ospitato la presentazione del libroCorrere è la mia vita” di Giorgio Calcaterra e Daniele Ottavi, alla presenza del campione. Nel libro, il più grande ultramaratoneta italiano di tutti i tempi, racconta con grande semplicità la sua passione per la corsa, l’origine delle sue motivazioni profonde e la sua filosofia di vita basata sul valore assoluto della libertà. Dalle prime corse insieme al padre, fino ai tre trionfi mondiali nella 100 Km, lottando a viso aperto contro la terribile piaga del doping.


Venerdì 20 maggio, alle ore 11:30, l'assessore allo Sport di Faenza Claudia Zivieri presiederà la conferenza stampa di presentazione del progetto "Wellness week: la settimana del benessere e dei sani stili di vita" (20-29 maggio 2016), organizzata dalla Wellness Valley in collaborazione con il Comune manfredo. La Wellness Valley è l’iniziativa che vuole fare della Romagna il primo distretto internazionale di competenze nel benessere e nella qualità della vita delle persone, partendo dalla valorizzazione del patrimonio umano, sociale, storico, artistico, naturale ed eno-gastronomico del territorio. Saranno nove giorni ricchi di appuntamenti e attività all'aria aperta. L'idea di fare della Romagna il primo distretto internazionale sul benessere e la qualità della vita è stata lanciata pubblicamente da Nerio Alessandri, fondatore e presidente di Technogym, nell'agosto del 2002 in un'intervista pubblicata sul "Resto del Carlino".

Questi invece i prossimi eventi.

Lunedì 23 Maggio 2016, alle ore 20:45, nel Voltone della Molinella, la Leopodistica organizzerà invece una conferenza sulla 100 Km del Passatore dal titolo "Sognando il Passatore”: i sogni, le emozioni e quelle indescrivibili sensazioni che si provano solo al Passatore. Interverranno Davide Caroli (osteopata) e Francesco Marabini (coach e preparatore fisico), che forniranno spiegazioni tecniche sulla preparazione fisico-mentale.

Il 25 maggio, alle ore 20:45, la Galleria comunale d'arte ospiterà il convegno della IUTA (Italian Ultramarathon and Trail Association, l'Associazione italiana ultramaratone e trail), con Pietro Trabucchi (psicologo dello sport) e Luca Speciani (medico-chirurgo, espertonutrizionista), dei quali il primo affronterà il tema “La preparazione mentale alle prove di Ultramaratona", mentre il secondo parlerà di "Alimentazione quotidiana e in gara per l'ultramaratoneta: il valore di una dieta normocalorica".
Tra le novità 2016 legate alla Firenze-Faenza spicca il progetto "Live Tweeting", inserito nel progetto di alternanza scuola-lavoro che vede gli studenti del secondo biennio e dell'ultimo anno del liceo Torricelli-Ballardini di Faenza impegnati nella corsa. Una parte degli alunni seguirà la gara tweettando (segnalando aneddoti, scambi di posizione) e postando immagini relativa ad essa, attraverso un progetto di Digital Communications che sfrutta i nuovi canali social Twitter e Instagram del Passatore. Coordinato da Amanda Tattini, Community Manager 100 Km Passatore, e Tatiana Khitrova, storica segretaria della corsa, il progetto "Live Tweeting" si pone come obiettivo principale quello di coinvolgere quanto più possibile le giovani generazioni, affinché la 100 Km del Passatore possa essere apprezzata e tramandata negli anni. Tutti gli appassionati della Firenze-Faenza potranno partecipare all'evento grazie alla "diretta Twitter della corsa", postando anche immagini attraverso Instagram.

Dal 16 al 29 maggio, presso il salone delle Bandiere del Comune di Faenza, saranno esposte le opere realizzate dagli studenti di 5^, indirizzo Grafica Pubblicitaria, dell'istituto “Dionigi Strocchi” di Faenza, per il progetto del “Manifesto 2017 della 100 Km del Passatore”. Le opere erano già state esposte presso il Centro Commerciale "Le Maioliche" nel periodo natalizio.

