Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
10 maggio 2016 2 10 /05 /maggio /2016 07:45
(foto di Diego Mazzarese)

(foto di Diego Mazzarese)

Martedì 17 maggio 2016 avrà luogo a Firenze (nella sala Macconi di Palazzo Vecchio) la conferenza stampa di presentazione della 44^ edizione della 100 km del Passatore 2016.
La conferenza che avrà inizio alle ore 12.00 vedrà gli interventi di Andrea Vannucci, Assessore allo Sport di Firenze, di Claudia Zivieri, Assessore allo Sport di Faenza e di Giordano Zinzani, Presidente della ASD 100 km del Passatore.
Intanto, tra gli eventi collaterali che si addenserano nella settimana prima della partenza, è in programma un conve
gno organizzato congiuntamente dalla IUTA (Italian Ultramarathon Trail Association) e dalla ASD 100 km del Passatore.
Il convegno che ravrà luogo il 25 maggio sarà un ientrà nel programma 2016 promosso dall'area convegni della IUTA, abbinato alla 100 km del Passatore "regina delle 100 km italiane", avrà una valenza speciale con la partecipazione di due relatori molto apprezzati nel mondo delle ultra, Pietro Trabucchi, noto per i suoi studi sulla resistenza mentale e sulla resilienza nelle prove di endurance, e Luca Speciani,grande esperto di nutrizione e di integrazione alimentare aapplicate agli sport di lunga durata.

 

 

 

 

Logo della IUTA (Italian Ultrarunning Trail Association)La IUTA (Italian Ultramarathon and Trail Association) ed il Comitato organizzatore della 100 km del Passatore organizzano un Convegno Nazionale a Faenza (RA) per mercoledì 25 maggio 2016, con ritrovo alle ore 20.00 per gli accrediti ed inizio alle ore 20.30 presso la Galleria Comunale d’Arte del Voltone della Molinella, piazza del Popolo.

Il Convegno rientra nel programma 2016 dell’Area Convegni & Seminari IUTA, coordinata da Sara Valdo e nella serie di eventi collaterali della famosissima 100 km del Passatore, che porterà anche quest’anno atleti e Ultramaratoneti da Firenze a Faenza attraversando l’Appennino Tosco-Emiliano.

Sarà un Convegno speciale, perché nobilitato dalla presenza prestigiosa di due importanti relatori, assai apprezzati nel mondo delle ultra e del running in generale, Pietro Trabucchi e Luca Speciani.

La prima relazione sarà tenuta dallo psicologo Pietro Trabucchi che, essendo docente all’Università degli Studi di Verona, oltre che consulente dell’Area medica IUTA e della Federazione Italiana di Canottaggio, porta avanti collaborazioni con il Centro di ricerca in Bioingegneria e con la Facoltà di Scienze motorie di Rovereto (oggi Cerism) e con l’Istituto di Scienze dello Sport di Roma,  oltre ad essere autore di numerosi libri sulla resilienza, tra cui recentemente “Tecniche di Resistenza interiore”.

Il tema del suo intervento sarà “La preparazione mentale alle prove di Ultramaratona”.

L’altra relazione sarà condotta da Luca Speciani, Medico Chirurgo, Dottore in Scienze Agrarie, nutrizionista, coautore di DietaGift un approccio alimentare innovativo detto "di segnale", Consulente Nutrizionale nell’Area medica IUTA, tecnico FIDAL e della FITRI (Federazione Italiana Triathlon) ed istruttore di Nordic Walking, scrive di nutrizione nella rivista “Correre”, anche lui autore di numerosi libri e volumi.

Il tema del suo intervento sarà Alimentazione quotidiana e in gara per L'ultramaratoneta: il valore di una dieta normocalorica”.

L'intento del Convegno è la promozione e la divulgazione dell’attività sportiva ed in particolare dell’Ultramaratona.

La partecipazione al Convegno è gratuita e aperta al pubblico.

Per parcheggiare, si consiglia Piazza Martiri della Libertà, attigua alla famosa Piazza del Popolo sede di arrivo della 100 km del Passatore e su cui si affaccia il Voltone della Molinella.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicati stampa) - in Ultramaratone italiane. 100 km del Passatore Convegni - ricerca ed eventi Notizie IUTA
scrivi un commento
3 dicembre 2015 4 03 /12 /dicembre /2015 07:02
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose
Born to Run. Il convegno a Roma sui sistemi per correre bene. Dal benessere alla Maratona. Due giornate di teoria e pratica intense e fruttuose

Si è concluso nella mattinata del 29 novembre 2015, presso il Crowne Plaza Rome - St. Peters il convegno nazionale “Born to run” – i sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona, promosso dal dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento Alfredo Stecchi .

Dopo una colazione ricca ed energizzante con gli alimenti utili alla corsa, la mattinata domenicale si è aperta con una prima sessione teorica. Diversi spunti generali sui sistemi di alimentazione per correre al meglio sono stati quelli forniti da Francesco Fagnani, nutrizionista convenzionato con le Fiamme Gialle e le Fiamme Oro,che ha spiegato i benefici per l'atleta seguendo la giusta ricetta per correre meglio.
Per ricaricarsi – ha detto Fagnani – sono fondamentali alimentazione ed integrazione ”, spiegando nei dettagli l’importanza del pasto di recupero, per chi si allena una o due volte al giorno, ed il vincolo dell’ impegno in base all’orario dell’esercizio fisico. Nel suo intervento, ecco spiegati gliindici glicemici, i quantitativi proteici , il turnover proteico e glucidico, l’apporto degli amminoacidi, il rapporto omega 3/omega 6 per gli acidi grassi. Fagnani si è poi soffermato sull’importanza dell’integrazione nell’ endurance, spiegando la scelta delle bevande le diverse tipologie per l’idratazione e la preidratazione, concludendo che “occorre sempre una corretta alimentazione ed una sana nutrizione, ma senza stress”.

La chiosa finale a ‘Born to Run’, affidata all’ideatore del convegno, coach Alfredo Stecchi, ha visto il personal trainer pugliese illuminare la platea sul tema del benessere del runners e la migliore gestione del tempo di recupero.

Per un benessere generale – ha detto Stecchi - è indispensabile un’attività fisica regolare, un’ alimentazione corretta ed un riposo adeguato. Oltre ai tre parametri fondamentali del triangolo della salute fisica, va poi evidenziato il principio dell'omeostasi , con l’equilibrio degli apparati, digerente e scheletrico e dei sistemi del corpo umano (circolatorio, nervoso, respiratorio, muscolatura). Importantissimo inoltre nutrirsi con alimenti naturali e anche l’essenzialità del riposo. Dopo ossigeno ed acqua, prima del cibo, c’è il sonno tra gli elementi necessari per vivere bene la giornata. Nella persona che corre – ha infine puntualizzato Stecchi - interagiscono stimoli fisici, biologici, psicosociali. Ma in ciascun atleta, di qualsiasi livello, amatoriale o non, deve scattare il meccanismo preferenziale, quello della consapevolezza. Tutto è infatti soggettivo, ed è per questo che il concetto di personalizzazione di un programma di allenamento è fondamentale”.

I runner presenti in sala hanno quindi velocemente indossato tuta e scarpe per passare alla sessione pratica, recandosi nell’adiacente Villa Pamphili, e allenandosi guidati da Alfredo Stecchi e dal mezzofondista Andrea Ceccarelli . Eccezionale coach in una due giorni indimenticabile per tutti gli appassionati del running, che nella giornata di ieri, hanno avuto il privilegio di poter correre nel gruppo ‘Born to Run’ anche con il re delle ultramaratone, il romano Giorgio Calcaterra , tre volte campione iridato nella 100 km.

Per un benessere generale in ogni tipologia di atleta sono indispensabili un’attività fisica regolare, un’alimentazione corretta ed un riposo adeguato”

Alfredo Stecchi, coach

(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)
(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)

(Momenti di esercizi pratici a Villa Pamphili)

Il 28 novembre 2015 è stata la prima giornata capitolina del convegno CSI promosso da Alfredo Stecchi. Presente nelle due sessioni il pluricampione iridato nella 100 km, Giorgio Calcaterra : “La corsa è un piacere, è socializzante. È libertà. Peccato che certi risultati lascino sempre il dubbio che non siano frutto di sola fatica ed allenamento”. Domani chiusura con il nutrizionista delle Fiamme Gialle, Francesco Fagnani e un allenamento finale

“Born to run” – i sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona . È il titolo del convegno nazionale, patrocinato dal Csi, che si tiene a Roma fino a domani – presso il Crowne Plaza Rome - St. Peters. Ricco, pieno di energia e proposte, proprio come l’omonimo disco di Bruce Springsteen che giusto 40 anni fa cambiò il mondo del rock, “Born to Run” si è rivelato nella giornata di apertura come negli auspici, un momento inedito e moderno. Oltre alla teoria ben enunciata questa mattina dagli esperti del settore che sono intervenuti sui sistemi di allenamento per i runner, nel pomeriggio si è poi rapidamente passati alla pratica in gruppo, all’aria aperta, in una Villa Pamphili soleggiata, per testare immediatamente sul campo i consigli ed i segreti degli esperti coach intervenuti al convegno.

Fatica, passione e sudore gli elementi ricorrenti negli interventi mattutini. Subito l’introduzione dell’ideatore del convegno, Alfredo Stecchi , dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento, coach di atleti professionisti e di amatori, che oltre a ricordare i meccanismi di prevenzione e i benefici di tipo salutistico che la corsa può attirare, ha ribadito il concetto di fatica necessaria, citando Pietro Mennea La fatica non è mai sprecata. Soffri, ma sogni”. Antonio Buglione , dell’Università San Raffaele di Roma ha quindi ricordato alla platea l’importanza della valutazione funzionale, neuromuscolare e metabolica, soffermandosi sull'importanza dei test e sulla necessità di conoscere le proprie potenzialità, concludendo con una citazione del Prof. Bosco , luminare nel settore: “Un allenamento senza valutazione è un itinerario senza meta”.
“Tutto parte dal corretto appoggio del piede” è stato invece l’incipit del tecnico federale, Gioacchino Paci , che ha dettagliatamente spiegato, nel suo lungo e molto articolato intervento, le varie fasi del gesto della corsa, le ampiezze del movimento, il gradiente di forza, senza dimenticare le varianti spaziali e temporali nelle modalità esecutive. “Non esiste esercitazione positiva se non è difficoltosa” la conclusione di Paci, che ha passato il testimone ad un maratoneta “speciale” come Antonello Crudo, Direttore Centrale Pensioni dell’INPS, e grande appassionato delle 42 km. “Ho scelto la corsa perché è agli antipodi del mio lavoro, ma ti dà la forza per affrontarlo. La giornata per me inizia al mattino, prestissimo. Arrivare dopo un allenamento in ufficio dà soddisfazione e ti aiuta. È una spinta incredibile. Nella mia corsa c’è estraneazione dalle problematiche, quotidiane, e da essa ottengo grande linfa, stimolo a programmare e a fissare degli obiettivi”.

È toccato al mezzofondista azzurro Andrea Ceccarelli riportare il discorso convegnistico sul training, e sui pilastri dell'allenamento, evidenziando come sia basilare l’organizzazione dell’allenamento tecnico.

In chiusura della mattinata, attesissimo ospite è stato il pluricampione azzurro di ultramaratona, Giorgio Calcaterra , per 10 anni consecutivi vincitore della 100 km del Passatore, e tre volte campione del mondo sulla distanza dei 100km.

Testa e gambe contano entrambe alla pari – ha detto l’ex-tassista, campione della corsa - Si comincia e non ci si deve arrendere mai. Correre deve essere un piacere. Spesso lo diventa e se lo si fa nella giusta maniera ancora meglio, perché si corre più a lungo. La motivazione è qui fondamentale. Correre risulta infatti faticoso. Ma la fatica è momentanea ed io considero il ritiro una macchia, o meglio un punto di non ritorno. Si deve correre in maniera intelligente, con ritmo, pensando che è questione di km, non di fatica. La corsa poi è sport socializzante, bello molte volte anche farlo in compagnia. Mi piace sottolineare anche l’aspetto di fratellanza ed uguaglianza che vi è dentro. Siamo tutti uguali in partenza in una gara. Per questo credo nella corsa come grande strumento di libertà, giustizia e pace. Correrò la prossima di Roma, quella del Giubileo, con queste motivazioni, sempr e in modo onesto. Considero il doping un furto, perché toglie la buona fede nello sport. Alcuni risultati ottenuti ultimamente da alcuni keniani sembrerebbero davvero troppo improbabili e che non siano frutto del solo allenamento. Non tutta ma un po' di voglia me l'hanno tolta, questi campioni che fanno uso di sostanze illecite!”.

La mattina del 29 novembre sarà invece una colazione energizzante con gli alimenti utili alla corsa a far ripartire “Born to Run” al Crowne Plaza Rome - St. Peters .
Al mattino in programma le relazioni del nutrizionista ufficiale del Gruppo Sportivo Guardia di Finanza, Francesco Fagnani , che darà spunti generali sui sistemi di alimentazione per correre e del promotore di ‘Born To Run’, coach Alfredo Stecchi su "Benessere del runner e migliore gestione del tempo di recupero.
Quindi, dopo le ore 10.00 sarà ancora allenamento, di corsa insieme a Villa Pamphili, per concludere una due giorni capitolina, cruciale nell’affermare l’importanza dell’equilibrio negli allenamenti tra regole e trasgressione, utile - per tutti coloro che amano la corsa e intendono personalizzare il proprio allenamento – per testare le proprie capacità aerobiche - muscolari, spaziando dalla corretta alimentazione, ai sistemi preventivi e di recupero.

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicati stampa) - in Convegni - ricerca ed eventi
scrivi un commento
26 novembre 2015 4 26 /11 /novembre /2015 23:05
Born to Run. I Sistemi per correre bene. Al convegno teorico-pratico di Roma, assicurata anche la presenza del direttore centrale vicario dell'INPS. Ancora aperte le iscrizioni

Il 28 e 29 novembre 2015 a Roma, si svolgerà il convegno "Born to Run -, convegno teorico pratico sui sistemi per correre bene" con la presenza di testimonial d'eccezione. E vi è grande attesa per la innovatività di contenuti e struttura.
Con la presenza del direttore centrale vicario dell’Inps, Antonello Crudo,  ‘Born to Run’ correrà anche il welfare
Ho scelto la corsa perché è agli antipodi del mio lavoro - ha dichiarato Antonello Crudo -, ma ti dà la forza per affrontarlo”.

Energia e fatica nel week end formativo ideato dal coach Alfredo Stecchi per i runner, Iscrizioni ancora aperte.

Roma, 25 novembre 2015 – Sabato 28 e domenica 29 novembre, presso il Crowne Plaza Rome – St. Peter’s in Roma si terrà “Born to run” – i sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona. È un convegno, che unirà all’energia delle proposte offerte dal ricco parterre di ospiti, fra esperti nutrizionisti, tecnici, e campioni del fondo azzurro, anche la fatica dell’allenamento. Dopo ciascuna sessione teorica ne seguirà infatti una pratica nel verde di Villa Pamphili. Patrocinato dal Centro Sportivo Italiano e ideato da Alfredo Stecchi dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento, coach di atleti professionisti ed amatori, interverrà anche il Direttore Centrale Pensioni dell’Inps, Antonello Crudo, a sottolineare - nella sua duplice veste di runner e di manager del principale ente previdenziale italiano - come lo sport ed un’ attività fisica mirata possano essere sinonimi di welfare: "Una vita lavorativa spesa in un'organizzazione complessa – afferma il dirigente-maratoneta - vuol dire lavorare al chiuso e doversi sempre confrontare e spesso scendere a compromessi per raggiungere un obiettivo. Ho scelto la corsa perché è agli antipodi del mio lavoro, ma ti dà la forza per affrontarlo. La corsa è aria aperta e i traguardi che puoi raggiungere sono quelli che vuoi raggiungere."

Sabato 28 novembre 2015, in mattinata (ore 10.00) è previsto il suo intervento, che tratterà appunto il tema de l’influenza della corsa sull’attività lavorativa”.

C’è ancora tempo per iscriversi a Born to Run, attraverso il modulo on line sul sito www.alfredostecchi.it o anche accreditandosi all’inizio dei lavori, sabato 28 novembre, al desk del convegno, presso il Crowne Plaza Rome – St. Peter’s.
Oltre ad Antonello Crudo il programma del convegno, moderato dal Steven Paul Nisticò, ospiterà nella mattinata di sabato 28 novembre le relazioni scientifiche curate dal Antonio Buglione, dell’Università San Raffaele di Roma, dal tecnico federale, Gioacchino Paci e dal mezzofondista azzurro Andrea Ceccarelli.
Non passerà inosservata la presenza del pluricampione azzurro di ultramaratona, Giorgio Calcaterra. Nel pomeriggio, dopo aver sperimentato a tavola gli alimenti ideali per la corsa, tutti a Villa Pamphili, per due ore di allenamento guidato da un equipe di trainer.
Domenica 29 novembre 2015, la ripresa dei lavori in hotel al mattino con le relazioni dell’illustre nutrizionista, Francesco Fagnani, e del promotore di Born To Run, il coach Alfredo Stecchi.
Quindi ancora allenamento, di corsa insieme a Villa Pamphili.

Info e programma: www.alfredostecchi.it

 

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (Comunicato stampa) - in Convegni - ricerca ed eventi
scrivi un commento
21 novembre 2015 6 21 /11 /novembre /2015 06:56
Born to run - I sistemi per correre bene. Al Convegno teorico-pratico di Roma aderisce anche Giorgio Calcaterra

Il 28 e il 29 novembre 2015, a Roma, si svolgerà il convegno teorico-pratico "Born to Run - I Sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona".  Ha aderito all'iniziativa, il grande campione di ultramaratona Giorgio CalcaterraL’azzurro plurimedagliato nella 100km: “Sarà un altro km importante nel mio percorso di atleta. La corsa rende felici, ed aiuta tantissimo. Per migliorarsi, occorre però a volte fermarsi e formarsi

Roma, 20 novembre 2015 – Sabato 28 e domenica 29 novembre, presso il Crowne Plaza Rome – St. Peter’s in Roma si terrà “Born to run” – i sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona. Al convegno teorico-pratico, patrocinato dal Centro Sportivo Italiano e fortemente voluto da Alfredo Stecchi (www.alfredostecchi.it) dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento, parteciperà il plurimedaglia d’oro mondiale nella 100 km, l’azzurro Giorgio Calcaterra.

Nato per correre è una frase che ho sentito spesso – spiega il tre volte campione iridato nella 100 km di ultramaratona - Ho anche dato questo titolo a una pagina del mio diario pensando alla corsa come sport, il mio sport preferito. E in effetti io sono davvero uno 'nato per correre'. Quando corro mi sento bene, sto meglio e sono felice. Contento di esserci, non avrei potuto mancare in questo appuntamento ideale per chi ama la corsa, non solo per il nome, ma anche per i ricchi contenuti che lo caratterizzano. La corsa aiuta tantissimo a stare bene fisicamente, e psicologicamente. Basta un parco, una strada e un paio di scarpe, è vero, ma più lo si fa bene, con i consigli gusti - come quelli che saranno esposti nel convegno Born to Run – più si correrà a lungo e in maniera corretta. Ben venga certo anche chi improvvisa, rispetto a chi non corre affatto. Ma visto che c’è questa straordinaria opportunità di formarsi ed informarsi, perché non sfruttarla?

Calcaterra, per 10 anni consecutivi vincitore della 100 km del Passatore, gara di ultramaratona che attraversa l’appennino tosco-romagnolo, è pronto a rispondere alle domande degli appassionati podisti iscritti al convegno. E intanto anticipa: “Cento km sono tanti, ma non lo sono. Prima di farli a me sembrava impossibile. Dopo averli corsi una volta, mi sono innamorato e l’ho ripetuti più volte. Non sono per tutti, è vero, perché occorre avere tempo per prepararli al meglio e tanta tantissima voglia”.

Sabato 28 novembre il suo intervento verterà sulle motivazioni nella corsa. “La motivazione principale è che ci piace correre, raggiungere il risultato e che non piace mai arrendersi. Andare sempre in fondo ma rispettando il proprio fisico, senza dover soffrire. Non arrendendosi alle prime difficoltà. Conta arrivare al traguardo a patto di star bene. E per star bene è importante anche aggiornarsi, fermarsi e formarsi per scoprire tecniche ed ascoltare consigli. Perciò il prossimo Born to Run sarà realmente un altro chilometro importante nel mio percorso di atleta”.

Oltre all’amatissimo campione capitolino, il programma del convegno, assai ricco, ospiterà nella mattinata di sabato 28 novembre le relazioni scientifiche curate dal prof. Antonio Buglione, dell’Università San Raffaele di Roma, dal tecnico federale, dott. Gioacchino Paci e dal mezzofondista azzurro Andrea Ceccarelli. Nel pomeriggio, dopo aver sperimentato a tavola gli alimenti ideali per la corsa, tutti a Villa Pamphili, per due ore di allenamento guidato da un equipe di trainers. Domenica 29 ripresa in hotel al mattino con le relazioni dell’illustre nutrizionista, Francesco Fagnani, e del promotore di Born To Run, coach Alfredo Stecchi. Quindi ancora un po’ di allenamento, di corsa insieme a Villa Pamphili. Info e programma: www.alfredostecchi.it

Nella foto (di Maurizio Crispi): Giorgio Calcaterra taglia vittorioso il traguardo del Campionato del Mondo IAU 100 km di Seregno (2012)

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicato stampa) - in Convegni - ricerca ed eventi Atleti
scrivi un commento
12 novembre 2015 4 12 /11 /novembre /2015 00:41
Born to Run, di corsa per rinascere. Tra il 28 e il 29 novembre, a Roma, il corso teorico-pratico sui sistemi per correre bene. Sino al 19 novembre quote facilitate per l'iscrizione

Il 28 e 29 novembre 2015 a Roma avrà luogo il convegno teorico-pratico sui sistemi per correre bene. Il titolo? Eccolo: "Born to Run, di corsa per rinascere".

E' previsto un ricco programma tra relazioni scientifiche, alimentazione funzionale all’allenamento e training

Entro il 19 novembre verrà ancora praticato un prezzo speciale per i runner più veloci ad iscriversi. Posti limitati.

Nati per correre, di corsa per rinascere. Nuova vita per i runner è quella proposta nel primo convegno nazionale “Born To Run” da Alfredo Stecchi, dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento, coach di atleti professionisti e di amatori: la quotidianità, praticata fra regola e trasgressione, tenendo in equilibrio gli aspetti funzionali all’allenamento, per il benessere personale: mangiare bene per correre meglio. A pochi giorni dall’evento - il convegno teorico-pratico, patrocinato dal CSI, è in programma il 28 e 29 novembre a Roma presso il Crowne Plaza Hotel - cresce l’ attesa per questo appuntamento d’eccezione per tutti gli appassionati del running.

Il programma del convegno è assai ricco, cominciando dalle tre relazioni mattutine di sabato 28. La prima, inerente i test per pianificare i programmi personalizzati, sarà curata dal Antonio Buglione, dell’Università San Raffaele di Roma. La seconda, tenuta dal tecnico Fidal, Gioacchino Paci riguarderà il corretto appoggio del piede e la biomeccanica della corsa. La terza centrata sull’organizzazione dell’allenamento tecnico sarà proposta dal mezzofondista azzurro Andrea Ceccarelli. Nel pomeriggio, dopo aver sperimentato a tavola gli alimenti ideali per la corsa, stringhe ben strette e tutti a Villa Pamphili, per due ore di allenamento guidato da un équipe di trainer.
Rientro al Crowne Plaza per una serata di relax ed una cena “trasgressiva”.
Domenica 29 si riprende al mattino il percorso, con una colazione funzionale all’allenamento e le due relazioni conclusive, affidate al nutrizionista del Gruppo Sportivo della Guardia di Finanza, Francesco Fagnani, sui sistemi di alimentazione per correre e al personal trainer, promotore di Born To Run, Alfredo Stecchi, sul benessere globale dei runner.

In questa specialissima “maratona” romana, favoriti saranno tutti coloro che si iscriveranno prima. Cento euro, infatti, l’iscrizione per coloro che, rapidi, prenoteranno la propria pettorina entro il 19 novembre. Info e programma: www.alfredostecchi.it

Born to Run, di corsa per rinascere. Tra il 28 e il 29 novembre, a Roma, il corso teorico-pratico sui sistemi per correre bene. Sino al 19 novembre quote facilitate per l'iscrizione
Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicato stampa) - in Eventi Convegni - ricerca ed eventi Eventi promozionali e formativi allo sport
scrivi un commento
1 novembre 2015 7 01 /11 /novembre /2015 08:23
Marco Olmo Desert Training 2016 (1^ ed.). Uno stage di formazione full immersion alla corsa di lunga durata nei deserti, nello scenario dell'erg Chebbi, in Marocco
Marco Olmo Desert Training 2016 (1^ ed.). Uno stage di formazione full immersion alla corsa di lunga durata nei deserti, nello scenario dell'erg Chebbi, in Marocco

La 1^ edizione del "Marco Olmo Desert training" si svolgerà in Marocco dal 28 febbraio al 6 marzo 2016.
il 31 ottobre è scaduto il tempo limite per l’iscrizione con la validità della prima quota di iscrizione.
Restano tuttavia ancora una dozzina di posti disponibili: per chi volesse aderire c'è ancora la possibilità di aderire a questo speciale appuntamento con il training a 360° in compagnia del più grande rappresentante italiano della specialità: Marco Olmo.
Sono previsti allenamenti e sessioni per scoprire segreti e tecniche e per affrontare al meglio le gare nel deserto e non solo: ma può valere la pena di partecipare anche per il semplice piacere di passare una settimana all’insegna dello sport in uno degli angoli più suggestivi del deserto marocchino, alloggiando rusticamente (ma con molti comfort) in un caratteristico accampamento berbero.

A completare lo stage, i preziosi contributi di Michele Graglia (preparatore atletico e mental coach) e di Danilo Azara (biologo nutrizionalista).
Il programma, il regolamento e tutti i dettagli sulla location possono essere scoperti direttamente sul sito www.marcoolmodeserttraining.it; ma è aperta la possibilità di richiedere ulteriori info o delucidazioni all’indirizzo info@marcoolmodeserttraining.it .

 

Marco Olmo Desert Training 2016 (1^ ed.). Uno stage di formazione full immersion alla corsa di lunga durata nei deserti, nello scenario dell'erg Chebbi, in Marocco
Marco Olmo Desert Training 2016 (1^ ed.). Uno stage di formazione full immersion alla corsa di lunga durata nei deserti, nello scenario dell'erg Chebbi, in Marocco
Marco Olmo Desert Training 2016 (1^ ed.). Uno stage di formazione full immersion alla corsa di lunga durata nei deserti, nello scenario dell'erg Chebbi, in Marocco

Il “Marco Olmo DesertTtraining” (Merzouga, Marocco, 28/2 – 6/3/2016) sarà uno stage per imparare ad allenarsi alla corsa nel deserto, in uno dei luoghi più affascinanti del Marocco: l’erg “Chebbi” di Merzouga e per imparare trucchi, metodi e tecnica per affrontare nel migliore dei modi la corsa nel deserto, con i consigli e gli insegnamenti del più grande rappresentante italiano della specialità : Marco Olmo, venti volte alla Marathon des Sables (MdS)e vincitore nei deserti di quattro continenti.

Sarà uno stage per tutti, dal principiante che desidera iniziare, all’atleta esperto che vuole approfondire per finire al campione che intende perfezionare e finalizzare il proprio allenamento.
5 mattine di stage di corsa con distanze che verranno stabilite in base al grado di preparazione di ciascuno dei partecipanti.
Un giorno - l'ultimo - sarà dedicato alla competizione e in questo giorno verranno messi in pratica gli insegnamenti con una vera e propria gara sulle maestose dune di sabbia dell’erg Chebbi, sulla distanza di 20 o di 40 km, in base alla volontà e preparazione di ciascuno.
Inoltre, tutti i pomeriggi un biologo nutrizionista terrà lezioni specifiche sulla corretta alimentazione, ed un preparatore atletico e mental coach insegnerà le più moderne ed efficaci tecniche di preparazione fisica e mentale per affrontare al meglio la corsa. un esperto di orientamento impartirà lezioni pratico/teoriche sulla navigazione nel deserto con e senza bussola.
Uno stage full immersion con base in un vero e proprio accampamento berbero tendato, situato direttamente tra le fantastiche dune rosse del deserto marocchino, lontano da tutto, alla riscoperta del silenzio … e di se stessi.

Da chi è composto il team che porta avanti il Marco Olmo Desert training

Marco Olmo: Correre e’ un po come volare” (dal libro-intervista pubblicato nel 2009)

Per chi non conoscesse Marco Olmo, può consultare Wikipedia, ecco comunque i principali risultati:
Venti partecipazioni alla MdS con tre podi e 16 piazzamenti tra i primi 20.

  • Due volte vincitore dell’UTMB.
  • Quattro volte vincitore della Desert Cup.
  • Tre volte vincitore della Desert Marathon.
  • Vincitore di sei edizioni consecutive dell’Ultra Trail Cro-Magnon.
  • Vincitore alla Run Iceland (Islanda) ed alla Carrera de Baja (Messico).

 

Alberto Rovera: (responsabile organizzazione e direttore di gara): “La passione per lo sport e la gioia nel condividerlo

Da trent’anni organizzatore di eventi sportivi anche internazionali nelle più svariate discipline sportive: motocross, moto regolarità, triathlon, trail (ideatore de “Iron Trail La Via dei Lupi”).
Presidente della W. W. P. Organization con la quale organizza le più recenti RUN ICELAND (Islanda, 6^ edizione), Carrera de Baja (Messico, 5^ edizione), coorganizzatore del Sardinia Trail (4 edizioni) e dell’Uganda TTT.
Alberto ha praticato agonisticamente diversi sport, dal paracadutismo allo sci alpino, dal triathlon al motocross, concorrente come navigatore alla Parigi-Dakar del 1986 (interamente in terra africana), profondo conoscitore dei deserti del Nord Africa.

 

Michele Graglia (personal trainer e mental coach): “Da top model a top runner” (da trailrunnermag)”

Michele ha conseguito il Certificato Ufficiale di Running Coach e Nutrizionista Sportivo presso USATF, possiede inoltre il Certificato di Personal Training ottenuto presso AMFPT (American Muscle & Fitness Personal Training).
Michele ha corso circa 20 Ultramaratone ad oggi, comprese 4 gare di 100 miglia o più, tra cui un arrivo “sub-24″ all’estenuante Leadville 100 miglia in Colorado (2013) e un 2° posto alla competitivissima Angeles Crest 100 (2014). Ora residente a Los Angeles, Michele ha recentemente scoperto anche lo Stage-Racing, un modo di correre stile spedizione. Lo scorso Settembre ha vinto (stabilendo il nuovo record del percorso) la Grand2Grand Ultra 2014, una 167 miglia (275km) di corsa in 6 tappe con partenza dal North Rim del Grand Canyon e arrivo alla vetta del Grand Staircase, in Utah. Nel 2013, Michele ha anche corso, non-stop, da Las Vegas a Los Angeles, un viaggio di 300 miglia (500km) che ha completato in poco più di 3 giorni per raccogliere fondi per Telethon, un’importante fondazione benefica italiana che dal 1990 promuove la ricerca verso la distrofia muscolare e le malattie genetiche rare.

Highlight della Sua Carriera Podistica

  • Cro- Magnon Trail (Italia/Francia, Luglio 2015): 1′ posto
  • UltraTrail della Maddalena (Italia, Giugno 2015): 1′ posto
  • Southern California TRIPLE CROWN Record (California, Marzo 2015)
  • MonTrail Cup 50 Mile (California, Febbraio 2015): 2′ posto
  • Angeles Crest 100 miglia (California, 2014): 2° posto assoluto (20:25)
  • Ultra Milano-Sanremo (Italia, 2014): 1° posto assoluto e record del percorso; 285km in un sorprendente 31 h e 49’
  • Grand to Grand Ultra (Arizona/Utah, 2014): 1° posto assoluto e record del percorso; 167miglia (275km) in 31h e 25’ tempo totale di corsa (Stage Race)
  • Kodiak 80km (California 2014): 1° posto assoluto (09:32)
  • Leadville 100 miglia (Colorado, 2013): Top 30-finish (22:10)
  • Virgil Crest 100 miglia (New York, 2012): 2° assoluto (21:53)
  • Palm 100k (Florida, 2012): 1° posto assoluto e detentore del record maschile (9:23)
  • Everglades 50 (Florida, 2012): 1° posto assoluto (08:18)

http://ultrarunnerpodcast.com/michele-graglia-interview/

 

Danilo Azara (nutrizionista), Biologo nutrizionista, ha conseguito la laurea di primo livello in scienze biologiche (curriculum biomedico) presso l’università degli studi di Sassari. Successivamente si è trasferito a Pisa dove ha conseguito la laurea Specialistica in Scienze e Tecnologie Biomolecolari. Qui ha lavorato come internato di tesi nel dipartimento di fisiologia cellulare dove ha preso parte ad alcuni studi sulla neoangiogenesi su cellule dell’endotelio vascolare. Durante questo periodo è stato coautore di due lavori scientifici che sono stati accettati dalla comunità scientifica e pubblicati sulle riviste scientifiche “Journal of Pathology” e “Naunyn Schmiedebergs Archives Pharmacology”. Attualmente svolge la libera professione come Biologo Nutrizionista ed è responsabile del centri di nutrizione di Arzachena, Sassari, Olbia, Ossi e Thiesi. E’ associato all’ A.C.S.I.A.N. (associazione centro studi delle intolleranze alimentari e della nutrizione con sede a Pisa) e fa parte del comitato scientifico relativo alla sezione Sport della nuova Coop Acsian.

Dal 2014 è iscritto alla scuola SANIS (scuola di nutrizione e integrazione nello sport associata con l’ International Society of sport Nutrition) dove spiccano docenti di altissimo livello. La sua dedizione e passione per gli sport di endurance (attualmente pratica Cross-triathlon e cross Country) lo hanno portato a perfezionare la propria formazione nel campo della nutrizione e integrazione sportiva e nella valutazione dello stato di idratazione e di nutrizione dello sportivo mediante esame Bioimpedenziometrico vettoriale. Attualmente collabora con medici sportivi, Fisioterapisti e Osteopati. E’ Nutrizionista ufficiale di un team ciclistico professionistico e segue numerosi atleti di alto livello (maratoneti, triatleti, ciclisti).

 

Giacomo Ferri (logistica Marocco – Navigazione terrestre): “Correre nel deserto sapendo dove si va”.

Giacomo ha un passato nel deserto del Sahara fatto di corse in moto nella specialità Rally-Raid, le maratone africane. A fine carriera ha fatto la scelta di andare a vivere nel deserto ed oltre a coltivare la passione per la motocicletta ha messo a disposizione la propria conoscenza del deserto e le tecniche di ‘orienteering’ , che sono alla base della navigazione terrestre, anche ad altre discipline non rientranti nelle cosiddette motoristiche. trekking, survival, montain-bike, corsa a piedi, hanno una base comune di esigenze alla soluzione delle quali Rosa dei Venti, Road Book, Cartografia Satellitare e GPS risultano indispensabili. Anche il fatto stesso che vive e lavora quasi tutto l’anno a contatto con quella dimensione incredibile e soprattutto con le genti che la abitano permette a Giacomo di rappresentare un buon ‘trait d’union’ molto da sfruttare per penetrare al meglio i segreti del Sahara

Per info e preiscrizioni: Alberto Rovera info@marcoolmodeserttraining.it
info-line: Alberto 3357202300

 

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicato stampa) - in Trail e Ultratrail Convegni - ricerca ed eventi
scrivi un commento
30 ottobre 2015 5 30 /10 /ottobre /2015 16:48
Born to run, la corsa in due atti (1^ ed.). A Roma, un convegno teorico-pratico sui sistemi per correre bene

Tra il 28 e il 29 novembre 2015 si svolgerà a Roma un convegno teorico-pratico sui sistemi per correre bene, con l'accattivante denominazione di Born to Run, la corsa in due atti, nel corso del quale sono anche previste sessioni indoor con gli esperti del settore che si alterneranno con altre outdoor allla presenza di tecnici della corsa a Villa Pamphili per la sperimentazione sul campo.

“Born to run” – i sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona. È il titolo del convegno nazionale che si terrà a Roma – presso il Crowne Plaza Hotel (Rome St. Peters) – tra sabato 28 e domenica 29 novembre.
Ricco, potente, pieno di energia e proposte, proprio come l’omonimo disco di Bruce Springsteen che giusto 40 anni fa cambiò il mondo del rock, “Born to Run” si preannuncia come un momento innovatore, inedito, moderno, che intende trasformare in prassi, con realismo e concretezza, l’enunciazione teorica sui
sistemi di allenamento per i runners.

Ingredienti fondamentali: l’ascolto, la passione e il sudore. “Sarà un allenamento intenso – spiega l’ideatore del convegno, Alfredo Stecchi, dottore di ricerca in Scienze dell’allenamento, coach di atleti professionisti e di amatori –due giorni speciali per chi ama la corsa, in cui alle prime ore ‘sedute’ in aula, ne seguiranno altre, in gruppo, all’aria aperta, per testare immediatamente sul campo i consigli ed i segreti degli esperti che interverranno al convegno”.

Aperto ad ogni tipologia di runner, dai mezzofondisti ai maratoneti, ai semplici podisti della domenica, “Born to Run” mixerà teoria e pratica; alternando alle relazioni scientifiche di illustri specialisti, maratoneti, nutrizionisti, e testimonial (tra i quali Giorgio Calcaterra) i “workout” sull’adiacente percorso verde in Villa Pamphili.

Possibile all’iscrizione optare tra il gruppo di più in forma ‘High jogger’ rispetto ai meno preparati ‘Slow Jogger’; per entrambi spazio al training per ripetute e corsa in salita, differenziato per chi si allena sui 5-10-15 km, sia per chi corre mezze o intere maratone.

Il fascino e la naturalezza della corsa, l’equilibrio negli allenamenti tra regole e trasgressione, racchiusi in due giorni capitolini imperdibili per tutti coloro che amano la corsa e intendono personalizzare il proprio allenamento, testare le proprie capacità aerobiche - muscolari, spaziando dalla corretta alimentazione, ai sistemi preventivi e di recupero.

È possibile iscriversi tramite il link sul sito www.alfredostecchi.it. Per chi si iscrive entro il 19 novembre prevista una promozione: 100 euro complessivi per partecipare (incluso i pasti del pranzo prima del training all’aperto e la cena trasgressiva) ad ogni momento della due giorni.

Info, costi, programma ed iscrizioni: www.alfredostecchi.it

Born to run, la corsa in due atti (1^ ed.). A Roma, un convegno teorico-pratico sui sistemi per correre bene

Programma del 1° Convegno pratico-teorico

Born to Run I sistemi per correre bene: dal Benessere alla Maratona

Crowne Plaza Rome – St. Peter’s 28-29 Novembre 2015

 

Sabato 28 novembre

08.30 - Presentazione dell’evento – I numerosi significati della corsa (dott. Alfredo Stecchi Ph.D., Univ. di Roma Tor Vergata)

09.00 - Relazione scientifica - L’importanza della valutazione funzionale: i test per conoscere le proprie qualità e pianificare programmi personalizzati (Prof. Antonio Buglione Ph.D.- Università San Raffaele di Roma)

09.30 - Relazione scientifica - Biomeccanica della corsa e corretto appoggio del piede (dott. Gioacchino Paci, Ph.D., Tecnico Fidal )

09.50 - L’influenza della corsa sull’attività lavorativa (dott. Antonello Crudo, Maratoneta - Direttore Generale Inps)

10.10 - Coffee break

10.40 - Relazione scientifica - L’organizzazione dell’allenamento tecnico (Andrea Ceccarelli – Atleta Azzurro 800m, Tecnico Specializzato Fidal)

11.00 - Testimonial La motivazione nella corsa Giorgio Calcaterra (tre volte Campione del Mondo nei 100Km della Ultramaratona)

11.45 - Pranzo (ricette e alimenti ideali per correre)

13.00 Trasferimento e riunione nella adiacente Villa Pamphili

  • Gruppo High Joggers (per chi si allena sui 5-10 e 15 km): allenamento per le ripetute e le corse in salita
  • Gruppo Slow Jogger (per chi si allena per le mezze e le maratone): allenamento per le ripetute e le corse in salita

17.00 - Rientro in albergo: relax per tutti coloro che pernottano

19.00 - Aperitivo

20.30 - Cena trasgressiva

 

Domenica 29 novembre

08.00 - Colazione per tutti coloro che hanno pernottato (alimenti ideali per correre)

08.45 - Relazione scientifica - Spunti generali sui sistemi di alimentazione per correre (Dott. Francesco Fagnani, Nutrizionista Ufficiale Gruppo Sportivo Guardia di Finanza - Fidal)

09.15 - Relazione scientifica - Il Benessere del runner: dai sistemi preventivi di allenamento alla migliore gestione dei tempi di recupero (dott. Alfredo Stecchi Ph.D. – Univ. di Roma Tor Vergata)

10.15 - Trasferimento e riunione nella adiacente Villa Pamphili

  • Gruppo High Joggers: allenamento per il lungo (8.5 km)
  • Gruppo Slow Joggers: allenamento per il lungo (21km)

12.30 - Rientro in albergo e saluti

 

Contatti

Per iscrizioni e prenotazioni:

Email: cpstpeters@hotel-invest.com | Tel +39 06.66.420

Per programma e contenuti del convegno:

Email info@alfredostecchi.it | Website www.alfredostecchi.it | www.convegnorunning.wix.com/borntorun

Press Office Born to Run
Felice Alborghetti - 3280112224
felice.alborghetti@gmail.com
Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicato stampa) - in Convegni - ricerca ed eventi
scrivi un commento
18 aprile 2015 6 18 /04 /aprile /2015 06:22
Dorando Pietri, la storia di una sfida. Una conferenza biografica su Dorando Pietri, tenuta a Sanremo da Franco Ranciaffi

Sabato 18 aprile 2015, alle 16:30, presso la sala di Palazzo Gentile-Spinola (piazza dei Dolori), a Sanremo, è in programma l'incontro sul tema: "Dorando Pietri, la storia di una sfida"

Si tratterà di una .cConferenza biografica tenuta dal giornalista Franco Ranciaffi.

L'evento è curato dal Circolo Ligustico Arte e Ambiente di Sanremo. Ingresso libero

L'evento è curato dal Circolo Ligustico Arte e Ambiente di Sanremo.

Ingresso libero.

L'argomento, dedicato al maratoneta Dorando Pietri, riveste particolare attenzione con numerosi riferimenti alla città di Sanremo, dove il mitico maratoneta visse e morì nell'ultima parte della sua vita, dopo il fallimento della sua impresa "alberghiera" e dove esercitò il lavoro di guidatore di autovettura a noleggio..

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni - in Convegni - ricerca ed eventi Atleti Personaggi
scrivi un commento
13 marzo 2015 5 13 /03 /marzo /2015 16:48
Ruggero Pertile, campione di Assindustria Padova Sport, a confronto con i runner

Il 13 marzo 2015, va in scena uno degli appuntamenti predisposti da Assindustria Padova sport, nel percorso di avvicinamento alla Maratona di ant'Antonio, rivolto agli atleti amatoriali: si tratta dell'incontro/confronto con Ruggero Pertile, campione di Assindustria Padfova Sport, presso il Centro Congressi di via Forcellini a Padova. 

Si parlerà dell’alimentazione del podista con il campione di Assindustria Sport e con il dottor Fagnani, nutrizionista delle Fiamme Gialle

L’appuntamento è di quelli imperdibili, per tutti gli appassionati di podismo. Il campione azzurro di Assindustria Sport Ruggero Pertile, uno dei più grandi maratoneti italiani, metterà a disposizione la sua esperienza per arricchire una serata completamente dedicata all’alimentazione del podista. L’appuntamento è fissato per venerdì 13 marzo, alle ore 20.30, nella sala del Centro Congressi di Padova, in via Forcellini, 170.

L'incontro è rivolto a tutti gli atleti amatoriali che desiderano approfondire questi argomenti e che vogliono ottenere migliori risultati durante le loro performance. La parte relativa alla nutrizione sportiva sarà trattata dal dottor Francesco Fagnani, nutrizionista ufficiale delle Fiamme Gialle.

Un’opportunità davvero preziosa, a poco più di un mese dalla Maratona S.Antonio, in cartellone domenica 19 aprile: dal campione padovano verranno sicuramente preziosi consigli per presentarsi pronti all’appuntamento.

L’ingresso è gratuito ma è gradita la prenotazione scrivendo a: chiara.finishline@gmail.com.

Nella foto la locandina dell’evento

 

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni (comunicato stampa) - in Convegni - ricerca ed eventi Atleti Ruggero Pertile
scrivi un commento
26 febbraio 2015 4 26 /02 /febbraio /2015 18:46
Catania International Hal Marathon 2015 - medaglia

Catania International Hal Marathon 2015 - medaglia

Cinque appuntamenti podistici per un’unica manifestazione.
Chi corre e ama lo sport all’aria aperta, potrà mettersi alla prova partecipando al circuito internazionale di corse su strada.

E’ tutto pronto per la Catania International Half Marathon Trofeo Tutone, prima tappa del Running Sicily 2015.
La tappa di domenica 1° marzo 2015 prevede un percorso perfettamente pianeggiante ricavato alla Playa di Catania, adatto per ottenere tempi dal valore tecnico assoluto.

La gara, molto lineare, sarà analizzata dai misuratori ufficiali della Fidal provenienti da Milano e Messina ed avrà il servizio di cronometraggio a cura della TDS, azienda leader nel settore specifico.

Tutti gli atleti iscritti alla prova di Messina, annullata per il forte vento, avranno la possibilità di iscriversi con lo sconto del 25%; mentre tutti gli iscritti alle 4 prove del circuito Running Sicily avranno il costo d’iscrizione bloccato a €40 in totale per le 4 prove, con lo sconto del 20% sul totale ed inoltre avranno lo sconto del 20% sull’iscrizione alla Maratona di Palermo, sede della premiazione finale.

Le società o gruppi di atleti che iscriveranno almeno 5 atleti avranno il costo bloccato a 15€ per la mezza maratona e 10€ per la 10 Km.

A tutti gli arrivati alle due gare in programma domenica, sarà consegnata la prestigiosa medaglia da collezione raffigurante il famoso “Liotru”.

All’atto dell’iscrizione, inoltre, sarà consegnata ai primi 400 iscritti la maglietta tecnica Diadora personalizzata. I pacchi gara si ritireranno sabato 28 Febbraio presso la palestra di atletica pesante della Playa alle spalle della piscina comunale.

La presentazione della tappa si svolgerà venerdì 27 febbraio alle ore 17.00 presso la Sala Consiliare del Comune di Catania, alla presenza delle massime autorità politiche dei Comuni di Catania, Palermo, Cefalù e Santo Stefano di Camastra, sedi delle differenti tappe di Running Sicily 2015.

A seguire, saranno assegnati a cura dell’Unione Stampa Sportiva Italiana comitato regionale e dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia delegazione regionale e sezione di Catania , i riconoscimenti “Catania e Lo sport” a dirigenti, atleti e imprenditori e giornalisti sportivi che con la loro attività hanno contribuito alla crescita dei valori dello sport.

Il testimonial delle giornate sarà Antonio Selvaggio, atleta della Nazionale Italiana e olimpionico a Los Angeles 1984. Tra arte e sport, la Sicilia riscopre il gusto delle sfide podistiche.

 

 

Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia sez. di Catania

Unione Stampa sportiva Italiana

Programma del Convegno "Catania e lo sport" le imprese sportive nei racconti dei giornalisti italiani
 

27 Febbraio 2015 ore 17,00 Sala Consiliare Comune di Catania

17,00 - Apertura da parte del segretario dell'Ussi Sicilia Nino Randazzo

17,10 - Inno d'Italia

17,15 - Presentazione della prima tappa del circuito Running Sicily 2015 in programma a Catania giorno 1 Marzo 2015

17,30 - Saluti di:

Sindaco di Catania Dott. Enzo Bianco 
Presidente Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia Gianfranco Baraldi Presidente e Vice Presidente del Coni Regionale Sergio D’Antoni e Sergio Parisi 
Presidente Cus Catania Dott. Luca Di Mauro 
Presidente Regionale U.S.S.I. Sicilia Roberto Gueli
Delegato Regionale e Consigliere nazionale A.N.A.O.A.I.  Prof. Leonardo Sorbello 
Presidente A.N.A.O.A.I sez Catania Salvatore Campanella -

17,50 - Assegnazione Premio Catania e lo sport consegnato a personalità del mondo dello sport nell'ambito delle categorie : Atleti - Dirigenti - imprenditori - Giornalisti sportivi

18,10 - Prof. Antonio Selvaggio - Presidente Provincia di Palermo - Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d'Italia - Dalla scuola alle Olimpiadi

18,20 - Nino Randazzo - segretario generale Ussi Sicilia - L'Ussi in Sicilia iniziative e sviluppo

18,30 - Assessore allo sport -Dott.ssa Valentina Scialfa - Catania e lo sport -

18,40 - Roberto Gueli - Deontologia dei giornalisti sportivi (il codice media-sport)

18,50 - Umberto Teghini "Antenna Sicilia-Telecolor" : La storia dello sport a Catania

 

Interventi di:

Dott. Genny La Delfa - delegato provinciale Coni Catania

Davide Bandieramonte - delegato provinciale Fidal

Dott.ssa Brunilde Zisa – Emengency Catania

 

 

Repost 0

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Elenco Degli Articoli

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche