Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog
11 dicembre 2013 3 11 /12 /dicembre /2013 08:45

Urban Trail dei Tre Ponti Ragusa. E' stata recuperata, il giorno 8 dicembre, la gara non disputata il 28 e valevole come ultima prova del Grand Prix prov.le Ecotrail Per il giorno dell'Immacolata che quest'anno è caduto di domenica, si è recuperato, a Ragusa, l'Urban trail dei Tre Ponti, su percorso misto strada-trail e valevole come ultima prova del Gran Prix CSAIN di Ecotrail. E'stata una bella "scarpinata" tra le bellezze naturalistiche di Cava Santa, con Flavio Sortino a trionfare tra i runnner e Giovanni Bellina tra gli studenti e, infine, con il Trofeo AIAD Scuola vinto dall'ITIS Majorana di Ragusa.

Si è recuperato, domenica 8 dicembre 2013, l"Urban Trail dei Tre Ponti" di Ragusa non disputato a causa del maltempo lo scorso 28 Novembre: questa volta, grazie ad un tempo atmosferico molto favorevole, si è avuto modo di vivere una bella giornata di sport nel Parco Urbano di Cava Santa Domenica a Ragusa, (detto anche la "Piccola giungla", situata al disotto dei famosi tre ponti del capoluogo ibleo).
Una Corsa ed una Camminata veloce nell'anello di 1350 metri della Via Natalelli di Ragusa, con 500 metri di tragitto urbano e 850  metri di percorso trail (con una full immersion tra latomie, cascatelle e sentieri campestri).

Per la cronaca la batteria riservata agli studenti delle scuole di Ragusa, sulla distanza dei 1500 metri (Partenza ed arrivo avvenivano infatti nell'area verde del City di Ragusa, sovrastante il circuito di gara) ha visto trionfare Giovanni Bellina dell'IPSIA Galileo Ferraris di Ragusa col crono finale di 7'57, davanti ad un quintetto dell'ITIS Majorana di Ragusa della dinamica Prof.ssa Caschetto, che al secondo posto piazzava Vittorio Incardona col crono di 8'12", a completare il podio Nicholas Licitra in  8'15", 4° Fabio Gurrieri 8'16"; 5° Simone Iemmolo in 8'22"; 6° Emilio Montes dell'IPSIA Galileo Ferraris in 8'24"; al 7° posto giungeva Francesco Cascone dell'Istituto Commerciale Fabio Besta di Ragusa in 8'30"; poi, via via, tutti gli altri col podio delle scuole medie ed inferiori che vedeva occupare il primi tre posti con Ismail Migliorisi ragazzino italo-dominicano dell'Istituto Paolo Vetri, 1° in 9'04", su Michael Strazzeri della Giovanni Pascoli di Ragusa Ibla, 9'21", 3° Giovanni Migliorisi i(Paolo Vetri Ragusa) fratellino del vincitore, e al traguardo col crono di 9'40".
Il Trofeo AIAD-SCUOLA, istituito quest'anno dall'omonima Onlus di Ragusa della Presidente Gianna Miceli, in occasione del mese d'informazione sulla Prevenzione del Diabete, ha visto il successo dell'ITIS  Ettore Majorana di Ragusa, davanti all'IPSIA Galileo Ferraris di Ragusa e all'Istituto Commerciale Fabio Besta di Ragusa. 

Urban Trail dei Tre Ponti Ragusa. E' stata recuperata, il giorno 8 dicembre, la gara non disputata il 28 e valevole come ultima prova del Grand Prix prov.le Ecotrail Ma oltre al trail per studenti era previsto pure l'Urban Trail per podisti e camminatori, che rientrava come ultima prova del Gran Prix Provinciale Csain 2013 di Eco-Trail.
Sulla distanza dei 4500 metri, frutto di tre giri completi dell'anello trail dei Ponti Ragusani, la vittoria ha arriso a Flavio Sortino della Polisportiva No al doping di Ragusa Ibla col crono finale di 25'24" davanti a Gianluca Carfì della Padua Ragusa (26'01"), mentre terzi ex-aequo giungevano Claudio Cappello della No al doping e Mauro Guastella (un piacevole ritorno all'atletica praticata per un ex lunghista e  triplista di livello della Padua Ragusa) al traguardo insieme col crono di 27'13", mentre per i camminatori, (sempre più presenti nelle iniziative ricreative di Csain e No al doping), la scarpinata "Sotto i ponti ragusani" a loro dedicata, si svolgeva sulla distanza dei 2 giri (pari a 3 Km), che comunque metteva a dura prova i partecipanti, visto che il tracciato (e lo dimostrano anche i tempi di percorrenza dei partecipanti), seppur nella sua suggestività, era abbastanza tosto, e tipico dei Canyon ragusani, con in più la ciliegina finale della dura rampa di scale in roccia per uscire dal percorso trail al percorso Urbano. 

Il  "recupero" dell Trail dei Tre Ponti ragusani  ha visto l'organizzazione a cura dell'AIAD di Ragusa con la collaborazione tecnica della No al doping di Ibla, il Csain Ragusa, il Coordinamento Educazione Fisica del Provveditorato di Ragusa, col patrocinio degli Assessorati allo Sport, Pubblica Istruzione ed Ecologia del Comune di Ragusa ed anche del grande supporto del Gruppo Volontari Protezione Civile del Comune di Ragusa, che ha gestito al meglio la sicurezza nei punti più impervi del percorso.

 

 

Per vedere altre foto segui il link

 

 

Repost 0
Published by Comunicato stampa - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
4 dicembre 2013 3 04 /12 /dicembre /2013 06:14

Boa Vista Ultramarathon 2013. il veneto Corrado Buzzolan conquista il secondo posto alla ultramaratona capoverdinaSi è svolta tra il 30 e il 1° dicembre 2013 la Boa Vista Ultramarathon 2013Nell’ultratrail di Capo Verde, la vittoria è andata all’atleta locale Josè Daniel Cabral, che ha migliorato così il secondo posto ottenuto lo scorso anno, mentre il secondo posto della distanza di 150 chilometri in tappa unica è andato al veneto Corrado Buzzolan. Nel percorso di 75 chilometri Carmelo Nucifora ha conquistato la seconda piazza.

2 dicembre 2013 – Alle 7.00 del mattino, quando il primo raggio di sole colpisce il centro di Sal Rei è scattato il via della Boa Vista Ultratrail, la competizione disegnata sul periplo dell’isola capoverdiana. Fin da subito il podista locale Brito Silva Domingos Valerio detto Valerinho detta il ritmo in testa alla gara, rendendosi protagonista di una fuga che durerà per la prima parte del tracciato di 150 chilometri.

Intanto, alle spalle dell’atleta di testa il duo composto dal veneto Corrado Buzzolan e dal capoverdiano Josè Daniel Cabral cerca a fatica una alleanza per controllare che il fuggitivo non chiuda la gara sul gradino più alto del podio. E così succede. Infatti all’altezza del 90° chilometro i tre sono separati soltanto da 18 minuti, con Valerinho che paga l’avvio troppo impetuoso, e cede la testa della corsa ai due avversari.
Per i successivi 40 chilometri Buzzolan e Cabral viaggiano in un tandem perfetto, mentre per Valerinho si profila ormai il terzo gradino del podio. Ma è a 8 chilometri dal traguardo che si risolve la gara. Josè Daniel Cabral aumenta il ritmo e Buzzolan cerca di rispondere, ma ormai le forze sono ridotte al lumicino e lasciaNO all’atleta locale la gloria del successo, con un distacco di una dozzina di minuti.
Per Josè Daniel Cabral il tempo finale sotto le 20 ore che rappresenta un crono di tutto rispetto dopo aver conquistato il secondo posto nelle edizioni 2012, 2011 (e terzo nel 2010): quest’anno Cabral ha messo il sigillo finalmente sulla sua prima Boa Vista da vincitore
Boa Vista Ultramarathon 2013. il veneto Corrado Buzzolan conquista il secondo posto alla ultramaratona capoverdinaOttimo secondo posto per l'imprenditore di Santorso, in provincia di Vicenza che, qualche mese fa, aveva tentato di portare a termine la "6633 Ultra", una gara estrema che prevede di camminare per 7 giorni per 560 Km a piedi nelle inospitali lande del circolo polare Artico. Catapultato nel deserto arido di Boa Vista Buzzolan non ha mai ceduto il passo chiudendo in 20:07. Terzo posto per Brito Silva con 22:50.
Assenza avvertita quella del grande favorito, Adilson Fortes Spences Varela, dopo essersi aggiudicato quattro volte la Boa Vista Ultramarathon tutti gli occhi erano puntati su di lui, ma il runner di Rabil, piccolo villaggio di Boa Vista, si è ritirato dopo pochi chilometri.

Classifica FemminileUnica donna iscritta alla 150 km, l’ungherese Erika Pickl, accompagnata in gara dal fidanzato austriaco Gerhard Lusskandl, ha tagliato il traguardo con un tempo di 34:26’. 

Boa Vista Salt Marathon (75 km) e EcoMarathon (42 km)Nel tracciato Salt Marathon di 75 chilometri vince il capoverdiano Augusto Joaquim Soares de Gama che chiude la prova con il tempo di 8:47.01 anticipando di quasi un quarto d’ora il bancario di Mestre ultrarunner dal 2006 Carmelo Nucifora. Terzo posto per Serge Augusto Cardoso che chiude in 9:22.07.
Il nuovo traguardo della distanza EcoMarathon di 42 km ha riscontrato ottimi consensi. Il primo posto se l’è aggiudicato un habitué della Boa Vista Ultratrail, Massimo Badiali che completa la gara in 4:10.01 seguito a tre minuti da Claudio Morlin; terzo gradino del podio per Andrea Amicabile.
Nella Boa Vista Ecomarathon di 42 km, tutte e tre le donne iscritte hanno terminato la gara: Laura Vescovo, insieme al fidanzato Giacomo Barbacetto, ha concluso in 8h5’, mentre le due amiche di Modena, Mila Romagnoli e Angela Verrini in 8h24'.

Per avere aggiornamenti sugli eventi organizzati dal Friesian Team è sufficiente collegarsi ai seguenti sit internet:www.friesianteam.com e www.boavistaultratrail.com 
Boa Vista Ultramarathon 150 km
Classifica Maschile

pos    Cognome           Nome                          Nazione           anno    tempo
1M    Cabral                 Josè Daniel                  Capo Verde    1979    19:55.07
2M    Buzzolan              Corrado                      Italia                 1964    20:07.58
3M    Brito Silva            Domingos Valerio          Capo Verde    1977    22:50.51
4M    Forseca Lopes       Joao                          Capo Verde    1972    22:58.42
5M    Aichinger              Dominik                      Austria             1968    23:06.09

Class Femminile
pos    Cognome    Nome     Nazione      anno    tempo
1F     Pickl             Erika      Ungheria    1972    34:26.51

Boa Vista Salt Marathon 76 km
Class Maschile

pos    Cognome                   Nome                    Nazione            anno     tempo
1M    Soares de Gama           Augusto J.             Capo Verde    1981     08:47.01
2M    Nucifora                     Carmelo                Italia                 1966     09:03.59

3M    Cardoso                      Serge Augusto        Capo Verde    1961     09:22.07
4M    Moreira Nataniel          Jesus                    Capo Verde    1983    10:12.25
5M    Dias Fortes Nelson        Gil                        Capo Verde    1977     11:12.55


Boa Vista Ecomarathon 42 km
Class Maschile

pos    Cognome             Nome            Nazione           anno    tempo
1M     Badiali                Massimo       Italia                  1966    04:10.33
2M     Morlin                 Claudio        Italia                   1975    04:13.22
3M     Amicabile            Andrea         Italia                  1968    05:40.11
4M     Ramos Tomar      Joao            Capo Verde          1959    06:25.51
5M     Barbacetto          Giacomino    Italia                   1967    08:05.35

Class Femminile
pos    Cognome   Nome    Nazione    anno    tempo
1F    Vescovo       Laura       Italia        1966    08:05.36
2F    Romagnoli    Mila         Italia        1964    08:24.01
2F    Verrini         Angela     Italia        1960    08:24.01


 
Pagina Facebook: BoaVista-Ultramarathon 
Friesian Team 
Corso della Vittoria, 1034 
21042 Caronno Pertusella (VA) 
tel. 335.354.958 fax 02.9645.7364info@friesianteam.com www.friesianteam.com
Ufficio stampa a cura di: 
COMeta PRess 
Via V Alpini, 4 - 24124 Bergamo 
tel. 035.346525 fax 035.8593.1191info@cometapress.it www.cometapress.it


Repost 0
Published by Comunicato stampa Freisian Team - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
29 novembre 2013 5 29 /11 /novembre /2013 05:05

Trail di Portofino (6^ ed.). Si prepara per Santa Margherita Ligure un intensissimo fine settimanaCon il Trail di Portofino e le iniziative aggregate, Santa Margherita Ligure si prepara per 7-8 dicembre 2013 a un intensissimo e, travolgente fine settimana all’insegna del trail….e non solo.
L’Atletica Due Perle, guidata da Nicola Fenelli è riuscita a aggregare alla corsa in programma domenica 8 dicembre VIP, convegni, cultura e atmosfera natalizia.
Un mix perfetto che, unito alle bellezze naturalistiche del Tigullio, rende l’atmosfera ancora più bella e attraente.
Il trail sarà preceduto, sabato 7 dicembre, da una miriade di iniziative: si parte con la Corsa dei Babbi Natale alle 15.00 a Santa Margherita, una corsa non competitiva, dal chilometraggio corto, voluta per fare gli auguri.
Sarà poi la bella cornice di Villa Durazzo, che sta diventando ormai location culturale e sportiva, a ospitare alle 17.00 la presentazione del libro “Corro perché mia mamma mi picchia”, scritto dal celebre comico Giovanni Storti (il Giovanni del trio con Aldo e Giacomo) e da Franz Rossi.
Gli autori non potranno essere presenti fisicamente ma saluteranno i presenti con un video collegamento in diretta. Il libro illustra anche l’amore del neo-podista nei confronti della Liguria e, in particolare, della Mezza Maratona delle Due P
erle.
Alle 17.30 ci sarà un interessante convegno della Celfood sul podismo che avrà come testimonial un personaggio del calibro di Fabrizio Vignali.
Seguirà un briefing sul trail e sui suoi percorsi.
Domenica 8 dicembre, infine, via libera alla grande giornata con il trail agonistico di 25 chilometri (presente la campionessa mondiale Cecilia Mora) e, in contemporanea, con “Ritorna la più bella”, marcia non competitiva, e “Marcia arcobaleno”, rispettivamente di 5 e 12 chilometri.  

 

Repost 0
Published by Comunicato stampa - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
26 novembre 2013 2 26 /11 /novembre /2013 07:49

Marathon Trail del Montalbano 2013. Si svolgerà il prossimo 14 dicembre, in due tappe

 

Il Marathon Trail del Montalbano (MTDM 2013), una corsa in semi-autosufficienza di lunghezza complessiva di circa 44 km (suddivisi in due tappe rispettivamente di 13 - praticamente in notturna - e di 31 km) con dislivello positivo totale di circa 1400 metri organizzata dalla ASD Capraia e Limite, si svolgerà sabato 14 dicembre 2013. Intanto, nel percorso di avvicinamento, il 23 novembre 2013, ha avuto luogo - con partecipazione libera - una corsa di allenamento per poter fare conoscere ai partecipanti una parte del percorso di gara.

Programma
Sabato 14 dicembre 2013

  • Ore 16.45 - ritrovo e apertura stand presso Bar Pit Stop in Via Allende, Capraia Fiorentina (Fi), consegna pettorali e controllo del materiale obbligatorio;
  • Ore 17.45 - briefing e operazioni di punzonatura;
  • Ore 18.00 - partenza gara, tappa 13 km/350m D+ (con obbligo di lampada frontale o punto luce).
  • Ore 19.00 - arrivo primi atleti;
  • Ore 20,00 - Pasta Party presso Campo Sportivo I Meli a Limite sull´Arno


Domenica 15 dicembre 2013

  • Ore 7.45 - ritrovo e apertura stand presso Bar Pit Stop in Via Allende, Capraia Fiorentina (Fi), consegna pettorali e controllo del materiale obbligatorio;
  • Ore 8.45 - briefing e operazioni di punzonatura;
  • Ore 9.00 - partenza gara, tappa 31 km/1050m D+
  • Ore 12.00 - arrivo primi atleti;
  • Dalle 13.30 in poi Pasta Party presso Campo Sportivo I Meli a Limite sull´Arno 

 

Vai alla locandina

 

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
16 novembre 2013 6 16 /11 /novembre /2013 08:55

bvum2011_palma.jpgA pochi giorni dalla partenza per la tredicesima edizione della Boa Vista Ultramarathon in programma il 30 novembre 2013, restano ancora aperte le iscrizioni. Sono previsti tre diversi format di gara: la Ultramarathon (150 km con 40 ore di tempo massimo); la Salt Marathon sulla distanza di 75 km e la Ecomarathon sulla distanza di 42,197 km.
Tra i 40 runner iscritti, si scoprono le storie di “vita norrmale” della spedizione italiana che per due giorni vivrà l’isola più selvaggia dell’esotico arcipelago di Capo Verde.



L’isola capoverdiana di Boa Vista è pronta ad accogliere la tredicesima edizione della Boa Vista Ultramarathon e i suoi 150 chilometri no-stop da percorrere in totale autosufficienza nel limite massimo di 40 ore. Attualmente sono 40 gli iscritti in rappresentanza di 4 nazioni: 20 concorrenti dall’Italia, 4 provenienti dalla Germania, 4 dall’Austria e 12 atleti di casa, tra cui il fortissimo Adilson Fortes Spencer Varela vincitore di quattro edizioni. 


Tra gli atleti italiani al via quest’anno ci sarà Giacomino Jack Barbacetto che, aficionado della Boa Vista, ha al suo attivo 3 edizioni della Ultramarathon e che quest’anno per problemi fisici ha deciso di partecipare alla Ecomarathon di 42 km in veste di “accompagnatore” della fidanzata Laura, al suo esordio nella gara. Friulano doc, 46 anni, di cui sette da ultramaratoneta, da Verzegnis provincia di Udine ricorda così la sua prima Boa Vista: «Poterla girare in lungo e in largo a piedi è davvero un privilegio per pochi eletti in quanto l’isola racchiude una natura incontaminata che credo si possa trovare in pochissimi posti. Io, che provengo da un paesino di montagna, sono rimasto forse più stupito degli altri nel vedere queste immense spiagge vergini costeggiate da un mare trasparente color turchese». Ma non solo, Giacomino ci racconta cosa significhi per lui correre questo ultratrail: «La Boa Vista Ultramarathon non è solo una sfida contro te stesso, non è solo fatica e dolori, è una lezione di vita che ti conduce nei momenti di maggior difficoltà ad essere quello che veramente sei, non puoi imbrogliare, se sei sincero con te stesso sei anche in pace e corri sereno fin dove la mente ti vuole portare. Ne ho fatte diverse di gare ultra, molte perfettamente organizzate e stupende, ma questa ha qualcosa in più oltre all’incantevole paesaggio».
Ed è della stessa idea Andrea Palma, 41 anni di Roma, impiegato in un istituto bancario di Milano partito nel 2011 con l’idea di sopravvivere è ritornato con un’amicizia importante nata tra un passo e l’altro, con altri due runner con cui ha condiviso la sua prima Boa Vista Ultramarathon: Marco Lavezzari e Massimo Gessaga. «Un legame che si è creato e a distanza di un paio d’anni è ancora più forte: gare condivise, cene, incontri con le famiglie, le esperienze personali che si scambiano, i ricordi dell’uno passano all’altro. È di sicuro il regalo più bello che Boa Vista mi ha dato» racconta Andrea, che in questi giorni si sta preparando alla partenza. «150km di emozioni intense, belle, brutte per le crisi che arrivano, ma come arrivano vanno via ed è proprio questo un altro ricordo bellissimo, l’affrontare u na paura, una insicurezza, una sofferenza e finire comunque con una medaglia al collo – prosegue Andrea. - Nella vita di tutti i giorni c’è bisogno di questo per riscoprire la vera essenza dell’uomo che non è certo nato per timbrare solo un cartellino e basta. Quindi, qualora si avesse la fortuna di godere di buona salute, di potersi regalare il viaggio e di amare la corsa…..bisogna riempirsi gli occhi di Boa Vista!». 

E poi c’è la modenese Angela Verrini, corre da tre e ha all’attivo solo mezze maratone, ma ha deciso di condividere questa esperienza con l’amica Mila Romagnoli: «Quando ho saputo che quest’anno era prevista la Eco Marathon di 42 Km mi sono lasciata coinvolgere spinta dall’idea che poteva essere un’esperienza importante per me come persona. Correre o camminare in un luogo che mi affascina, un paesaggio duro e selvaggio, lanciare lo sguardo verso un altro orizzonte, è difficile da spiegare in modo razionale ciò che si sente con il corpo quando si corre: un senso di libertà, di solitudine, ma anche di comunione con ciò che ti circonda. Quello che mi piace della corsa è vincere si una sfida personale, ma ancora di più farlo insieme a qualcuno a cui voglio bene e in questo caso sarò felice di arrivare in fondo alla gara insieme alla mia amica Mila, condividere con lei un esperienza di vita». 

Del resto chi ha affrontato la Boa Vista UltraMarathon è rimasto sempre incantato sia dalla formula che dagli scenari assolutamente incomparabili, chi la conosce è voluto assolutamente ritornarci, chi non l’ha mai corsa non può farsi sfuggire quest’occasione che rimarrà una pietra miliare nella propria carriera sportiva e, probabilmente, nella propria vita. Sentieri secolari, deserti di sabbia bianca, distese di pietra lavica, oasi lussureggianti, dune e sassi appuntiti con l’oceano cristallino che appare e scompare, attendono di essere attraversati dagli atleti e per chi non se la sente di affrontare tutti i 150 chilometri viene riproposto dopo il successo dell’anno scorso il traguardo intermedio di 75 chilometri: il giusto compromesso per chi cerca un approccio più leggero all'ultra-trail o per coloro che d urante la gara decidono che metà tracciato sia sufficiente! Tre le distanze su cui sarà possibile cimentarsi anche la 42 km mentre la Wind Marathon di 100 chilometri è stata annullata per questioni organizzative.

Per chi decidesse di affrontare le dune di Boa Vista, le iscrizioni sono ancora aperte.
La partenza dall’Italia è prevista per mercoledì 27 novembre mentre il ritorno è fissato per mercoledì 4 dicembre, scegliendo tra diversi aeroporti come Milano Malpensa, Verona e Bologna. Sono stati inoltre ideati alcuni pacchetti per i partecipanti: volo comprensivo di visto al costo di 650 Euro; volo più soggiorno B&B presso le strutture Cà Nicola o Cà Greta al costo di 925 Euro mentre il solo soggiorno è di 325 Euro.

Iscrizioni online sul sito ufficiale della Boa Vista Ultratrail: www.boavistaultramarathon.com 

 Denominazione    Distanza    Partenza    Traguardo
•    UltraMarathon    150 km     Sal Rei    Sal Rei
•    SaltMarathon        75 km     Sal Rei   Curral Velho
•    EcoMarathon        42 km    Sal Rei    Sal Rei    




www.boavistaultratrail.com 
www.boavistaultramarathon.com 

Friesian Team 
Corso della Vittoria, 1034 
21042 Caronno Pertusella (VA) 
tel.335.354.958
fax 02.9645.7364
info@friesianteam.com www.friesianteam.com
Ufficio stampa a cura di: 
COMeta PRess 
Via V Alpini, 4 - 24124 Bergamo 
tel. 035.346525 f
ax 035.8593.1191
info@cometapress.it www.cometapress.it

Repost 0
Published by Comunicato stampa - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
7 novembre 2013 4 07 /11 /novembre /2013 16:43

Ecotrail-della-Milia-17-novembre.jpg

 

Domenica 17 novembre 2013, si svolgerà la prima edizione dell'Ecotrail 20 km "Giro della Milia" sul versante sud dell'Etna (percorso Altomontano Etnasud), con base a Nicolosi, sulla distanza di 20 km, da quota 1700 a 2500 metri.  

Oltre alla competitiva di 20 km, è previsto un walktrail di 6 km.
La gara è organizzata da ACDS Freedom Fitness, in collaborazione con Etnasportemotions.
La gara 2013 sarà, a tutti gli effetti, un'edizione "zero" di cui si annuncia la inclusione nel Circuito Ecotrail Sicilia 2014: e, in effetti, il suo palinsesto, con la proposta di un'ecotrail compettivo, cui è abbinato un walktrail, ricalca la struttura delle gare incluse nel Circuito Ecotrail Sicilia.
Inutile dire che i partecipanti potranno godere, nel corso della gara, della vista su panorami mozzafiato! 

Fervono i preparativi per questa prima edizione e sono già in tanti appassionati del trail - sia pure in modo informale - ad aver dato la loro adesione, con una partecipazione che si prevede numerosa, anche con il seguito di accompagnatori e di famiglie, pur con la concomitanza - nella stessa data - della Maratona (e Mezza) "Città di Palermo".

 

Programma

  • h. 07..30 - Raduno (Contrada Serra la Nave Monte Vetore)
  • h. 08.45  -  Briefing
  • h. 09.00  - Partenza gara Ecotrail Km 20
  • h. 09.15  - Partenza WALKTRAIL Km 6
  • h. 13.00  - Barbecue

 

 

vola tra il cielo e la terra...
...come un aquila
che controlla
il suo territorio,

librati
trascinato dalle emozioni

e innamorato dei luoghi
che ti fanno sognare.

Un solo obiettivo:
ascolta il tuo Cuore! 

Giro-della-Milia-percorso.JPG

 

 

Profilo altimetrico

 

Scarica o visualizza il regolamento e le modalità di adesione 

 
Per maggiori informazioni contatta il comitato organizzatore

 

Sito web

 

Su Facebook (evento)


 

Repost 0
Published by Ultramaratone, maratone e dintorni - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
20 ottobre 2013 7 20 /10 /ottobre /2013 05:43

Ultratrail del Lago d'Orta (4^ ed.). Vince il tedesco Stephan Hugenschmidt, uno dei favoriti della vigiliaSi è svolto ieri, 19 ottobre 2013, l'Ultratrail del Lago d'Orta, alla sua 4^ edizione. Stephan Hugenschmidt vince la distanza lunga di 80 km.


Era una dei favoriti della vigilia, e in gara ha rivelato definitivamente tutto il suo talento: l'ingegnere Stephan Hugenschmidt ha vinto la gara sugli 80 km della 4^ edizione dell'Ultra Trail del Lago d'Orta: il giovane (27 anni) tedesco che abita sul Lago di Costanza ha dominato la gara imponendosi in 8h46'40": se si pensa che un atleta del livello di Stefano Trisconi ha concluso in seconda posizione in 9h11'10", ci si può rendere conto del valore dell'impresa di Jurgen dal punto di vista atletico. Fin dalle prime battute Hugenschmidt ha imposto un ritmo ben presto divenuto insostenibile per gli altri atleti; Trisconi, dopo un inizio in sordina dovuto a qualche problema fisico, ha trovato un buon ritmo che gli ha permesso di recuperare posizioni. Al terzo posto si è piazzato il vincitore dell'edizione 2011 Giuliano Cavallo in 9h19'52". 

Ricca di colpi di scena la prova femminile: ritiratasi Scilla Tonetti per una caduta che le ha provocato un taglio al ginocchio - niente di grave per fortuna - la gara è vissuta sul lungo assolo della svizzera Andrea Huser, che, chiudendo con il tempo di 10h46'52", ha distanziato un'atleta di livello internazionale come Simona Morbelli di quasi un'ora. La Huser tra l'altro è stata vittima di una caduta che le ha causato la rottura del quinto dito della mano destra, ma questo, come detto, non le ha impedito di vincere. Al terzo posto si è piazzata la lombarda Marta Poretti, staccata di circa un'ora dalla Morbelli.

Anche la 55 km è stata caratterizzata da un clamoroso colpo di scena: Daniele Fornoni, fino a quel punto largamente in testa, è stato vittima di un errore di percorso a pochi km dall'arrivo ; per questo motivo è stato superato da Filippo Canetta che ha quindi vinto in 5h39'46; Canetta, durante le premiazioni ha sportivamente riconosciuto Fornoni come "vincitore morale"; al terzo posto si è piazzato Michael Dola in 5h41'57", un minuto esatto dopo Fornoni. In campo femminile la vittoria è andata come da pronostico a Giuliana Arrigoni, 7h11'05" il suo tempo, davanti a Carmela Vergura (7h17'27") e a Miranda Kvist; il terzo posto dell'atleta svedese è una sorta di premio per l'intero gruppo proveniente dalla Svezia, uno dei più numerosi quest'anno.

Ultratrail del Lago d'Orta (4^ ed.). Vince il tedesco Stephan Hugenschmidt, uno dei favoriti della vigiliaLa 22 km ha visto la vittoria, per terza volta, di Enzo Mersi (1h45'15") davanti allo svizzero Ivan Betrisey (1h46'07") e a Ivan Camurri (1h53'57"); in campo femminile ha vinto Cecilia Mora (2h13'31") davanti alla tedesca Judith Trunschke (2h14'17") e a Annalisa Diaferia (2h21'31").

In totale sono stati quasi 850 gli iscritti alle diverse gare in programma.

Gli arrivi si concluderanno entro le 3.00 di questa notte.

La classifica aggiornata in tempo reale è disponibile sul sito www.wedosport.net.

 

Per ulteriori informazioni: www.trail-running.it

 

Ufficio Stampa: Ivo Casorati

Repost 0
Published by Ivo Casorati (Ufficio stampa) - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
18 ottobre 2013 5 18 /10 /ottobre /2013 23:59

Circuito Ecotrail Sicilia 2013. Il 20.10.2013 va in scena la 1^ edizione dell'Ecotrail dei Borghi di Petralia SopranaDomenica 20 ottobre 2013, va in scena la 1^ edizione dell'Ecotrail dei Borghi di Petralia Soprana, valevole come penultima prova (l'ottava) del Circuito Ecotrail Sicilia 2013.

 

Si torna sulle Madonie per l’ottava e penultima prova del Circuito Ecotrail Sicilia 2013. Domenica 20 ottobre va in scena la prima edizione dell’Ecotrail dei Borghi di Petralia Soprana.
Si partirà alle ore 09,30 da Piazza del Popolo. 24 i chilometri della prova agonistica lungo un percorso che, nella prima parte, andrà alla scoperta degli antichi borghi del paese più alto delle Madonie Soprana, mentre - nella seconda parte - si addentrerà nel Parco, fino a raggiungere i 1600 metri di Piano Catarineci, dove gli atleti avranno la possibilità di suggestivi "incontri ravvicinati" con la fauna selvatica.

Due i walktrail non agonistici in programma. Il primo partirà alle ore 08,30 e seguirà i 24 chilometri di percorso della prova agonistica, mentre il secondo di 12 chilometri partirà un’ora dopo.
Alle ore 09,35 prenderà il via un’escursione guidata accessibile a tutti, che porterà a scoprire le suggestioni degli antichi borghi di Petralia.

Ad organizzare l’evento, che vedrà al via oltre 150 amanti della montagna, l’ASD Sportaction, promotrice del circuito, assieme all’ASD Natura e Sport Madonie e al Comune di Petralia Soprana.

Ai nastri di partenza, ormai da consuetudine, anche il Centro Regionale Trapianti della Sicilia,  che con i suoi operatori, continuerà nell’opera di sensibilizzazione e raccolta delle dichiarazioni di volontà alla donazione degli organi, arricchendo di ulteriori significati la giornata madonita.

Per ulteriori informazioni: www.ecotrailsicilia.it

Vedi anche: Ciruito Ecotrail Sicilia 2013. Il prossimo 20 ottobre, esordisce l'Ecotrail dei Borghi di Petralia Soprana (valevole come 8^ prova del circuito) all'insegna della solidarietà

 

 

Circuito Ecotrail Sicilia 2013. Il 20.10.2013 va in scena la 1^ edizione dell'Ecotrail dei Borghi di Petralia Soprana

 

 

Repost 0
Published by Dario Giliberti (Comunicato stampa) - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
18 ottobre 2013 5 18 /10 /ottobre /2013 06:57

Ultratrail del Lago d'Orta (4^ ed.). La starting list, a poche ore dalla partenza, si arricchisce di altre stelleSta per scadere il conto alla rovescia per la 4^ edizione dell'Ultratrail del Lago d'Orta. A poche ore dalla partenza si arricchisce ulteriormente la starting list. La manifestazione prenderà l'avvio il 19 ottobre 2013, con partenze differenziate per le tre distanze previste nel palinsesto, quando i sentieri del novarese, Cusio e Valsesia, saranno invasi da una carica di 800 trailer con 14 nazioni rappresentate.

A poche ore dalla partenza si arricchisce ulteriormente la starting list dell'Ultra Trail del Lago, l'evento organizzato dall'ASD Trail Running con partenza e arrivo a Pogno (NO).

Ai già citati Filippo Canetta, Daniele Fornoni (entrambi in gara nella 55 km), Giuliano Cavallo, Fabio Fusco, Max Valsesia, Nico Valsesia, Stephan Hugenshmidt, Stefano Trisconi e Giulio Ornati, si aggiungono, infatti, anche lo svizzero Michael Buechi, gli italiani Marco Bethaz (terzo a Pogno nel 2011), Ivan Camurri, quarto nel recente Trail del Golfo dei Poeti, Matteo Raimondi e Mattia Roncoroni, terzo nella Sur les Traces des Ducs de Savoie (TDS) 2013.

 

In campo femminile, come del resto tra gli uomini, ci si attende una grande battaglia: oltre alle confermate Scilla Tonetti e Simona Morbelli, saranno al via da Pogno anche la svizzera Denise Zimmermann, classe 1975, che in meno di un mese ha vinto il Morenic Trail e la 24-Stundenlauf Aare-Insel Brugg, la tedesca Cornelia Hauser, la russa Nadezda Korolyatina e un'altra atleta svizzera, Helen Blatter, capace quest'anno di vincere il Trail Des Dentes Du Midi e di classificarsi quarta nel Mountainman 80 km Alpin Trail Run e nel Trail Verbier St Bernard - La Traversée. Da seguire anche la prova di Maria Ilaria Fossati, quest'anno quarta nell'Ultra Trail des 4 Massif, quinta nel Trail di Oulx e nona nella 24 heures de Grenoble.

Nella 55 km la lotta sembra ristretta alla forte, e confermata, Giuliana Arrigoni e a Noemi Gizzi, una delle atlete più titolate sulle lunghe distanze (su strada e fuori strada), che quest'anno è si è classificata quarta nella 50 km di Romagna.

Ricordiamo che la partenza della 80 km sarà alle 5.00 di sabato 19, mentre la partenza della 55 km sarà alle 9.00; alle 9.30 sarà dato il via alla 22 km e, a seguire, agli appassionati di Nordic Walking, sempre sulla distanza di 22 km. Le iscrizioni a quest'ultima prova saranno aperte fino a pochi minuti prima della partenza.

In bocca al lupo a tutti!

 

Per ulteriori informazioni: www.trail-running.it
 
Ivo Casorati
Ufficio Stampa ASD Trail Running
ComunicatIVO Sport & Business 
Via Colombo, 1 28823 Ghiffa (VB)
Tel/Fax 0322 842457
info@comunicativo.it
www.comunicativo.it
Repost 0
Published by Ivo Casorati (comunicato stampa) - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento
17 ottobre 2013 4 17 /10 /ottobre /2013 07:45

Brooks Vasusa Trail (1^ ed.). Il prossimo 10 novembre 2013, lungo sentieri e mulattiere che circondano la Si svolgerà il prossimo 10 novemmbre 2013 la 1^ edizione del Brooks Valsusa trail alla riscoperta dei sentieri e delle mulattiere che circondano la "Sacra di san Michele" e i comuni limitrofi.
La manifestazione - con spirito essenzialmente non competitivo - si svolgerà su due distanze, rispettivamente un anello da 8 e uno da 23 chilometri, lungo i quali sarà possibile, camminare, correre, pedalare. 
Le iscrizioni sono già aperte. 

 

(Migliarino) – Quando la passione per la corsa non ha confini non è sufficiente allenarsi, gareggiare, vincere, indossare la maglia azzurra…per Gabriele Abate alfiere del Brooks Team serviva ancora un’altra avventura. Questa volta da organizzatore. Così l’appuntamento da non perdere è per domenica 10 novembre 2013 quando si svolgerà la prima edizione del Brooks Valsusa Trail, una manifestazione che ha come obiettivo la  riscoperta dei sentieri e delle mulattiere che circondano la Sacra di San Michele e i comuni limitrofi.

Due anelli da 8 Km e 23 Km dove poter camminare, correre o pedalare immersi nella natura cogliendo i migliori scorci e percorrendo l’Antica Mulattiera che porta alla Sacra di San Michele, attraversando le borgate di Basinatto, Pian Pumè, Bennale, Folatone e Mura sul Sentiero dei Franchi, per poi ridiscendere verso l’abitato di Chiusa San Michele percorrendo i sentieri di Sacra Natura e Via Francigena . La manifestazione con partenza alle ore 09:00 e aperta a tutti, e vi parteciperanno atleti di fama Internazionale.

 

"Brooks Vasusa Trail (1^ ed.). Il prossimo 10 novembre 2013, lungo sentieri e mulattiere che circondano la Quando la mattina mi affaccio alla mia finestra, vedo lassù in alto la Sacra di San Michele, simbolo del Piemonte, prendo le mie Brooks ed inizio a correre tra i miei sentieri – afferma Gabriele Abate - Tutte le domeniche gareggio e ho visitato tanti posti nel mondo, adesso vorrei che molte persone possano venire a vedere la mia palestra d'allenamento! Luoghi fantastici pieni di storia”. 

 

Montagne e sentieri, silenzi interrotti solo dal fiato dei polmoni sotto sforzo in allenamento: “La mia idea è nata circa un anno fa quando per scherzo i miei amici mi hanno detto che solo io avrei potuto rilanciare i nostri sentieri. Mi hanno spronato dicendo che solo io avrei potuto fare un’impresa così ardua. Già il giorno dopo, correndo, ho deciso il tracciato - continua l’azzurro -. Far rivivere i nostri sentieri, questo la vera finalità. Lo scorso dicembre ho parlato con Marco Rocca responsabile di Brooks Italia che conosce molto bene la mia zona. Visto il mio entusiasmo ha subito dato il suo benestare, per me fondamentale visto che io vivo e credo solo in Brooks avendo il primo negozio solo Brooks ed avendo l’onore di far parte del Brooks Team”

 

Dall’idea alla realtà, dalla fantasia a qualcosa di concreto. In mezzo tanto tempo e sacrifici: “Molto spesso ci troviamo e lavoriamo a fondo sul percorso per renderlo sempre più bello. Un po' come si fa a casa propria quando devono venire gli ospiti. Da quando abbiamo risistemato e segnalato con le frecce e cartelloni bianchi e blu Brooks, tantissima gente percorre i nostri 2 tracciati da 8 km e 23 km. E’ sempre percorribile e ogni domenica una squadra di volontari esce per tenerlo pulito. Direi quindi primo obbiettivo raggiunto. Ora il secondo: ospitare tanti nuovi amici in casa nostra, non mancare alla prima edizione del Brooks Valsusa Trail del 10 Novembre che prevede una gara libera a tutti da 8 km, 23 km o la staffetta da 7,5 e 15,5 e anche un mini trail per i bambini”.

 

La gara nella gara è organizzare tutto, affinché domenica 10 Novembre sia un grande festa con il Brooks Valsusa Trail: “Sono più di tre giorni che dormo tre ore a notte, finalmente nei giorni scorsi abbiamo omologato il percorso alla mattina. Poi per supportare il mio gruppo di lavoro ho dovuto fare su e giù per portare pranzo, benzina e altre necessità. Sono seguite altre 6 ore di pulizia…in pratica domenica sono stato in giro senza sosta dalle 6 alle 20…mi sono accorto di aver fatto un totale di 45 km con 4000 metri di dislivello”. Non male per essere un organizzatore!

 

 

Brooks Vasusa Trail (1^ ed.). Il prossimo 10 novembre 2013, lungo sentieri e mulattiere che circondano la Info: www.valsusatrail.it  
Iscrizioni: http://www.valsusatrail.it/iscrizioni.html 
 
Cesare Monetti
Ufficio Stampa Brooks Running
www.brooksrunning.it

 

 

Run happy ... Brooks Valsusa Trail

 

 

 

Brooks Valsusa Trail (1^ ed.). Il prossimo 10 novembre 2013, lungo sentieri e mulattiere che circondano la

 

Repost 0
Published by Cesare Monetti (Comunicato stampa) - in Trail e Ultratrail 2013
scrivi un commento

Presentazione

  • : Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • : Una pagina web per parlare di podismo agonistico - di lunga durata e non - ma anche di pratica dello sport sostenibile e non competitivo
  • Contatti

About

  • Ultramaratone, maratone e dintorni
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.
  • Mi chiamo Maurizio Crispi. Sono un runner con oltre 200 tra maratone e ultra: ancora praticante per leisure, non gareggio più. Da giornalista pubblicista, oltre ad alimentare questa pagina collaboro anche con altre testate non solo sportive.



Etnatrail 2013 - si svolgerà il 4 agosto 2013


Ricerca

Il perchè di questo titolo

DSC04695.jpegPerchè ho dato alla mia pagina questo titolo?

Volevo mettere assieme deio temi diversi eppure affini: prioritariamente le ultramaratone (l'interesse per le quali porta con sè ad un interesse altrettanto grande per imprese di endurance di altro tipo, riguardanti per esempio il nuoto o le camminate prolungate), in secondo luogo le maratone.

Ma poi ho pensato che non si poteva prescindere dal dare altri riferimenti come il podismo su altre distanze, il trail e l'ultratrail, ma anche a tutto ciò che fa da "alone" allo sport agonistico e che lo sostanzia: cioè, ho sentito l'esigenza di dare spazio a tutto ciò che fa parte di un approccio soft alle pratiche sportive di lunga durata, facendoci rientrare anche il camminare lento e la pratica della bici sostenibile. Secondo me, non c'è possibilità di uno sport agonistico che esprima grandi campioni, se non c'è a fare da contorno una pratica delle sue diverse forme diffusa e sostenibile. 

Nei "dintorni" della mia testata c'è dunque un po' di tutto questo: insomma, tutto il resto.

Come nasce questa pagina?

DSC04709.jpeg_R.jpegL'idea motrice di questo nuovo web site è scaturita da una pagina Facebook che ho creato, con titolo simile ("Ultramaratone, maratone e dintorni"), avviata dall'ottobre 2010, con il proposito di dare spazio e visibilità  ad una serie di materiali sul podismo agonistico e non, ma anche su altri sport, che mi pervenivano dalle fonti più disparate e nello stesso tempo per avere un "contenitore" per i numerosi servizi fotografici che mi capitava di realizzare.

La pagina ha avuto un notevole successo, essendo di accesso libero per tutti: dalla data di creazione ad oggi, sono stati più di 64.000 i contatti e le visite.

L'unico limite di quella pagina era nel fatto che i suoi contenuti non vengono indicizzati su Google e in altri motori di ricerca e che, di conseguenza, non risultava agevole la ricerca degli articoli sinora pubblicati (circa 340 alla data - metà aprile 2011 circa - in cui ho dato vita a Ultrasport Maratone e dintorni).

Ho tuttavia lasciato attiva la pagina FB come contenitore dei link degli articoli pubblicati su questa pagina web e come luogo in cui continuerò ad aprire le gallerie fotografiche relative agli eventi sportivi - non solo podistici - che mi trovo a seguire.

L'idea, in ogni caso, è quella di dare massimo spazio e visibilità non solo ad eventi di sport agonistico ma anche a quelli di sport "sostenibile" e non competitivo...

Il mio curriculum: sport e non solo

 

banner tre rifugi Val Pellice 194x109

IAU logo 01
  NatureRace header
BannerRunnerMania.JPG
 banner-pubblicitario-djd.gif
VeniceUltramarathonFestival
supermaratonadelletna.jpg
LogoBlog 01
runlovers
atletica-notizie-01.jpg


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Elenco Degli Articoli

Pagine

Gli articoli più letti negli ultimi 30 giorni

 

ultrasportheader950.gif

 

 

Gli articoli più visti dal 24/03/2014 al 24/04/2014

Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 2 303
Articolo Virgin Money London Marathon 2014 (33^ ed.). L'evento è stato… 1 728
Home Ultramaratone, maratone e dintorni 579
Mobile Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 247
Articolo Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 241
Articolo Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 236
Mobile Ciao, Carmelo! Il commiato di Elena Cifali - Ultramaratone, maratone… 223
Mobile UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 206
Articolo UltraMilano-Sanremo 2014 (1^ ed.). Il sapore della sfida, a pochi… 196
Mobile Virgin Money London Marathon 2014 (34^ ed.). L'evento è stato… 134
Articolo Maratona del Lamone 2014. Podisti fanatici e ignoranti affermano: Ti… 118
Mobile A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 104
Mobile Corsa, fatalità e senso di responsabilità - Ultramaratone, maratone e… 103
Articolo A 98 anni suonati Giuseppe Ottaviani fa incetta di Ori a Campionati… 102

 

Statistiche generali del magazine dalla sua creazione, aggiornate al 14.04.2014

Data di creazione 12/04/2011
Pagine viste : 607 982 (totale)
Visitatori unici 380 449
Giornata record 14/04/2014 (3 098 Pagine viste)
Mese record 09/2011 (32 745 Pagine viste)
Precedente giornata record 22/04/2012 con 2847 pagine viste
Record visitatori unici in un giorno 14/04/2014 (2695 vis. unici)
Iscritti alla Newsletter 148
Articoli pubblicati 4259


Categorie

I collaboratori

Lara arrivo pisa marathon 2012  arrivo attilio siracusa 2012
            Lara La Pera    Attilio Licciardi
 Elena Cifali all'arrivo della Maratona di Ragusa 2013  Eleonora Suizzo alla Supermaratona dell'Etna 2013 (Foto di Maurizio Crispi)
            Elena Cifali   Eleonora Suizzo
   
   
   
   
   
   

ShinyStat

Statistiche