Venerdì 27 maggio si terrà il Pasta Party, allestito in Piazza della Libertà (sarà aperto dalle ore 18:30 alle 23:00), in collaborazione con il Gruppo Autobril. Nel corso del Pasta Party (ore 20:00) saranno presentati i Top Runner iscritti alla 100 Km del Passatore, che, come noto, partirà da Firenze alle 15:00 di sabato 28 maggio. Luca Piazza presenterà "la Vigilia" con musica e animazione, mentre alle 21:00 partirà la passeggiata "Faenza Passo dopo passo".
Sarà il rione Nero a gestire lo stand gastronomico della piazza nella serata di sabato.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (da comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore
scrivi un commento
18 maggio 2016 3 18 /05 /maggio /2016 22:57
(foto di Maurizio Crispi - edizione 2015)

(foto di Maurizio Crispi - edizione 2015)

E' stata presentata a Firenze a Palazzo Vecchio la 44^ edizione della Cento km del Passatore.che andrà in scena nell'ultimo fine settimana di maggio (tra il 28 e il 29 maggio)
Balza in primo piano il dato del record assoluto di iscritti raggiunto (e sono ancora aperte le iscrizioni) con il superamento di di quota 2.600!

Alla conferneza stampa sono intervenuti l'assessore allo Sport di Firenze Andrea Vannucci e l'assessore allo Sport di Faenza Claudia Zivieri.
Tra i favoriti il recordman Giorgio Calcaterra e la croata Marija Vrajic.

Presso la Sala Macconi di Palazzo Vecchio di Firenze è stata presentata la 44^ edizione della 100 km del Passatore, valevole per assegnare i titoli nazionali assoluti e master FIDAL 2016 della specialità 100 chilometri su strada.

La 100 km del Passatore, quest'anno denominata "Le vie del Sangiovese", è promossa ed organizzata dall’Associazione faentina con la collaborazione di Società del Passatore, UOEI, ADMO, CAI e Consorzio Vini di Romagna, dei Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella e delle Province di Ravenna e Firenze, nonché con il sostegno dei partner Cassa di Risparmio di Cesena-Banca di Romagna, Friliver-Bracco, Coop Alleanza 3.0, Gruppo Hera, Moreno Motor Company, Decathlon, Natura Nuova e dello sponsor tecnico Saucony.
Alla conferenza stampa sono intervenuti l'assessore allo Sport di Firenze Andrea Vannucci e l'assessore allo Sport di Faenza Claudia Zivieri.
I relatori presenti, insieme al significato sportivo, tecnico ed agonistico della storica corsa, ne hanno riaffermato il valore sociale, in particolare quale evento di collegamento fra le citate città d’arte e le rispettive regioni, dalla grande tradizione culturale ed economica.
"Le vie del Sangiovese" è la denominazione scelta per l'edizione 2016, per rimarcare come non mai l'instaurarsi di una familiarità e la condivisione di una storia profonda tra la 100 "più bella del mondo" e quella del Sangiovese. Da sempre 100 km e Passatore è un sodalizio, da sempre il Consorzio Vini di Romagna sostiene questa classica mondiale che attraversa i borghi appenninici e le campagne collinari romagnole, in un immaginario abbraccio con quelle toscane che dalla parte opposta del medesimo Appennino, con le particolarità delle proprie terre, danno vita ad altro Sangiovese che prende il nome di Brunello, Chianti, Nobile...

Cento km del passatore - Edizione 2015 - Giorgio Calcaterra transita dal Passo della Colla di Casaglia (foto di maurizio Crispi)Due esperienze differenti, ma entrambe magnifiche, quelle dei vini di queste due regioni gemelle, due espressioni del Sangiovese che vedono la parte romagnola più fortemente improntata a prodotti in purezza, in grado di fotografare i terroir e i caratteri romagnoli con rara precisione.
Agli accompagnatori e ai cittadini che interverranno alla manifestazione sportiva – sabato 28 maggio, dalle ore 18:00 alle 21:00, aspettando i primi arrivi della corsa – sarà possibile degustare una selezione di prelibati Sangiovese della Romagna in piazza Nenni (già della Molinella). Con la cortesia che si deve a una sorella, il Romagna Sangiovese darà spazio anche al Romagna Albana – regina dei bianchi e prima DOCG riconosciuta a un bianco in Italia – con un banchetto specifico, presso il quale sarà possibile votare per attribuire con giudizio popolare a uno dei nove vini finalisti il titolo di "Albana del Cuore".

Il Passatore, come é ben noto, continua ad essere l’ultramaratona di maggior tradizione e prestigio nazionale (ed anche internazionale) tra le oltre 150 che si disputano ogni anno in tutto il mondo, anche quale strumento di promozione del podismo, dell’ambiente e delle relazioni tra i popoli.
Lo conferma il numero record degli iscritti. A meno di due settimane dalla partenza (sabato 28 maggio, ore 15:00, da via de’ Calzaiuoli), con possibilità di registrarsi fino al 18 maggio, risultano 2.606 gli atleti attualmente iscritti (erano 2.504 all’edizione 2015), tra cui oltre 2500 tesserati FIDAL.
Tra loro, oltre 300 donne, circa 1100 esordienti e oltre 70 atleti provenienti da 29 paesi (Argentina, Austria, Albania, Belgio, Brasile, Colombia, Croazia, Danimarca, Francia, Finlandia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Irlanda, Malta, Marocco, Olanda, Perù, Repubblica Ceca, Romania, Repubblica di San Marino, Senegal, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera, Ucraina e Usa), 15 atleti diversabili e 21 praticanti del nordic walking, disciplina che assegnerà il quinto titolo italiano CSEN di specialità.
Pettorali e chip potranno essere ritirati a Faenza, presso la sede dell’organizzazione (via Cavour, 7), dal 21 al 26 maggio, dalle ore 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 19:00, e il 27 maggio, fino alle ore 19:00; previa prenotazione anticipata; il ritiro sarà possibile, a partire dalle ore 10:30 e fino alle 14:00, anche sabato 28 maggio, nel gazebo dell’associazione, allestito a Firenze in piazza della Repubblica.

Insieme a Giorgio Calcaterra, fresco vincitore della Wings for Life World Run, campione italiano in carica e, come noto, vincitore delle ultime dieci edizioni della corsa, oltreché recordman della stessa (6:25:47), fanno parte del lotto dei favoriti il chietino Alberico Di Cecco (2^ nel 2011), l'ucraino Evgeni Glyva (2° nel 2013), l'altoatesino Hermann Achmuller (2° nel 2014 e 3° nel 2013), l'irlandese Vasiliy Neumerzhitskiy e il tedesco Jochen Hoeschele.
Tra gli italiani si segnalano l'iseano Marco Ferrari (5° lo scorso anno e vincitore della Brescia Art Marathon 2015), il rocchigiano Matteo Lucchese (vice-campione italiano master e vincitore della Pistoia-Abetone 2015), il recanatese Paolo Bravi (capitano della Nazionale Italiana della 100 Km e vincitore della Terre di Siena Ultramaraton), il livornese Marco Lombardi, il dozzese Andrea Bernabei (4° lo scorso anno nella classifica dei romagnoli), il romano Roberto Rutigliano Pasquale, l'olmense Marco Boffo (14° alla Wings for Life World Run), il padovano Marco Turri, il torinese Daniele Gaido, il bagnese Luca Fusi, lo scandianese Daniele Palladino (2° nel 2012 e 3° nel 2014) ed il faentino Mirco Gurioli. In campo femminile, le italiane Francesca Canepa (plurivincitrice Trail Running) e Elide Del Sindaco, le croate Nikolina Sustic (vincitrice nel 2015), Marija Vrajic (24^ nella generale nel 2015 e campionessa nel 2013 e 2014), Antonija Orlic e Veronika Jurisic (17^ nel 2014 ed 11^ lo scorso anno), oltre alla giapponese Majidae Sohn (2^ alla recente 50 km di Romagna).

Confermato il controllo degli atleti (col consueto ‘chip elettronico’), effettuato dai giudici FIDAL, tramite sei postazioni fisse e mobili, per garantire il regolare svolgimento della gara da parte dei partecipanti.
Per quanto riguarda i premi della Cento, oltre a quelli di classifica, sono previsti i titoli FIDAL assoluti e master, questi ultimi con tredici categorie maschili e nove categorie femminili; riconoscimenti anche per i recordman maschile e femminile, per i gruppi podistici e per il vincitore del GPM (Gran Premio della Montagna) “Francesco Calderoni”, assegnato dall’UOEI al fondista che transiterà per primo sul Passo della Colla di Casaglia (913 metri slm, al 48° km), giungendo poi al traguardo di Faenza; il premio di miglior esordiente, dedicato alla memoria del maratoneta Simone Grassi, sarà assegnato dal fratello Davide, mentre il "Trofeo Elio Assirelli", istituito alla memoria del presidente della Associazione scomparso nel 2009, sarà assegnato alla prima donna.
Citiamo, infine, la "Corsa della Solidarietà - Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici", con partenza a Faenza alle ore 19:50 dalla rotonda della 100 km del Passatore (Bocca dei Canali) e arrivo a piedi in piazza del Popolo alle 20:20.

 

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (da comunicato stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore
scrivi un commento

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche